Fotografia di strada: leggi e divieti

cronos80

PRO
Registrato
25 Agosto 2014
Messaggi
597
Località
Salerno
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Nikon D5300
Sesso
Maschio

cronos80

PRO
Registrato
25 Agosto 2014
Messaggi
597
Località
Salerno
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Nikon D5300
Sesso
Maschio
Sarebbe interessante raccogliere anche le esperienze degli utenti a riguardo...
 
M

MatteoAbbondanza

Ospite
Riporto qui un collegamento ad un blog che spiega in maniera abbastanza chiara e comprensibile cosa si può e non si può fotografare/pubblicare nella street photography, dove cioè l'elemento umano è fondamentale.

https://saramunari.wordpress.com/2015/02/06/fotografia-di-strada-e-privacy-ecco-quanto-so-e-non-vorrei-sapere/

:ciao:
Stai toccando un "nervo scoperto" (mio, magari non di atri):
è una legge che conoscevo già... e la ho sempre considerata idiota, profondamente ottusa e palesemente folle.
Seguendola, il 99% delle foto di street non sarebbero pubblicabili.
Se fosse stata valida anche 20/30 anni fa, il 90% dei grandi scatti di street non avrebbero mai visto la pubblicazione.
Per quanto mi riguarda, me ne infischio altamente di questa legge, scatto, pubblico online e stampo, espongo a mostre e me ne frego altamente. Poi, se qualcuno si fa vivo e chiede il conto..beh, pago e amen.

Per il resto.... se vai su 500px, 1px, kujaja, wordlstreetphoto a fare sto discorso.... si mettono a ridere tanto i gestori del sito, quanto i milioni di utenti che lo popolano. E giustamente.

Tu immagina se faccio uno street portrait e poi vado a chiedere al soggetto di firmare una liberatoria....ahahaha...
è come andare in guerra e chiedere il permesso prima di sparare...
per carità....
 

cronos80

PRO
Registrato
25 Agosto 2014
Messaggi
597
Località
Salerno
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Nikon D5300
Sesso
Maschio
Stai toccando un "nervo scoperto" (mio, magari non di altri)
Purtroppo non è solo tuo...io mi sono posto a più riprese il problema e ahimè sono giunto alle tue stesse conclusioni.

Tu immagina se faccio uno street portrait e poi vado a chiedere al soggetto di firmare una liberatoria....ahahaha...
è come andare in guerra e chiedere il permesso prima di sparare...
E' più come andare in guerra sparare (perché è lecito sparare in guerra) e poi chiedere il premesso di rivendicare l'uccisione...perché viola la privacy...ahahah
 
M

MatteoAbbondanza

Ospite
Purtroppo non è solo tuo...io mi sono posto a più riprese il problema e ahimè sono giunto alle tue stesse conclusioni.


E' più come andare in guerra sparare (perché è lecito sparare in guerra) e poi chiedere il premesso di rivendicare l'uccisione...perché viola la privacy...ahahah
ma fottitene....scatta, pubblica e bon, come fa mezzo mondo :)
la privacy....ma per favore....
 

Hypereyed

GURU
Registrato
22 Agosto 2011
Messaggi
8.138
Località
Lisboa, Portugal
Sesso
Femmina
Il proliferare di legislazioni in chiave protettiva della sfera privata ha un nome: follia.

Qualunque salame di avvocato, nel remotissimo caso di problemi, riuscirebbe a provare intenzioni non lesive della dignità per il 99% del materiale scattato. Siate felici e fregatevene :p
 

49luciano

PRO
Registrato
28 Luglio 2014
Messaggi
1.577
Località
Bergamo
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
D7100
Sesso
Maschio
Scattate e basta, fino ad oggi mi è capitato raramente di dover questionare per uno scatto, in genere sono quelli che si credono furbi a cercare di spillare qualche centesimo, nei mercatini ad esempio, arrivano e chiedono dieci € per aver fotografato la loro merce, li lascio parlare e poi prendo il telefono e (fingo) di chiamare qualcuno per la querela di minacce, oppure in qualche piazza di qualche città d'arte, c'è sempre quello che dice che non vuole essere fotografato, rispondo sempre che ero stanco di aspettare che si togliesse per permettermi di fotografare la piazza/chiesa/monumento, solo una volta un vigile a Siena voleva sequestrarmi la memoria, non so ancora il perché, ma quando ho chiesto i dati per poterlo denunciare per abuso di potere e che le uniche persone che possono sequestrare una memoria fotografica sono un magistrato (o un suo delegato) e un ufficiale dell'esercito... in tempo di guerra, ha "generosamente" detto che per "stavolta" lascia perdere.
Le ragazze che si fanno fotografare invece sono tantissime e a loro do anche la mia mail per poter mandare le foto alle stesse.
:panico::fotografo: :fotografo: :fotografo:
 

giorgio90

GURU
Registrato
18 Aprile 2011
Messaggi
7.689
Sesso
Maschio
Anche se non è tragica come a volte si pensa, va fatta comunque attenzione a non sottovalutare. Soprattutto occhio alle foto a minori.
Il fatto che miliardi di foto siano fatte contro le regole non significa nulla, ne autorizza nessuno a fare altrettanto.
Qualora vi fosse richiesto di eliminare la foto fatelo immediatamente e non caricatela più sul web.
Anche un novello avvocato appena uscito dall'università può vincere una causa di queste cose perché la legislazione si è fatta sempre più severa nel tempo riguardo la privacy, in maniera molto seria sui minori...
Tranquillità, ma con un pizzico di buon senso. ;)
 

49luciano

PRO
Registrato
28 Luglio 2014
Messaggi
1.577
Località
Bergamo
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
D7100
Sesso
Maschio
Soprattutto occhio alle foto a minori.

Qualora vi fosse richiesto di eliminare la foto fatelo immediatamente e non caricatela più sul web.

Tranquillità, ma con un pizzico di buon senso. ;)
Gli scatti ai "minori" non sono gestiti solo dalle leggi quanto dal buon senso del fotografo; martedì prossimo sicuramente sarà possibile scattare in una manifestazione come il "martedì grasso" le foto delle mascherine, magari in un contesto dove c'è tuo figlio o tuo nipote, non vedo controindicazione SE TE LE TIENI POI IN UN TUO ARCHIVIO.

Sul fatto di cancellare immediatamente uno scatto dipende da chi e come mi viene chiesto, l'eventuale querela con richiesta di addebito mi potrà essere consegnata "SOLO DOPO AVER REPERITO SUL WEB/GIORNALI/ESPOSIZIONE IN PUBBLICO ECC" lo scatto che ho rifiutato di cancellare, e non credo che ci sia un avvocato, novello o veterano, che passi dei giorni a scandagliare l'oceano del web alla ricerca di un improbabile scatto in un improbabile sito che crei un improbabile imbarazzo tale da ingiungere al giudice un verdetto "infamante" per il fotografo.
La privacy in fotografia è molto fumosa, se non vuoi essere ritratto in uno scatto amatoriale o professionale che sia, sicuramente sono due i fattori, il primo che sei fuori posto e ti hanno sgamato, il secondo che sei "irritoso" di tuo e sei fuori di melone.
Lo sapevate che se pagate un qualsiasi biglietto di entrata in un luogo qualsiasi aperto quindi al pubblico, non vi possono vietare di fotografare? le eccezioni agli scatti fotografici devono essere specificati sul biglietto d'ingresso.
Ovviamente si deve sottostare alla buona creanza e all'educazione, quindi niente flash, cavalletti e intrusioni con impedimenti alle persone.
Siete dei fotoamatori, non malfattori, quindi se il "lupo" si avvicina anche la pecorella pensa a come salvarsi, c'è sempre un pastore che la prende sotto l'ascella.
:angry:
 
M

MatteoAbbondanza

Ospite
A me pare una discussione sul nulla: meno chiacchiere sulle leggi sulle foto, più foto in barba alle leggi sulle foto.
:)
 

giorgio90

GURU
Registrato
18 Aprile 2011
Messaggi
7.689
Sesso
Maschio
Gli scatti ai "minori" non sono gestiti solo dalle leggi quanto dal buon senso del fotografo; martedì prossimo sicuramente sarà possibile scattare in una manifestazione come il "martedì grasso" le foto delle mascherine, magari in un contesto dove c'è tuo figlio o tuo nipote, non vedo controindicazione SE TE LE TIENI POI IN UN TUO ARCHIVIO.

Sul fatto di cancellare immediatamente uno scatto dipende da chi e come mi viene chiesto, l'eventuale querela con richiesta di addebito mi potrà essere consegnata "SOLO DOPO AVER REPERITO SUL WEB/GIORNALI/ESPOSIZIONE IN PUBBLICO ECC" lo scatto che ho rifiutato di cancellare, e non credo che ci sia un avvocato, novello o veterano, che passi dei giorni a scandagliare l'oceano del web alla ricerca di un improbabile scatto in un improbabile sito che crei un improbabile imbarazzo tale da ingiungere al giudice un verdetto "infamante" per il fotografo.
La privacy in fotografia è molto fumosa, se non vuoi essere ritratto in uno scatto amatoriale o professionale che sia, sicuramente sono due i fattori, il primo che sei fuori posto e ti hanno sgamato, il secondo che sei "irritoso" di tuo e sei fuori di melone.
Lo sapevate che se pagate un qualsiasi biglietto di entrata in un luogo qualsiasi aperto quindi al pubblico, non vi possono vietare di fotografare? le eccezioni agli scatti fotografici devono essere specificati sul biglietto d'ingresso.
Ovviamente si deve sottostare alla buona creanza e all'educazione, quindi niente flash, cavalletti e intrusioni con impedimenti alle persone.
Siete dei fotoamatori, non malfattori, quindi se il "lupo" si avvicina anche la pecorella pensa a come salvarsi, c'è sempre un pastore che la prende sotto l'ascella.
:angry:
Vado a specificare alcune cose, anche se intendiamo la stessa cosa e siamo concordi, pur dicendo le cose in modo diverso.
Premetto che non sono uno "street-photographer " quindi in fin dei conti a me non toccano poi cosi tanto ste leggi, ma attenzione, qui parliamo di LEGGI.
Il mio consiglio di fare attenzione alle foto senza permesso, in particolare a minori, è legato solo alla pubblicazione, quindi giornali, facebook, internet, ecc...se le foto te le tieni sull'hard disk o le stampi per appenderle in soggiorno mi pare improbabile che qualcuno le scoprirà mai...
Quando si fotografa in luogo pubblico ovviamente ci sono una miriade di distinzioni da poter fare, e moltissimi sono i casi in cui si puo liberamente fotografare chiunque, non mi sembra il caso di disquisire troppo nel dettaglio, ma fidati che le probabilità in caso di contesa che il "fotografato senza permesso" abbia ragione sono ENORMEMENTE maggiori di quanto credi.

Ora ovviamente io non dico di intripparsi in mille problemi, anzi, al contrario io dico di scattare in modo più naturale possibile, solo che trovo troppo "facile" (mi si faccia passare il termine) ridurre tutta la serie di leggi e norme a qualcosa di cui fregarsene perche tanto tutti se ne fregano.

Il mio parere è espresso nel massimo rispetto, quindi ognuno poi è libero di pensarla a modo suo, non c'è nulla di sbagliato nel farsi una propria idea. ;)
 
Ultima modifica:
Registrato
25 Settembre 2012
Messaggi
2.474
Località
Milano
Sito Web
www.enriconocito.com
Corpo macchina
Fuji Xpro2 - Fuji XE2 - Yashica fx3 super 2000 - Yashica 108 MP -
Sesso
Maschio
Scattate e basta, fino ad oggi mi è capitato raramente di dover questionare per uno scatto, in genere sono quelli che si credono furbi a cercare di spillare qualche centesimo, nei mercatini ad esempio, arrivano e chiedono dieci € per aver fotografato la loro merce, li lascio parlare e poi prendo il telefono e (fingo) di chiamare qualcuno per la querela di minacce, oppure in qualche piazza di qualche città d'arte, c'è sempre quello che dice che non vuole essere fotografato, rispondo sempre che ero stanco di aspettare che si togliesse per permettermi di fotografare la piazza/chiesa/monumento, solo una volta un vigile a Siena voleva sequestrarmi la memoria, non so ancora il perché, ma quando ho chiesto i dati per poterlo denunciare per abuso di potere e che le uniche persone che possono sequestrare una memoria fotografica sono un magistrato (o un suo delegato) e un ufficiale dell'esercito... in tempo di guerra, ha "generosamente" detto che per "stavolta" lascia perdere.
Le ragazze che si fanno fotografare invece sono tantissime e a loro do anche la mia mail per poter mandare le foto alle stesse.
:panico::fotografo: :fotografo: :fotografo:
nel 2012 mi e' capitato questo:
http://www.enriconocito.com/blog/index.php?id=6h508ad5
 

49luciano

PRO
Registrato
28 Luglio 2014
Messaggi
1.577
Località
Bergamo
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
D7100
Sesso
Maschio
A me pare una discussione sul nulla: meno chiacchiere sulle leggi sulle foto, più foto in barba alle leggi sulle foto.
:)
La discussione è per chiarire che ci sono troppe lacune in un comportamento dove le leggi non servono a nulla

Vado a specificare alcune cose, anche se intendiamo la stessa cosa e siamo concordi, pur dicendo le cose in modo diverso.
Il mio parere è espresso nel massimo rispetto, quindi ognuno poi è libero di pensarla a modo suo, non c'è nulla di sbagliato nel farsi una propria idea. ;)
Capisco il tuo pensiero e non ho avuto minimamente avuto dubbi su quello che dici.

come volevasi dimostrare :) :yes:
 

alebon

Amatore
Registrato
14 Dicembre 2014
Messaggi
89
Località
Rimini
Sito Web
www.alessandrobonini.it
Corpo macchina
Canon eos 650d
Sesso
Maschio
Purtroppo per difendere alcuni DELINQUENTI hanno inventato la "legge sulla Privacy" e tutte le sue derivazioni-.......andrebbe cancellata punto e basta...ma d'altronde..il sistema è governato da Avvocati e Delinquenti...che poi spesso...sono la stessa cosa eheheh..basterebbe dire vuoi la PRIVACY...allora non uscire di CASA...appena esci di casa...non hai più la PRIVACY.perchè ti trovi in un luogo PUCBBLICO e tutto quello che fai..può essere reso appunto "pubblico".....eheh

SI BELLO SOGNARE :leggi:
 
Alto