Fauna ed avifauna islandese

Registrato
30 Giugno 2014
Messaggi
1.006
Sto cominciando a sviluppare qualche foto di animali visti in Islanda. Inutile dire che i cavalli islandesi sono la cosa che più mi ha colpito. La gente lì è abbastanza fredda, ma appena passi per una distesa di questi adorabili cavalli, scendi dalla macchina e loro appena ti vedono vengono tutti verso di te e ci giochi come vuoi. Hanno un indole molto tranquilla rispetto ai cavalli delle nostre parti e sono rispetto a questi più piccoli, la maggior parte era più bassa di me. Sono molto attratti dall'uomo di giorno, di notte invece si spaventano e scappano, non so perchè.

In posa by Michelangelo Ambrosini, su Flickr
 

Harma

GURU
Registrato
8 Aprile 2012
Messaggi
8.582
Località
Toscana
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
NIKON D3100 AF-S NIKKOR18-105 Tamtom 90mm
Sesso
Femmina
E un po' peccato che alcuni si soprappongono,però pazienza :D..
Che meraviglia di animale,molto bello anche l'ambientazione...
Li non cresce proprio nulla vero??
 
Registrato
30 Giugno 2014
Messaggi
1.006
E un po' peccato che alcuni si soprappongono,però pazienza :D..
Che meraviglia di animale,molto bello anche l'ambientazione...
Li non cresce proprio nulla vero??
A volte per prendere le pose più interessanti devi sacrificare il resto. Ne ho altre col cavallo solo s sfondo pulito, ma il momento e la posa in sè mi sembrano poco interessanti, per questo ho sviluppato questa. Cmq ne ho anche altre...
La vegetazione al livello di alberi e boschi lì è poca, da quel che ne so c'è stato un disboscamento massiccio nel passato. Il meteo in sè non è proibitivo perchè la temperatura è sempre attorno allo zero anche d'inverno.
 

Harma

GURU
Registrato
8 Aprile 2012
Messaggi
8.582
Località
Toscana
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
NIKON D3100 AF-S NIKKOR18-105 Tamtom 90mm
Sesso
Femmina
Un momento bellissimo!!!!
Ma queste cavalli sono selvatici?
 
Registrato
30 Giugno 2014
Messaggi
1.006
Un momento bellissimo!!!!
Ma queste cavalli sono selvatici?
Si, vivono allo stato brado, non hanno stalle e sia di giorno che di notte stanno all'aperto, se ne vedono dappertutto in gruppi più o meno grandi. Gli islandesi ci tengono talmente tanto a salvaguardarli che non permettono ad altre cavalli di essere importati dall'estero per impedire l'incrocio con altre razze.
 

Harma

GURU
Registrato
8 Aprile 2012
Messaggi
8.582
Località
Toscana
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
NIKON D3100 AF-S NIKKOR18-105 Tamtom 90mm
Sesso
Femmina
Si, vivono allo stato brado, non hanno stalle e sia di giorno che di notte stanno all'aperto, se ne vedono dappertutto in gruppi più o meno grandi. Gli islandesi ci tengono talmente tanto a salvaguardarli che non permettono ad altre cavalli di essere importati dall'estero per impedire l'incrocio con altre razze.[/QUOTE
E fanno bene....quello che mi ha incuriosita,è il fatto che hai parlato male degli abitanti..sicuramente va interpretato il loro comportamento in base all'ambiente dove vivano,senza fare confronti...
 
Registrato
30 Giugno 2014
Messaggi
1.006
In Islanda ci sono andato per i paesaggi ma poi ho scoperto che c'è una fauna che rende il tutto unico. I cavalli islandesi allo stato brado sono l'attrazione numero 1. Ne ho fatte poche di foto perchè molto di più è stato il tempo che mi ci fermavo a giocare o a dargli qualcosa da mangiare, e quando si avvicinavano c'era sempre uno dominante che stava in primo piano per ricevere cibo o cmq per giocare e gli altri non osavano scavalcarlo. In molti scorci caratterizzano proprio il paesaggio quando il branco è molto grande.

@Andrea85, se vuoi puoi accorpare questi altri due post che misi in m0do da non avere troppe discussioni:

http://www.playerdue.com/forum/index.php?threads/un-incrocio.51406/
http://www.playerdue.com/forum/index.php?threads/in-posa.51403/

Paesaggio equino by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Paesaggio equino by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Consultazioni by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Prurito by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Cavallo bianco by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Cavallo bianco by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Queste foto le feci quando stavo andando all'estremo Ovest della penisola dello Snaefellsness verso Arnastapi e per strada mi colpì questo paesaggio enorme ricoperto da questa miriade di cavalli islandesi.

Una cosa che mi colpì particolarmente e che mi fece venire in mente la famosa canzone di Baglioni "la piana dei cavalli bradi", fu che a un certo punto si sentiva un rumore di trattore in lontananza, era l'uomo che gli portava cmq qualcosa tipo biada di integrativo rispetto a quello che mangiano dove pascolano. Al solo sentire il rumore si sono tutti rivolti in quella direzione e ognuna ha gradualmente cominciato, chi a camminare, chi a correre verso la direzione del trattore. Insomma anche se sono allo stato selvaggio cmq decidono per qualcosa di sottomettersi all'uomo e riconoscergli uno status di riferimento, e in questo scatto che metto sotto si vedono appunto tutti che guardano nella stessa direzione e il cavallo in primpo piano che comincia a correre verso la stessa. In questo caso ho deciso di fare una pp più spinta che mi sembrasse più adatta al carattere dello scatto.

"La piana dei cavalli bradi" by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Dopo continuo.
 

Harma

GURU
Registrato
8 Aprile 2012
Messaggi
8.582
Località
Toscana
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
NIKON D3100 AF-S NIKKOR18-105 Tamtom 90mm
Sesso
Femmina
Il più bello in assoluto è quello intitolato "un incrocio"
Bellissimo anche il primo piano del cavallo bianco...
Comunque un bellissimo racconto....chi sa cosa portano da mangiare,perchè sembrano in ottima salute,malgrado la scarsità del cibo a disposizione..
 

Andrea85

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
31 Luglio 2014
Messaggi
8.855
Località
Grosseto
Corpo macchina
Sony alpha A7 Miii
Sesso
Maschio
Oltre a "Un incrocio", molto bella anche "Consultazioni". Non mi piace invece "Prurito"....trovo che quella barriera umana rovini la magia dell'ambiente selvatico.
 
Registrato
30 Giugno 2014
Messaggi
1.006
Il più bello in assoluto è quello intitolato "un incrocio"
Bellissimo anche il primo piano del cavallo bianco...
Comunque un bellissimo racconto....chi sa cosa portano da mangiare,perchè sembrano in ottima salute,malgrado la scarsità del cibo a disposizione..
Da mangiare credo che gli portino poca roba, perchè io li vedevo sempre mangiare l'erba che cresce per terra, insomma ripuliscono i campi e poi li concimano...Ci sono quei lunghissimi recinti dove loro pascolano perchè sicuramente l'uomo sarà sempre il loro riferimento, ma non ho visto nessuna stalla, vivono all'aperto anche con vento e neve, in poche parole sono selvaggi ma riconoscono sempre l'uomo come riferimento, per questo li identificavo con la canzone di Baglioni. Cmq stanno in ottima salute e amano molto l'uomo, non hanno il temperamento dei cavalli delle nostre parti, nel senso che sono molto calmi e pacifici.
Gli islandesi ci tengono tanto a tutelare questa razza perchè non permettono ad altre razze di entrare nel paese nè a un cavallo islandese che è stato portato in un'altra nazione di ritornare in Islanda.

Oltre a "Un incrocio", molto bella anche "Consultazioni". Non mi piace invece "Prurito"....trovo che quella barriera umana rovini la magia dell'ambiente selvatico.
Grazie Andrea. Prurito l'ho lasciata così perchè a me sembrava il modo che avevano per attirare l'attenzione dell'uomo, e cioè o si strusciavano sulla staccionata o vi si grattavano la criniera e subito dopo che vedevano che ti avvicinavi ti cercavano col muso e si facevano fare quello che volevi. Fai conto che quindi è stata una scelta perchè le barriere si potevano cmq togliere, di questa foto quì per esempio, quella intitolata "in posa"

In posa by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

l'originale era questa che metto senza pp

IMG_3752.jpg


Adesso lasciamo stare il discorso dei cavalli e passiamo all'avifauna, di cui anticipo che non capisco un accidente e fotograficamente non mi sono mai accostato al genere, quindi...non aspettatevi niente di chè

Il giorno dopo aver fotografato questi magnifici cavalli mi sono fatto 400 km di auto per arrivare a Vik I Myrdal, di cui ho ampiamente parlato nell'altro post e dove sono stato 2 giorni.

Il secondo giorno stavamo decidendo cosa mangiare, io già avevo optato per tutto il ben di Dio che avevamo preso in supermercato e che almeno era italiano, mentre mia moglie si era fatta venire lo schiribizzo di provare una specie di fast food islandese (non potete immaginare le schifezze..o almeno per me erano tali). Io nel frattempo aspettavo fuori (dentro non avevo alcuna intenzione di entrare...) e ho visto questo uccello abbastanza grande che nella mia ignoranza sembrava un corvo e che ha cominciato a girare nei pressi di dove stavo io, non scappava perchè non sono un tipo che mette in soggezione gli animali. Gli feci un paio di foto e dopo poco uscì mia moglie e mi disse con molta grazia...: "ma ti metti a fare le foto agli uccelli e noi dobbiamo mangiare?" Ne è nato il solito battibecco e il corvo non l'ho visto più, giustamente essendo un volatile si sarà volatilizzato :)

Dopo aver sviluppato questi due scatti e averli messi su altri forum, alcuni esperti di questo genere di foto e di avifauna mi hanno detto che l'esemplare dovrebbe essere un corvo imperiale, abbastanza difficile da avvicinare perchè molto diffidente dall'uomo, io specificherei che forse sarà diffidente da mia moglie, dato che da me non scappava :)

Il corvo by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Il corvo by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Ci aggiorniamo dopo con altri esemplari sempre umilmente dato che non è il mio genere
 
Ultima modifica:
Registrato
30 Giugno 2014
Messaggi
1.006
Ultimi animali, uccelli incontrati in Islanda.

Uno degli uccelli visti più di frequente è stato il cigno selvatico. La prima volta mi trovavo ad andare verso Seltjararnes nella golden hour per fare un bel tramonto su un paesaggio molto particolare. Alla fine però la mia attenzione è stata catturata da un forte starnazzare a bordo strada, mi sono fermato è c'era un casino acustico di questi cigni iperattivi che starnazzavano volavano nei campi e sul laghetto semighiacciato, quindi ho perso tutto il tempo lì.

Cigni selvatici (Seltjarnarnes, Islanda) by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Cigno selvatico (Seltjarnarnes, Islanda) by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Cigno selvatico (Seltjarnarnes, Islanda) by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Altri cigni, anatre e simili li ho trovati a Reykjavik nel piccolo lago detto Reykjavíkurtjörn durante l'ultimo tramonto del viaggio (il giorno dopo sarei partito). E nelle prime 3 foto l'atmosfera mi ha fatto optare per una pp un po' più invasiva del solito.

Lago dei cigni (Reykjavíkurtjörn) - Reykjavik, Islanda by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Lago dei cigni (Reykjavíkurtjörn) - Reykjavik, Islanda by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Cigno by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Anatra zoppa by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Dialogo interrazziale by Michelangelo Ambrosini, su Flickr


Altri uccelli li ho visti alla cascata Skogafoss, una delle più grandi ed importanti dell'Islanda. Son sceso dalla macchina ma alla cascata le foto fatte non mi piacciono, pioveva troppo, mentre poi me ne stava tornando per andarmente mia moglie mi ha fatto notare che tutto nelle rocce era pieno di uccelli che tubavano. Da lontano mi sembravano colombi, ma non ne capisco tanto, quindi ho fatto una ricerca e risultano essere fulmari glaciali, diffusi nell'Atlantico settentrionale.

Fulmari glacialis che tubano by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Fulmari glacialis che tubano by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Fulmari glacialis che tubano by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Fulmari glaciali che tubano by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Ultimo scatto quello di una foca a Jokulsarlon. Dato il tempaccio non si mettevano (come fanno spesso) sugli iceberg a prendere il sole, ma spuntavano ogni tanto da sotto l'acqua, quindi diciamo che sono riuscito a fare solo questa foto ricordo.

Foca Jokulsarlon by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

E con questo ho concluso questo breve e lacunoso spaccato della fauna islandese. Aspetto con curiosità le foto di @kemper e @nemor, che partiranno a giorni e troveranno meteo migliore di quello che ho trovato io.
 

nemor

GURU
Registrato
27 Settembre 2011
Messaggi
4.511
Località
Seveso
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
EOS 5D3
Sesso
Maschio
Ultimi animali, uccelli incontrati in Islanda.

Uno degli uccelli visti più di frequente è stato il cigno selvatico. La prima volta mi trovavo ad andare verso Seltjararnes nella golden hour per fare un bel tramonto su un paesaggio molto particolare. Alla fine però la mia attenzione è stata catturata da un forte starnazzare a bordo strada, mi sono fermato è c'era un casino acustico di questi cigni iperattivi che starnazzavano volavano nei campi e sul laghetto semighiacciato, quindi ho perso tutto il tempo lì.

Cigni selvatici (Seltjarnarnes, Islanda) by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Cigno selvatico (Seltjarnarnes, Islanda) by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Cigno selvatico (Seltjarnarnes, Islanda) by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Altri cigni, anatre e simili li ho trovati a Reykjavik nel piccolo lago detto Reykjavíkurtjörn durante l'ultimo tramonto del viaggio (il giorno dopo sarei partito). E nelle prime 3 foto l'atmosfera mi ha fatto optare per una pp un po' più invasiva del solito.

Lago dei cigni (Reykjavíkurtjörn) - Reykjavik, Islanda by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Lago dei cigni (Reykjavíkurtjörn) - Reykjavik, Islanda by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Cigno by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Anatra zoppa by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Dialogo interrazziale by Michelangelo Ambrosini, su Flickr


Altri uccelli li ho visti alla cascata Skogafoss, una delle più grandi ed importanti dell'Islanda. Son sceso dalla macchina ma alla cascata le foto fatte non mi piacciono, pioveva troppo, mentre poi me ne stava tornando per andarmente mia moglie mi ha fatto notare che tutto nelle rocce era pieno di uccelli che tubavano. Da lontano mi sembravano colombi, ma non ne capisco tanto, quindi ho fatto una ricerca e risultano essere fulmari glaciali, diffusi nell'Atlantico settentrionale.

Fulmari glacialis che tubano by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Fulmari glacialis che tubano by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Fulmari glacialis che tubano by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Fulmari glaciali che tubano by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

Ultimo scatto quello di una foca a Jokulsarlon. Dato il tempaccio non si mettevano (come fanno spesso) sugli iceberg a prendere il sole, ma spuntavano ogni tanto da sotto l'acqua, quindi diciamo che sono riuscito a fare solo questa foto ricordo.

Foca Jokulsarlon by Michelangelo Ambrosini, su Flickr

E con questo ho concluso questo breve e lacunoso spaccato della fauna islandese. Aspetto con curiosità le foto di @kemper e @nemor, che partiranno a giorni e troveranno meteo migliore di quello che ho trovato io.
A parte una giornata in cui eravamo in una tempesta di neve, abbiamo quasi sempre il sole! Si certo la pioggerellina non manca ma non dura tanto :) Le foche anche noi le abbiamo immortalate, ma erano addormentate sulla spiaggia hehe, ben piu emozionante scattare ai puffin ^_^
 
Registrato
30 Giugno 2014
Messaggi
1.006
A parte una giornata in cui eravamo in una tempesta di neve, abbiamo quasi sempre il sole! Si certo la pioggerellina non manca ma non dura tanto :) Le foche anche noi le abbiamo immortalate, ma erano addormentate sulla spiaggia hehe, ben piu emozionante scattare ai puffin ^_^
La pioggia è proprio l'ultimo dei problemi. Spero che con la macchina che mi sembra non era 4x4 ve la siate cavati nella neve.
Con le foche e con i puffin sarete stati molto più fortunati di me, poi vedo nella firma che sei ben "armato" col sigma 150-600 sport, aspetto solo le foto e i video.
 
Alto