1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.

    Scopri di più.

B&W acqua e cielo uniti da un filo

Discussione in 'Astratta' iniziata da xyennio, 10 Gennaio 2019.

  1. xyennio

    xyennio PRO

    Registrato:
    31 Gennaio 2012
    Messaggi:
    416
    "Mi Piace" ricevuti:
    281
    Sesso:
    Maschio
    1
    [​IMG]
    2
    [​IMG]
    3
    [​IMG]
    4
    [​IMG]

    consigli e commenti sempre graditi ;)
     
    A Abraxas piace questo elemento.
  2. Olden

    Olden PRO

    Registrato:
    6 Aprile 2015
    Messaggi:
    1.419
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.026
    Sesso:
    Maschio
    Apprezzo l'idea che sta dietro queste immagini per altro rivelata dal titolo stesso e che è quella di ottenere delle
    foto con un minimo di contenuto concettuale a giustificare e motivare la composizione delle stesse.

    Naturalmente poi tra il dire e il fare c'è sempre di mezzo qualcosa che rende le cose un po' più complicate.
    Dal punto di vista del concetto, anche se molto semplice da individuare leggendo il titolo ,di fatto non si trova
    un vero riscontro tra quanto scritto con le parole e quello che appare nelle immagini.

    Il filo in realtà non unisce l'acqua e il cielo, ma semplicemente nell'acqua ci si riflette. Le foto non riprendono, per
    esempio, un filo appeso da qualche parte che tocca l'acqua e poi verticalmente va verso il cielo tracciando
    un elemento di unione, ma solo un cavo riflesso in uno specchio d'acqua e quindi più che una unione intesa come collegamento questa è una vera e propria fusione di un elemento sull'altro.

    Ora detto questo, visti alcuni commenti di questi giorni relativamente all'importanza o meno del titolo in una foto, sono sicuro che molti penseranno che quanto ho scritto sopra è solo frutto di eccessiva pignoleria degna di uno che vuole a tutti i costi trovare il pelo nell'uovo ed incline a farsi solo delle pippe mentali.
    Può anche darsi che sia così, tuttavia nei casi in cui il titolo tende a dare un contenuto anche vagamente concettuale
    alla foto e diventa fondamentale per capire l'intento con il quale quella immagine è stata composta, non si può essere approssimativi, perchè altrimenti la foto rischia di perdere il senso che sta dietro quella ripresa.

    Quindi lasciando da parte l'idea del filo che unisce, diciamo che la prima e la terza foto sono quelle che possono destare un certo interesse perchè contengono delle forme, dei segni e delle luci piacevoli e che da sole nell'insieme
    danno un senso alle immagini, anche se la prima non è tutta perfettamente a fuoco.
    Come vedi ho scelto quelle due immagini che di fatto non permettono nemmeno di distinguere nitidamente
    il cielo riflesso, ma che nonostante questo in qualche modo funzionano bene lo stesso e che però, ancora di più
    rispetto alle altre due, mal si adattano al titolo proposto

    Non so quanto tu possa condividere il mio prolisso commento :)
     
    A xyennio piace questo elemento.
  3. xyennio

    xyennio PRO

    Registrato:
    31 Gennaio 2012
    Messaggi:
    416
    "Mi Piace" ricevuti:
    281
    Sesso:
    Maschio
    Una analisi sulle mie foto è sempre una manna per me , mi permette di rivalutare e guardare con altri occhi il mio prodotto fotografico, posto che da amatore non professionista, mi può andar bene che piaccia anche solo una delle foto che ho proposto anche senza un titolo :)
    Quando ho pensato al titolo inizialmente avevo pensato a : "con i piedi nell'acqua e la testa fra le nuvole" che era la sensazione che provavo io quando stavo facendo quelle foto, ma poi mi sono reso conto che non c'erano elementi che portassero a quello nella foto, cosi le ho riguardate e ho visto tre soli elementi, il cielo, l'aqua e un filo ( cavo del tram ) , il titolo mi è venuto in testa e l'ho buttato li... in effetti però non è che davo così tanta importanza a questa cosa, forse da oggi farò più attenzione quando ne scriverò uno in caso non trovo una idea valida scrivo "senza titolo" :)
     

Condividi questa Pagina