• Ciao Ospite, fino al 15 aprile puoi partecipare al 29° Concorso P2L - Fotografia a casa! Unisciti alla sfida insieme a noi, in palio ci sono premi tantissimi premi offerti dalla LighPix Labs, Onnik.it e K&F Concept!

Creare un sito fotografico: come e dove?

Matte

PRO
Registrato
25 Novembre 2010
Messaggi
641
Corpo macchina
Canon 5D Mark II
Sesso
Maschio
ciao ragazzi! vorrei creare un sito fotografico da usare come punto di partenza per qualche lavoretto pagato come feste, sessioni di ritratto ecc.
io non ci capisco assolutamente niente di domini e cose varie, ho visto che ci sono siti gratuiti come Jimdo.com o Wix.com che mi sembrano alternative valide, ma chiedo a voi consigli più consapevoli.
Grazie :rotfl:
 

p_anhvu

PRO
Registrato
3 Aprile 2011
Messaggi
800
Località
Brescia
Sito Web
anhvu.terapixelblog.it
Corpo macchina
Canon EOS 6D
Sesso
Maschio
ciao Matte!
io ho un sito su un dominio gratuito su altervista.
Mi trovo abbastanza bene, con la pubblicità che ti offre ti permette anche di guadagnare soldi, ma non aspettarti chissà ché! se però fai tante visite puoi anche guadagnare centinaia di euro al mese!
Inoltre c'è il programma altercent che ti permette di guadagnare (sempre in parallelo con il guadagno con gli euro) dei crediti per poter aumentare lo spazio del sito o la potenza del database, cose che se acquistassi un dominio di secondo livello dovresti pagare ogni anno un tot di euro...

Puoi vedere un esempio qui: http://www.pavphotography.altervista.org/il-nostro-photoblog-page/

Io per facilitarmi l'uso del linguaggio di programmazione uso i cms: ho già usato joomla e wordpress che sono abbastanza facili da usare, anche per chi di pagine web non sa niente.
 

maxitel

Appassionato
Registrato
13 Agosto 2011
Messaggi
81
Località
Sarzana (SP)
Sito Web
www.burgman650experience.it
Sesso
Maschio
Io sconsiglio sempre di costriure siti su host gratuiti, perché non sopporto la pubblicità che a volte è troppo invadente. Inoltre l'indirizzo URL non sarà mai "pulito" e facile da ricordare ma porterà sempre il prefisso dell'host. Di contro, costruire un sito su host a pagamento ha solo dei costi a meno ché poi tu stesso non inserisci link a qualche negozio virtuale per esempio...

Comunque... per prima cosa ti serve un nome a dominio. Per questo, ci sono diversi host che con poche decine di € l'anno ti danno nome, spazio illimitato e 3/5 caselle mail, oltre che alcuni strumenti basilari per costruire la tua pagina. In questo caso hai una banda e traffico limitato e non avrai librerie tipo MySQL ecc..

Se ti basta ok... altrimenti devi passare allo step successivo: acquistare un "hosting". L'acquisto di un hosting ti permette di espandere le potenzialità del tuo sito, creando per esempio forum o gallerie fotografiche, aumentare il traffico e la banda, oppure creare blog o negozi virtuali... insomma, bisogna valutare caso per caso.
 

maxitel

Appassionato
Registrato
13 Agosto 2011
Messaggi
81
Località
Sarzana (SP)
Sito Web
www.burgman650experience.it
Sesso
Maschio
In aggiunta ti segnalo un programma in PHP per la creazione di gallerie fotografiche in stile "Picasa" (uno si iscrive e mette le sue foto...): Coppermine http://coppermine-gallery.net/
L'unico problema è che questo tipo di programma si deve appoggiare ad un database SQL, per cui bisogna per forza avere un host a pagamento. Forse non è proprio adatto a ciò che vuoi realizzare, ma è pur sempre possibile creare una photogalley "chiusa", impedendo le registrazioni.
 

p_anhvu

PRO
Registrato
3 Aprile 2011
Messaggi
800
Località
Brescia
Sito Web
anhvu.terapixelblog.it
Corpo macchina
Canon EOS 6D
Sesso
Maschio
Ciao Maxitel. Mi sa che hai idee un pò confuse su hosting gratuito..
Io sconsiglio sempre di costriure siti su host gratuiti, perché non sopporto la pubblicità che a volte è troppo invadente.
Non necessariamente bisogna mettere la pubblicità.
È una forma di entrata che viene offerta, ma non sei obbligato ad utilizzarla. Certo, se non la utilizzi è uno spreco perché non avresti entrate e forme per ampliare il tuo sito gratuitamente.

Se proprio ti da fastidio la pubblicità puoi sempre usare AdBlock, ma in questo modo penalizzi chi magari mette l'impegno per scrivere gli articoli e mette in condivisione le sue esperienze ai lettori come te.
Un tipico esempio sono le recensioni: uno potrebbe darti consigli su ciò che ha acquistato e dirti quali sono i pregi e i difetti, in modo da orientare il lettore ad evitare o promuovere l'oggetto in questione. Vedila come lo scrittore come una cavia insomma. Pensa chi ci guadagna di più, lo scrittore (che si impegna a fare foto e perde tempo nella recensione e spese) o il lettore finale?
Penso che un pò di ricambio bisognerebbe dare, non credi?
E poi vabbè ci sono quelli che proprio abusano di pubblicità con pochi contenuti utili e su questo ti do pienamente ragione.

E poi non è vero che host gratuito=pubblicità come dici. Anche siti con dominio proprio possono ospitare pubblicità, vedi la campagna Google Adsense che ultimamente lo vedi anche su Youtube.

Inoltre l'indirizzo URL non sarà mai "pulito" e facile da ricordare ma porterà sempre il prefisso dell'host.
È vero, ma tieni conto che gli utenti per la maggior parte, usano sempre Google anziché scrivere l'indirizzo completo di un sito nella barra degli indirizzi.
Io per andare su Youtube non mi vado a scrivere "http://www.youtube.com" ogni volta, ma cerco su un motore di ricerca solo "youtube" e mi compare subito in prima riga e pagina (secondo me anche più veloce e intuitivo...).
Quindi riguardo il discorso di url siamo lì, non cambia tantissimo.

Se proprio vogliamo puntualizzare su quale sia il difetto dell'hosting gratuito è che alla fine non si ha una cosa proprio per sé ma ospitato "visibilmente" da qualcuno (nel caso di domini di secondo livello è invisible, ma c'è sempre il gestore sotto).
Ma in particolare non la trovo tragica. E poi è giusto, se uno ti ospita in casa, non vuol dire che quella è casa tua.
Inoltre alla fine, l'indicizzazione è uguale come ogni altro sito, anzi forse potrebbe essere anche premiato se il gestore possiede siti di qualità sotto il suo dominio.
Ultimamente il mio si sta piazzando molto bene anche nei motori di ricerca, ma questo dipende sempre dalla qualità dei contenuti e dalla SEO.

Ho voluto solo correggere ciò che hai detto perché quello che hai scritto non era del tutto corretto e penalizzava troppo un servizio che secondo me vale la pena di provare e promuovere per chi è alle prime armi e vuole sperimentare.
 
Alto