BN - SVILUPPO NEGATIVO - Corretta esposizione

gioffry

Moderatore sezione Analogica
Registrato
12 Gennaio 2014
Messaggi
2.059
Località
Milano
Sito Web
flic.kr
Sesso
Maschio
Molti di noi, soprattutto quando prendono in mano una macchina fotografica analogica dopo anni di digitale, non sono più abituati a fare un’esposizione corretta.


foto tratta da Google
Parliamo quindi di come ottenere un negativo esposto correttamente e facile da stampare; parlerò di zone, per cui è fondamentale che conosciate già il Sistema Zonale di Ansel Adams.


Ed è bene che conosciate anche questo semplice dettaglio: nel processo di sviluppo di una pellicola, le zone maggiormente aggredite dal rivelatore sono quelle più dense ovvero quelle più nere che corrispondono alle alte luci. Per questa semplice ragione, aumentando o diminuendo il tempo di sviluppo, agiamo anche sulle ombre ma molto molto meno rispetto alle alte luci. Fatta questa dovuta premessa, come si espone correttamente?

Puntiamo (zona V) il nostro esposimetro (esterno o interno) su un’ombra della nostra scena, ovvero una parte scura dell’immagine previsualizzata nella quale vogliamo conservare il minimo dettaglio e la portiamo quindi in zona III (cioè chiudiamo di 2 stop, ovvero diminuiamo il tempo o il valore f del diaframma).

Puntiamo quindi il nostro esposimetro sulle alte luci, ovvero una parte luminosa dell’immagine previsualizzata nella quale vogliamo conservare il minimo dettaglio, e scattiamo la nostra foto cercando di fare in modo che in tutte le 36 pose si verifichi sempre una delle seguenti condizioni:
  • 5 stop di differenza tra la zona III e la zona più luminosa (che dunque siamo riusciti a collocare in zona VIII ovvero l’esposizione perfetta!) – in questo caso procediamo con lo sviluppo standard;
  • 6 stop di differenza tra la zona III e la zona più luminosa (che dunque si trova in zona IX) – per ripristinare il rapporto di 5 stop procediamo sottosviluppando di 1 stop;
  • 4 stop di differenza tra la zona III e la zona più luminosa (che dunque si trova in zona VII) – per ripristinare il rapporto di 5 stop procediamo sovrasviluppando di 1 stop;
È ovvio che ricercare la corretta esposizione in tutte le 36 pose, ci facilita il lavoro di sviluppo (o meglio ci consente di avere i 36 scatti tutti correttamente sviluppati) e ci consente quindi di effettuare stampe in serie (io non lo faccio mai … ma a volte può servire).
 

Andrea85

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
31 Luglio 2014
Messaggi
8.892
Località
Grosseto
Corpo macchina
Sony alpha A7 Miii
Sesso
Maschio
In 10 righe I concetti giusti e ben spiegati per scattare analogico e vivere felice!
 

d.franco

Maestro
Registrato
20 Ottobre 2014
Messaggi
127
Località
Floridia (SR)
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Canon 6D
Sesso
Maschio
Domanda difficile: come si fa a sottosviluppare o sovrasviluppare?

Quello che @gioffry ha ottimamente riassunto in questo post è il concetto di "esporre per le ombre e sviluppare per le luci". Per chi ha voglia di approfondire l'argomento, in rete si trovano tanti articoli molto interessanti.
 
Ultima modifica:

gioffry

Moderatore sezione Analogica
Registrato
12 Gennaio 2014
Messaggi
2.059
Località
Milano
Sito Web
flic.kr
Sesso
Maschio
Domanda difficile ma risposta semplice: ci sono alcuni modi ma il più elementare è aumentare o diminuire il tempo del bagno di sviluppo
 

Doxaliber

PRO
Registrato
11 Agosto 2014
Messaggi
2.494
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Canon M50
Sesso
Maschio
Io ho trovato interessante questo video:

Non è lo sviluppo del rullino, ma è interessante (almeno per me).
 

d.franco

Maestro
Registrato
20 Ottobre 2014
Messaggi
127
Località
Floridia (SR)
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Canon 6D
Sesso
Maschio
Domanda difficile ma risposta semplice: ci sono alcuni modi ma il più elementare è aumentare o diminuire il tempo del bagno di sviluppo
L'energia dello sviluppo sviluppo è influenzata da:
- Tempo
- Temperatura
- Vigore delle agitazioni

Il problema è capire, ad esempio volendo utilizzare il tempo, a quanti secondo corrisponde 1 stop di luce (da qui la domanda difficile ;)). Non credo si possa andare in proporzione, perchè lo sviluppo non è uniforme nel tempo. Occorre andare a tentativi credo..
L'argomento è molto complesso, e nel contempo molto affascinante.
 

Andrea85

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
31 Luglio 2014
Messaggi
8.892
Località
Grosseto
Corpo macchina
Sony alpha A7 Miii
Sesso
Maschio
L'energia dello sviluppo sviluppo è influenzata da:
- Tempo
- Temperatura
- Vigore delle agitazioni

Il problema è capire, ad esempio volendo utilizzare il tempo, a quanti secondo corrisponde 1 stop di luce (da qui la domanda difficile ;)). Non credo si possa andare in proporzione, perchè lo sviluppo non è uniforme nel tempo. Occorre andare a tentativi credo..
L'argomento è molto complesso, e nel contempo molto affascinante.
Per quello c'é il mitico devchart prova a Googlare questa parola
 

gioffry

Moderatore sezione Analogica
Registrato
12 Gennaio 2014
Messaggi
2.059
Località
Milano
Sito Web
flic.kr
Sesso
Maschio
Io ho trovato interessante questo video:

Non è lo sviluppo del rullino, ma è interessante (almeno per me).
questo è il tutorial con la T maiuscola sul contrasto; non esiste di meglio sul web!

L'energia dello sviluppo sviluppo è influenzata da:
- Tempo
- Temperatura
- Vigore delle agitazioni

Il problema è capire, ad esempio volendo utilizzare il tempo, a quanti secondo corrisponde 1 stop di luce (da qui la domanda difficile ;)). Non credo si possa andare in proporzione, perchè lo sviluppo non è uniforme nel tempo. Occorre andare a tentativi credo..
L'argomento è molto complesso, e nel contempo molto affascinante.
non esiste una risposta! è influenzata da mille variabili; le prime che mi vengono in mente sono: tipologia di rivelatore e tipologia di pellicola.

devi fare dei test (testare testare testare diceva Adams). Partirei da una base di +/- 10% sul tempo ... questa variazione, in alcuni casi, corrisponde a circa 1 stop. ma ripeto: IN ALCUNI CASI
 

Andrea85

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
31 Luglio 2014
Messaggi
8.892
Località
Grosseto
Corpo macchina
Sony alpha A7 Miii
Sesso
Maschio
Io ho trovato interessante questo video:

Non è lo sviluppo del rullino, ma è interessante (almeno per me).
Questo é uno dei video in cui mi imbattei quando cominciai a interessarmi allo sviluppo fai da te...me ne innamorai subito
 

mangi

GURU
Registrato
1 Aprile 2015
Messaggi
3.114
Località
Sevegliano
Corpo macchina
canon eos 3
Sesso
Maschio
L'energia dello sviluppo sviluppo è influenzata da:
- Tempo
- Temperatura
- Vigore delle agitazioni

Il problema è capire, ad esempio volendo utilizzare il tempo, a quanti secondo corrisponde 1 stop di luce (da qui la domanda difficile ;)). Non credo si possa andare in proporzione, perchè lo sviluppo non è uniforme nel tempo. Occorre andare a tentativi credo..
L'argomento è molto complesso, e nel contempo molto affascinante.
È tutto molto soggettivo e variabile.
Il consiglio che ti posso dare, dato che sei all’inizio, è scegli una pellicola che ti piace e fai vari test.
se hai una macchina completamente meccanica poi usare uno stesso rullino, altrimenti deve provare su vari rullini.
Stesso soggetto, stessa esposizione e poi fai i vari test con gli sviluppi differenti fino a trovare la ricetta giusta.
Ti scrivi tutto e poi sai come sviluppare. Può sembrare dispersivo, costoso e noioso, ma poi hai ottimi risultati senza sprecare pellicole o perdendo le foto.
Usando una macchina meccanica, puoi tagliare in camera oscura la pellicola già esposta e reinserendo il resto. poi sviluppi i singoli pezzi tagliati in maniera differente.
Una precisazione però è d’obbligo. Ti potrà capitare a volte di ottenere delle piccole differenze. Queste sono dovute alle variabili che non puoi controllare, qualità del negativo, qualità dello sviluppo. Anche se uguali, prtite differenti possono portare delle piccole differenze che cambiano il risultato. Ma sono eccezioni e differenze minime che solo un occhio attento ed esperto sa percepire.

Grazie per aver condiviso il video!;)
 
Alto