• Ciao Ospite, fino al 15 aprile puoi partecipare al 29° Concorso P2L - Fotografia a casa! Unisciti alla sfida insieme a noi, in palio ci sono premi tantissimi premi offerti dalla LighPix Labs, Onnik.it e K&F Concept!

Regola dei terzi e attenzione fuori dai punti di forza

AntoTruAló

Esperto
Registrato
22 Ottobre 2019
Messaggi
287
Salve a tutti, ho un dubbio riguardo una foto che ho fatto, pertanto mi chiedevo se è un'errore cercare di attirare l'attenzione fuori dai punti di forza, pur di non tagliare una foto (perchè voglio mantenere una vista complessiva ed ampia)
 
Ultima modifica di un moderatore:

bobol

GURU
Registrato
14 Luglio 2014
Messaggi
7.036
Località
Monterotondo (Roma)
Corpo macchina
Nikon D7200
Sesso
Maschio
Le regole non sono ferree, ma occorrerebbe vedere la foto per poter giudicare/consigliare
 

Olden

PRO
Registrato
6 Aprile 2015
Messaggi
1.676
Sesso
Maschio
qui c'è la foto in questione, in cui i punti di forza non ricadono in modo preciso su un soggetto ben preciso
È vero, soprattutto perchè in questo scatto un elemento sul quale far ricadere l'attenzione non c'è

il "peccato originale è quello"

Di fatto in uno scatto del genere il "problema" dei punti di forza non si pone.
 

AntoTruAló

Esperto
Registrato
22 Ottobre 2019
Messaggi
287
È vero, soprattutto perchè in questo scatto un elemento sul quale far ricadere l'attenzione non c'è

il "peccato originale è quello"

Di fatto in uno scatto del genere il "problema" dei punti di forza non si pone.
Ecco, ma quel che voglio capire, io in questa foto son partito dall'idea di non soffermarmi in particolare su un'albero o altro, quindi questa mia decisione di rendere più ampia (fatemi passare il termine) la visione complessiva della foto è del tutto sbagliata come idea per queste tipologie di foto??....
 
Ultima modifica:

Olden

PRO
Registrato
6 Aprile 2015
Messaggi
1.676
Sesso
Maschio
Assolutamente no, non è sbagliata.
Studiare e conoscere le regole compositive va benissimo, ma queste non devono essere degli ostacoli che condizionano
troppo il nostro operato.

Quello che conta è capire quello che volevi ottenere e se alla fine ci sei riuscito e con quale risultato.

Scattare una foto con o senza un elemento di rilievo da mettere in evidenza è del tutto irrilevante.
Quelle che contano veramente sono due cose:

- la prima è ciò che avviene un attimo prima dello scatto nella mente del fotografo
e più precisamente mi riferisco alla sua consapevolezza rispetto a quello che vorrà ottenere scattando quella foto in quel modo.

- la seconda consiste nel capire se al di là di tutte le regole ed i tecnicismi la foto ottenuta funziona o no.
Perchè alla fine l'unica cosa che conta veramente è se la foto funziona o non funziona, tutto il resto è relativo.



Va benissimo la teoria, ma la cosa più importante è la pratica, scattare il più possibile, ma solo a patto di farlo con consapevolezza
e ragionando su quello che si sta facendo per correggere costantemente il tiro cercando di migliorare.

Sparacchiare foto a destra e a manca sperando che primo o poi qualcosa uscirà magari solo perchè ho tentato di seguire
pedissequamente qualche regoletta non produrrà assolutamente nulla di rilevante.
 

Khruner11

Apprendista
Registrato
2 Aprile 2020
Messaggi
5
Assolutamente no, non è sbagliata.
Studiare e conoscere le regole compositive va benissimo, ma queste non devono essere degli ostacoli che condizionano
troppo il nostro operato.

Quello che conta è capire quello che volevi ottenere e se alla fine ci sei riuscito e con quale risultato.

Scattare una foto con o senza un elemento di rilievo da mettere in evidenza è del tutto irrilevante.
Quelle che contano veramente sono due cose:

- la prima è ciò che avviene un attimo prima dello scatto nella mente del fotografo
e più precisamente mi riferisco alla sua consapevolezza rispetto a quello che vorrà ottenere scattando quella foto in quel modo.

- la seconda consiste nel capire se al di là di tutte le regole ed i tecnicismi la foto ottenuta funziona o no.
Perchè alla fine l'unica cosa che conta veramente è se la foto funziona o non funziona, tutto il resto è relativo.



Va benissimo la teoria, ma la cosa più importante è la pratica, scattare il più possibile, ma solo a patto di farlo con consapevolezza
e ragionando su quello che si sta facendo per correggere costantemente il tiro cercando di migliorare.

Sparacchiare foto a destra e a manca sperando che primo o poi qualcosa uscirà magari solo perchè ho tentato di seguire
pedissequamente qualche regoletta non produrrà assolutamente nulla di rilevante.
Può essere utile cercare di violare intenzionalmente le regole?
 

Benedetto

GURU
Registrato
10 Febbraio 2016
Messaggi
3.176
Località
Chioggia
Corpo macchina
Nikon D7200
Sesso
Maschio
come detto da Attilio le regole compositive esistono e nel massimo vanno rispettate per avere bilanciamento e armonia degli elementi presenti nell'immagine, però possono essere tranquillamente disattese se il nostro senso estetico ne giova. La tua non ha punti di forza e manca anche di linee prospettiche evidenti che facciano "entrare" all'interno dell'immagine, e poi hai scelto un soggetto un po difficile da riprendere cioè un bosco e te lo dice uno che di boschi ne ha fotografato parecchi, sempre rimanendo sulla tua a parte il flare che fa bella mostra di se proprio nel centro creando disturbo, l'unico soggetto che troverei interessante è il sole che fà capolino tra gli alberi che in questo caso la compo centrale potrebbe anche starci, per il resto la trovo un po piatta essendoci dal primo piano all'infinito sempre la stessa intensità di luce e contrasto. Ah dimenticavo se fotografi all'interno dei boschi imposta il bilanciamento del bianco su nuvoloso e sottoesponi di -0,3, -0,7 EV.
 
Alto