DIY Modifica IR di una reflex... Don't try this at home

Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
Per la serie,i tutorial impossibili ecco a voi il DIY all'ennesima potenza...don't try this at home,io non mi assumo responsabilità per danni causati dalla mia guida :cool:

Per godere a pieno della fotografia infrarossi digitale è necessario acquistare una reflex modificata o farne modificare una da un laboratorio spcializzato.
Escludendo la macchina che andremo ad usare mediamente la spesa per questo genere di operazione oscilla tra i 150 e i 300€,dove la differenza la fa il tipo di filtro usato e la sua dimensione.
La modifica classica consiste nel sostituire il filtro IR-CUT della macchina con un filtro rosso scuro da 720Nm,questo filtro permette di far passare anche una parte di luce visibile dato che un filtro infrarosso puro (oltre 850Nm) consente di ottenere foto adatte solo ad una conversione in BN.
Per mantenere invece del colore ed ottenere degli effetti particolari bisogna usare dei filtri che lavorano tra 450 e 720Nm circa che,visivamente sono il filtro arancio,rosso e rosso scuro passando anche tra le varie sfumature intermedie fino al giallo e,ovviamente si possono usare anche filtri di diverso colore (blu,verde etc...) ottenendo risultati diversi ma secondo me la miglior modifica per chi vuole sperimentare a tutto campo è quella di realizzare una macchina full spectrum.
Questa macchina è nata per lavorare su tutto lo spettro luminoso escludendo solo l'ultravioletto (sotto i 250Nm che generalmente viene impiegato in campo scientifico) e,per fare questo al posto del filtro IR-CUT invece di un filtro colorato ne andremo a mettere uno UV,in questo modo siamo liberi di scegliere il livello di filtratura direttamente in fase di scatto usando dei filtri colorati sull'obiettivo.
Dopo aver trovato una 5d ad un prezzo molto vantaggioso ho deciso di eseguire la modifica personalmente dato che la precedente in laboratorio m'è costata 300€ e 3 mesi di attesa mi sono armato di pazienza e ho operato:

1- rimozione delle gomme antiscivolo e del coperchio posteriore col monitor:



2- presa visione dell'interno della macchina e dei punti di saldatura:



3- dissaldato il punto di contatto tra la scheda e il corpo macchina:



4- dissaldato il dissipatore di calore centrale che funge anche da protezione per il cablaggio della scheda:



5- disconnessione dei vari cablaggi per liberare la scheda principale dal sensore:



6- rimozione del sensore dal corpo macchina:



7- rimozione del filtro IR-CUT dal sensore:



Fatto questo ho rimontato la macchina senza filtro sul sensore per vedere come si comporta e,a parte un'evidente problema di messa a fuoco (il filtro determina la distanza tra sensore e piano focale,un suo cambiamento determina nella macchina problemi di front e back focus) il tipo di file è interessante perchè presenta lo spettro luminoso in modo completo mescolando ulta violetto,visibile e infrarosso,sicuramente di difficile lavorazione ma didatticamente interessante.
Ovviamente la macchina non può stare senza filtro perchè il sensore risulta esposto quindi ho ri smontato il tutto e ho montato un filtro UV fatto tagliare da un amico ottico.
 
Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
E i problemi di messa a fuoco, ci sono ancora?

Inviato dal mio Nokia 3310
Nessun problema,ho riscontrato qualche imprecisione a f1.4 ma è comprensibile e c'è un concorso di colpa...un pò è dovuto al montaggio "artigianale" (non ho strumenti di taratura fine che comunque non hanno nemmeno i laboratori,anche loro si affidano a prove empiriche come gli scatti con la focus chsrt) e un pò dal fatto che comunque l'infrarosso lavora su un piano focale diverso dal visibile e quindi è impossibile determinare una ricalibrazione precisa.
Oltretutto in base al livello di filtratura e al clima può cambiare il piano focale dell'IR quindi...
 

Abraxas

GURU
Registrato
8 Settembre 2013
Messaggi
3.701
Sito Web
pannelli-photoshop.blogspot.it
Sesso
Maschio
ottimo tutorial
comunque io non farei mai una cosa simile
1) non ne sarei capace e farei sicuramente un casino,
2) la macchina sarebbe solo infrarosso ed avere lo stesso effetto su centinaia di foto
mi manderebbe in depressione, io sono piu' per i filtri esterni
e' vero i tempi si allungano di molto ma posso decidere quale filtro utilizzare
cosi da avere effetti differenti.
 

giorgio90

GURU
Registrato
18 Aprile 2011
Messaggi
7.690
Sesso
Maschio
ottimo tutorial
comunque io non farei mai una cosa simile
1) non ne sarei capace e farei sicuramente un casino,
2) la macchina sarebbe solo infrarosso ed avere lo stesso effetto su centinaia di foto
mi manderebbe in depressione, io sono piu' per i filtri esterni
e' vero i tempi si allungano di molto ma posso decidere quale filtro utilizzare
cosi da avere effetti differenti.
per quanto riguarda il punto 2 attenzione che senza un lavoro di completo smontaggio del filtro IR CUT della macchina è impossibile avere risultati davvero notevoli per quanto riguarda la fotografia all'infrarosso. Quindi in questo campo il fatto di ricorrere a filtri esterni può valere fino a un certo punto...una foto fatta con una macchina modificata è impossibile da eguagliare con un semplice filtro avanti a una camera "normale". Io più che altro non lo farei perchè non potendomi permettere due corpi, non ne vorrei "sprecare" l'unico che ho "castrandolo" (tra virgolette) solo per un uso molto specialistico...
 

Abraxas

GURU
Registrato
8 Settembre 2013
Messaggi
3.701
Sito Web
pannelli-photoshop.blogspot.it
Sesso
Maschio
sicuramente con il filtro vicino all'ottica non si avranno i risultati che si hanno con il filtro sul sensore
ma diciamoci la verita' l'infrarosso e' un effetto quindi la perdita' di un po' di qualita non sarebbe un dramma
io possiedo una nikon d70 che uso raramente con i filtri esterni per l'infrarosso i risultato sono di buon livello
e per il mio modo di fotografare basta ed avanza,
se poi uno lo deve fare per lavoro o per altro sicuramente e meglio il metodo
della sostituzione del filtro low pass .
 
Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
Sicuramente per fare un lavoro del genere ci vuole una certa conoscenza e manualità,cosa che non abbiamo tutti ma comunque non concordo con te Prof. sul fatto dei filtri esterni.
Con una macchina non modificata qualsiasi risultato è solo al 20-30% di quello che si ottiene con una modifica e,sul fatto di avere una macchina solo per l'infrarosso anche qui ti sbagli (ti rimando alla lettura del mio tutorial sull'IR) perchè puoi creare una macchina full spectrum applicando un filtro UV sul sesnore invece che colorato.
Una volta fatta questa modifica la macchina sarà sesnibile a tutto lo spettro,sia visibile che infrarosso e per un uso "normale" basterà applicare un filtro IR-CUT esterno.
 

Abraxas

GURU
Registrato
8 Settembre 2013
Messaggi
3.701
Sito Web
pannelli-photoshop.blogspot.it
Sesso
Maschio
avevo letto solo la prima parte del tutorial non avevo visto la seconda parte che trovo eccellente
non sapevo del filtro IR-CUT esterno (non si finisce mai d'imparare)
comunque resto del parere che se uno lo deve fare per lavoro o perche' ama questo genere di foto
consiglio anche io la sostituzione del filtro,
se e' solo per fare qualche esperimento o qualche foto diversa in modo amatoriale
consiglio uso di filtri esterni.
 
Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
Io ho modificato già 4 macchine,una 350D,due 5D e una 600D per puro hobby e perchè sono molto affascinato dalla fotografia infrarossi sia digitale che analogica e penso che alla fine sia un genere più legato alla fotografia amatoriale che a quella professionale,non credo che molti fotografi si dilettino a fare servizi in infrarosso fatta eccezione di qualche scatto particolare anche perchè sinceramente l'IR non va molto d'accordo con la ritrattistica.
Una persona fotografata in infrarosso molto spesso somiglia ad un fantasma,ha gli occhi bianchi e la pelle talmente trasparente che si possono vedere anche le vene,gli unici che riescono a fare un buon lavoro in questo campo sono gli Indonesiani che si sono creati una scuola di pensiero infrarossa usando dei filtri compositi...in molti abbiamo provato a chiedere che tipo di filtro usano o come modificano le loro macchine,oppure se ci vendono dei filtri o delle macchine già modificate ma niente,si tengono tutto per se :puffanculo:.
 

Abraxas

GURU
Registrato
8 Settembre 2013
Messaggi
3.701
Sito Web
pannelli-photoshop.blogspot.it
Sesso
Maschio
Davide leggendo quello che scrivi si percepisce la passione che hai per questo genere di foto
sara' anche amatoriale ma la tua passione traspare da tutti i pori accompagnata da ottimi risultati
per gli indonesiani mi accodo al Vaffa.......

comunque e' un piacere conoscere persone come te che hanno una vera passione
e la condividono con gli altri.
grazie
 
Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
Sono sempre stato aperto con tutti quelli che mi chiedevano informazioni in merito perchè quando mi sono avvicinato all'IR si trovava poco o niente in italiano e quel poco spesso era frutto dei vari copia e incolla frutto anche di google translate e quindi di scarso aiuto.
Io ho fatto tutta la gavetta da solo e ora elargisco aiuto...tanto avrò sempre qualche cosa da chiedere anche io su altri argomenti quindi perchè fare il tirchio!? :birra:
 

eli3b

GURU
Registrato
15 Febbraio 2011
Messaggi
6.505
Sesso
Femmina
aaah come non detto! (mi riferisco alla domanda al post "rovine un tempo che fu")

è una modifica delicatissima :eek:
grande!

Inviato dal telegrafo del Titanic
 
Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
Dopo aver modificato con successo una Canon 350D,3 5D MkI ho modificato una 600D...questa volta il lavoro m'ha impegnato più del dovuto perchè rispetto alle altre macchine la 600D non ha il sensore fissato sulla macchina in modo tradizionale ma è su 3 molle e quindi in base a quanto stringi le 3 viti cambi il piano focale e non solo con il classico front o back focus ma anche con l'inclinazione laterale!!!
Non so perchè Canon abbia "inventato" questo sistema ma m'ha datto parecchio filo da torcere perchè purtroppo 2 delle viti di registro sono sotto alla scheda madre e quindi per fare la calibrazione ho dovuto staccarla mille volte...bastava farci 2 forellini :puffanculo:.
Nel frattempo ho modificato anche una 1000D dove ho inserito un filtro blu per fare qualche esperimento ma penso di sostituirlo con un rosso da 68oNm (per fare un esempio,corrisponde al BW092),mentre nella 600D al momento c'è un filtro neutro che lascia passare tutto lo spettro (full spectrum).

Ritornando alla 600D,come si può vedere da questa foto la maf non è precisa.
Ho impostato il punto di fuoco al centro e l'apertura massima (f4 in questo caso),la parte a fuoco risulta spostata di un centimetro abbondante e tende a non essere centrale ma spostata verso sinistra di 60° circa:

IMG_4446.jpg

In questa foto invece le cose sono migliorate è ho aperto ancora di più (f2.8),il punto di fuoco è sul fiore e risulta spostato di qualche millimetro,cosa più che accettabile dato che in teoria l'infrarosso è su un piano focale diverso dal visibile e,in questo caso siamo oltre all'infrarosso perchè la foto è a spettro completo (ultravioletto-visibile-infrarosso) :

IMG_4532.jpg

La prima foto è stata scattata con la 600D + 24-105 + filtro viola mentre la seconda ho usato il sigma 50 f1.4 senza nessun filtro.
Ovviamente se si chiude il diaframma tutti questi problemi di MAF spariscono però mi piace pensare di aver fatto un lavoro che si avvicina il più possibile alla perfezione dato che un domani potrei rivendere la macchina modificata e non sono amante delle fregature!
 

xyennio

PRO
Registrato
31 Gennaio 2012
Messaggi
416
Località
Palermo, Italy
Corpo macchina
Pentax K5
Sesso
Maschio
la mia ragazza è restauratrice di tanto in tanto ha bisogno di fare foto all'infrarosso
lei ha sempre usato una nicon D60 vorrebbe trovare una D60 già modificata o comprarla normale e farla modificare mi chiedo i prezzi di una operazione del genere...
 
Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
La modifica in laboratorio di solito ha un prezzo tra 150 e 200€ che comprende manodopera e filtro,se poi il filtro lo porti te specifico per le tue esigenze paghi solo il lavoro.
Di solito i laboratori forniscono solo due filtri,il classico da 720Nm e quello più spinto da 850Nm per il BN quindi se la devi usare per scopi specifici e sai che taglio sarebbe ideale ci sono dei negozi (in america,ma di solito in meno di 1 mese hai il materiale) che offrono molta più scelta,dall'ultravioletto all'infrarosso puro o quelli per spettro completo.
 

juppi81

Esperto
Registrato
11 Novembre 2012
Messaggi
22
Sesso
Maschio
ragazzi vorrei modificare la mia d3100 ed ero convinto che potevo farlo usando un filtro hoya gia in mio possesso che sbadatamente mi è caduto e si e spezzato in due, ma mi hanno detto che lo spessore e troppo grande x apporlo sul sensore quindi dovrei trovare una lastrina apposita, girando su ebay ho trovato prezzi tipo 90 euro.....PAZZI DA LEGARE, dove potrei trovarli a prezzi molto piu irrisori??? a me interessa un 720nm grazie a tutti
 
Alto