Recensione: The photographer's story. L'arte della narrazione per immagini

Fearless

GURU
Registrato
20 Ottobre 2010
Messaggi
14.617
Località
Casavatore
Corpo macchina
Nikon D600
Sesso
Maschio
Non l'ho finito ancora di leggere, sono ancora a pagina 14! :D
Però inizio a taggarvi altrimenti mi dimentico, visto che alcuni di voi già mi chiedono info:

PDBzone, iPol85, Mako, Zero, StrongAle

Chiaramente ora posso dirvi poco o nulla di concreto. In sostanza è partito dalla storia della fotogrifa come prodotto, parlando del suo utilizzo nei giornali, distinguendo tra articolo e saggio fotografico. Nel prima spiega come le redazioni possano servirsi di foto di più fotografi per un articolo, nel secondo, l'intera narrazione è affidata all'occhio di un solo fotografo.

Si concentra quindi, sul secondo, il saggio appunto, e mette in evidenza alcuni aspetti del racconto fotografico che lo possono accomunare a generi letterari, alle sonate, e ai film. C'è anche una descrizone delle prime macchine fotogiornalistiche della storia.. La leica, con pellicola 24x36, e la ermanox 1.8, una roba che non avevo mai nemmeno sentito:



....Vi terrò aggiornati
 

iPol85

GURU
Registrato
24 Ottobre 2011
Messaggi
6.974
Località
Treviso
Sesso
Maschio
L'inizio sembra interessante, attendiamo qualche indiscrezione in più!


Sent from my iPhone using Tapatalk
 

Fearless

GURU
Registrato
20 Ottobre 2010
Messaggi
14.617
Località
Casavatore
Corpo macchina
Nikon D600
Sesso
Maschio
Vaporosissimo! Peggio di una folletto.

A chi può piacere questo libro, a chi ha piacere di leggere senza fretta, di intrattenersi nei racconti dei fatti e delle storielle
A chi non può piacere, a chi vuole imparare alla svelta e andare dritto al punto.

Se siete fotografi giornalisti, DOVETE comprarlo, se siete amanti dei reportage DOVETE comprarlo. Non aspettatevi di svegliarvi migliorati la mattina dopo aver letto il libro, nè di cambiare in modo radicale il vostro modo di raccontare. Con questo libro semplicemente Freeman spiega una serie di cose con esempi alla mano, esempio che altro non sono che i suoi lavori passati.

Molte delle cose lette già le facevo inconsciamente, senza sapere perchè, adesso lo so! Molte delle cose lette non le condivido pienamente ma sono senza ombra di dubbio uno spunto di riflessione. A differenza dei tip and triks di scott kelby, qui si racconta più che spiegare, si racconta esattamente come raccontare.

Dagli articoli di giornale, ai saggi fotografici, alle impaginazioni vere e proprio delle riviste, le foto in doppia o in ottava fino ad arrivare all'online e all'ipad.

Non imparerete nessuna tecnica nuova leggendo questo libro, ma ne uscirete sicuramente più organizzati, più pensatori, più riflessivi. Ripeto se volete fare giornalismo questo libro secondo me è la bibbia!

Io personalmente non ho imparato moltissimo, ma ci sono certe foto che sono capolavori, su una foto sono stato tipo 10 minuti di orologio per capire che c***o avesse fatto...non voglio rovinarvi la sorpresa..

Per 19 euro, anche solo per godervi le foto è comprabilissimo, è più un diario che un libro, un bel diario!
 
Alto