Esposimetri: Sekonic L-358

Artal

Maestro
Registrato
21 Agosto 2011
Messaggi
554
Sesso
Maschio
Io ho preso proprio il 478 e devo dire che è un signor esposimetro con un sacco di belle funzioni. Trovo molto comoda la possibilità di creare profili per calibrare l'esposimetro con la macchina al decimo di stop e senza andare a bluffare col valore degli iso in modo approssimativo come si fa di solito...sarò troppo pignolo ma se uso un esposimetro voglio letture il più preciso possibile!
 

saviothecnic

Maestro
Registrato
19 Febbraio 2014
Messaggi
125
Località
Confini tra Lazio e Campania
Sito Web
www.saviot.com
Corpo macchina
Nikon D800E
Sesso
Maschio
Grazie per la tua risposta adesso sono in dubbio

Non sono tanto i 100€ di differenza tra il L308S e il L-478D che mi spaventano

Al massimo lo compro un mese dopo e gia mi ero dato come budget intorno a 300€ a scendere
Dato che il 358 recensito in questo topic era su quella fascia

Quello che mi spaventa per il quale chiedo info ecco perche cercavo una spiegazione tutorial Ita
Tipo quello che era stato fatto sul 358 e di comprare una cosa che poi sia troppo professionale
piena di menu "inutili" per amatore e che rendano solo più difficile d' usare lo strumento

Tu come facilità d' uso come lo vedi il L-478D

Poi mi spaventa quello che ho letto in questo topic a rugardo la lettura dei prelampi ansiche del flash principale
Dato che anche io ho un sistema basato su SB910 YN568EXII e YN622N e YN622N-TX
 
Ultima modifica:

Nomed

Autore P2L
Membro dello Staff
Registrato
25 Giugno 2011
Messaggi
4.740
Località
Sofia
Sito Web
www.carlo-orlandi.com
Corpo macchina
Canon EOS 550D
Sesso
Maschio
Grazie delle dritta ma tu recensioni su questo 308S non ne hai fatte non lo hai di qualche amico che puoi farlo ?
No, ancora non ho avuto modo di provarlo e farci una recensione. :)

Trovo molto comoda la possibilità di creare profili per calibrare l'esposimetro con la macchina al decimo di stop e senza andare a bluffare col valore degli iso in modo approssimativo come si fa di solito...sarò troppo pignolo ma se uso un esposimetro voglio letture il più preciso possibile!
In che senso calibri l'esposimetro con la macchina fotografica? Perché anche gli altri esposimetri possono lavorare a 1/10 di stop.
 

Artal

Maestro
Registrato
21 Agosto 2011
Messaggi
554
Sesso
Maschio
Scusa, non volevo metterti in difficoltà visto che si era tirato in ballo volevo dirti la mia. Io l'ho preso anche perché faccio molti video e ha funzioni molto specifiche per quello. Il 308 è più basilare, visto che non mi prenderò un esposimetro all'anno io ho pensato di investirci un po' più, ma probabilmente ho esigenze diverse dalle tue...di sicuro il 308 fa il suo lavoro!

In che senso calibri l'esposimetro con la macchina fotografica? Perché anche gli altri esposimetri possono lavorare a 1/10 di stop.
Praticamente ti da la possibilità di creare dei profili calibrati sui valori della macchina. In digitale i valori iso nominali sono diversi dai valori reali, solitamente sono più bassi, quindi se non ne tieni conto il valore che ti da l'esposimetro in realtà farà si che la foto venga sottoesposta. Con i profili riesci a calibrare l'esposimetro affinché gli iso della macchina e quelli del l'esposimetro siano identici fino al decimo di stop. Sul 308 puoi fare qualcosa del genere provando e impostando valori diversi degli iso tra lui e la macchina.
Il 478 poi ha la possibilità anche di gestire i filtri e la compensazione, che in video usando nd e speedbooster mi fa molto comodo mettere tutto insieme
 

saviothecnic

Maestro
Registrato
19 Febbraio 2014
Messaggi
125
Località
Confini tra Lazio e Campania
Sito Web
www.saviot.com
Corpo macchina
Nikon D800E
Sesso
Maschio
Veramente per me sarebbe il secondo
Ho un Minolta autometer iii che voglio levarmi e passare a qualcosa di meglio e più moderno
E che sopratutto gestisca i flash per questo vorrei che fosse il definitivo dato che è il secondo che compro
E spero sia ultimo e il definitivo :D
Per questo che sono indeciso come detto la 100€ in più non mi spaventa mi spaventa solo se avere
troppe opzioni lo renda piu facile o piu difficile da gestire.

Grazie
 

Martino Papesso

Esperto
Registrato
22 Novembre 2012
Messaggi
55
Località
Biella, Italy
Sito Web
www.facebook.com
Sesso
Maschio
Per fotografare un tappo di bottiglia ed avere una corretta misurazione della luce , dove metto la lumisfera rispetto al tappo medesimo?
Esempio : si vuole fotografare questo tappo : https://www.ebay.it/itm/00224-TAPPO-CORONA-CROWN-CHAPA-CAP-KRONKORKEN-CAPSULE-BIRRA-MILLER-/362093593808
Ottenendo una foto(non ritagliata) sul modello di questa (vedere foto allegata)
Io possiedo l'accessorio mini receptor per il sekonic L 358( https://www.ebay.it/itm/Sekonic-Mini-Receptor-for-L-358-or-L-508-close-up-macro-Brand-NEW/252806182668?ssPageName=STRK:MEBIDX:IT&_trksid=p2055119.m1438.l2649 ) ,
come posizionare la lumisfera quando l'oggetto è molto piccolo, per una misurazione molto accurata e precisa?
 

Allegati

Nomed

Autore P2L
Membro dello Staff
Registrato
25 Giugno 2011
Messaggi
4.740
Località
Sofia
Sito Web
www.carlo-orlandi.com
Corpo macchina
Canon EOS 550D
Sesso
Maschio
Ciao Martino! In questi casi non è per nulla facile, devi riuscire a puntare la lumisfera verso l'obiettivo tenendo nella posizione dove sarebbe il tappo, cosa che non è sempre possibile visto che il tappo è molto fico.

Una variante potrebbe essere di utilizzare un cartoncino grigio 18% poggiato sopra il tappo e prendere la misurazione riflessa con l'esposimetro (ci sono degli accessori per avere misurazioni riflesse spot).

A complicare la questione però c'è il riflesso, perché anche se imposti correttamente l'esposizione per quel punto, se inquadri il riflesso sembrerà sopraesposto.

In questo caso penso sia più comodo mettere la macchina fotografica in tethering con un computer e uno schermo grande e calibrato e aggiustare ogni dettaglio via via guardando la foto grande.
 

Martino Papesso

Esperto
Registrato
22 Novembre 2012
Messaggi
55
Località
Biella, Italy
Sito Web
www.facebook.com
Sesso
Maschio
In questo caso penso sia più comodo mettere la macchina fotografica in tethering con un computer e uno schermo grande e calibrato e aggiustare ogni dettaglio via via guardando la foto grande.
Ciao Nomed,
naturalmente qualsiasi scatto che faccio , lo faccio con fotocamera collegata al pc(con cavo).
Ed immediatamente , lo scatto lo vedo subito al pc(in raw alla massima risoluzione) ma ciò non risolve assolutamente il problema che permane.
Perchè anche avendo a disposizione l'istogramma , e quindi al successivo scatto posso aumentare l'esposizione o diminuirla, non posso sapere se la foto è correttamente esposta o no.
L'unico modo è usare l'esposimetro.

Nomed nella foto in allegato (5741) puoi vedere la lumisfera del mio sekonic L 358 accanto al tappo da fotografare.
Sto parlando dell'estensione al sekonic L 358 , il mini receptor per fare foto macro.
Il mini receptor come lo definisce la sekonic è "it's just an extenable Lumisphere" .
A differenza della lumisfera dell'esposimetro principale quella però non è retrattile.
E' così come la vedi in questa mia foto e non si può modificare nulla.
Posizione del tappo che fotografo?
Sarà appoggiato sopra ad un tavolo (come lo vedi in foto) e la macchina fotografica un po' inclinata rispetto ad esso.
Per calcolare la corretta esposizione con il mio sekonic L 358 dotato di mini receptor , il piano del tappo che vedi in foto deve essere all'altezza dell'estremo della lumisfera, alla metà della lumisfera?
Procederei così:
metto la lumisfera e prendo l'esposizione.
Per esempio l'esposimetro mi dirà usa f 5,6 per tale lampo flash.
Tolgo la lumisfera , ed esattamnete nello stesso punto ci metto il tappo , e scatterò con tale lampo flash a 5,6?
Il piano del tappo allora deve essere innalzato?
A che livello si deve trovare rispetto alla lumisfera?
Nella foto 5743 ho innalzato un po' il tappo che si trova circa a metà della lumisfera.
 

Allegati

Ultima modifica di un moderatore:

Nomed

Autore P2L
Membro dello Staff
Registrato
25 Giugno 2011
Messaggi
4.740
Località
Sofia
Sito Web
www.carlo-orlandi.com
Corpo macchina
Canon EOS 550D
Sesso
Maschio
@Martino Papesso considerando che la lumosfera ti dà una media dell'esposizione su tutta la semisfera direi che come l'hai posizionato nel 5743 è la variante migliore.

In questo caso sì, il tappo dovrebbe essere sopraelevato per avere la misurazione più precisa possibile. Si potrebbe anche calcolare di quale percentuale diminuisce di intensità la luce usando la regola dell'inverso del quadrato, ma per distanza così piccole diventa un po' complesso.

Come ti ho detto un altro metodo per avere un'esposizione corretta di un oggetto così piccolo è utilizzare un cartoncino grigio 18% certificato e prendere la misurazione su di lui, se è abbastanza fino lo puoi direttamente appoggiare sopra il tappo.
 

Artal

Maestro
Registrato
21 Agosto 2011
Messaggi
554
Sesso
Maschio
Se posso dire la mia mi sembra una premura anche troppo esagerata. Teoricamente è corretto alzare il tappino, ma in termini pratici il soggetto più vicino di 1cm può avere una variazione significativa di esposizione giusto se la luce è praticamente attaccata al soggetto. Considera poi che il sekonic 358 non ha neanche modo di essere calibrato con la camera, è di gran lunga maggiore la sua approssimazione che la differenza di esposizione che hai spostando il tappino. L'esposizione corretta non è assoluta, con l'esposimetro hai una basa di partenza corretta che poi regoli a gusto, se lavori in raw e vedi subito a schermo hai molta più libertà che non usando il solo esposimetro. Persino in pellicola questo tipo di scelte di fino si fanno in "post produzione"
 

Martino Papesso

Esperto
Registrato
22 Novembre 2012
Messaggi
55
Località
Biella, Italy
Sito Web
www.facebook.com
Sesso
Maschio
Come ti ho detto un altro metodo per avere un'esposizione corretta di un oggetto così piccolo è utilizzare un cartoncino grigio 18% certificato e prendere la misurazione su di lui, se è abbastanza fino lo puoi direttamente appoggiare sopra il tappo.
Ciao Nomed,
possiedo un pannello grigio neutro al 18% che penso sia il massimo (come qualità) per il tipo di foto che faccio.
E' quello della x rite :http://xritephoto.com/colorchecker-passport-photo
Per tutte le foto , con esattamente lo stesso lampo flash che illumina il tappo ho illuminato la patch grigia neutra 18%.
Ho tolto il tappo e messo la patch poi ho proceduto a scattare.
Facevo questa operazione però al fine di fare poi in post produzione un bilanciamento del bianco molto preciso(usando photoshop inserivo in camera raw i valori precisi di temperatura colore e tinta).
Non mi è chiaro però a che procedura tu ti riferisca quando dici che puoi prendere la misurazione sul cartoncino grigio 18% certificato.
Me lo puoi spiegare ? Hai fatto un video di spiegazione?
Ti ringrazio.
Ciao.
Martino.


Se posso dire la mia mi sembra una premura anche troppo esagerata.
Ciao Artal, cortesemente mi potresti dire in che cosa esagero?
 
Ultima modifica:
Alto