Tutorial Astrofotografia dalla città!

Registrato
21 Febbraio 2011
Messaggi
2.579
Località
Arezzo
Sito Web
www.lorenzosestini.it
Sesso
Maschio
afc.jpg




Sappiamo tutti quanto la vita è diventata frenetica,e mi domando come facevo anni fà ad uscire sempre,portandomi appresso una montagna di roba,nei luoghi osservativi non inquinati.

Ancora oggi andiamo spesso nei nostri luoghi di osservazione privilegiati, ma perche non spingersi oltre e farlo comodamente da casa? Fino a pochi anni fa era impensabile, ma da quando ho conosciuto i filtri interferenziali mi sono ricreduto. Considerate che parleremo della resa sulle reflex e non sulle camere ccd.

Resta come dogma non confutabile , che un buon cielo scuro e lontano da fonti di inquinamento luminoso non è sostituibile da nessun strumento palliativo, ma la foto “ cittadina “ può diventare un buon compromesso nella considerazione preventiva di quello che si puo’ ottenere a posteriori, e regalarci risultati molto soddisfacenti.

In questo articolo tratteremo alcuni vari test “a portata di tutti”effettuati nelle varie occasioni, portando anche degli esempi fotografici di confronto.

Sono il presidente dell’associazione Gruppo Astrofili Arezzo e il responsabile di www.arezzometeo.com di cui dedico moltissime ore settimanali del mio tempo. Qui ovviamente non parleremo della mia associazione ne tanto meno del meteo, anche se è una fondamentale per noi astrofili.Mi limiterò a postarvi i nostri siti : www.arezzoastrofili.it per conoscere la nostra associazione e arezzometeo per conoscere il meteo della nostra e vostra zona.Infatti troverete all’interno del sito moltissime sezioni quali,satellite,modelli per crearvi la vostra previsione e molto altro.

Nel cammino associativo ho avuto l’onore di spiegare e fare avvicinare moltissimi astrofili alla mia passione,anni fà però ho conosciuto un astrofilo, che come me, amava l’astrofotografia, ma che si era avvicinato ad ed essa partendo direttamente con esperienze ” cittadine ” . Rimasi stupito, non dai soggetti delle foto astronomiche ( soggetti comuni e molto riproposti ), ma dalla qualità ottenuta in relazione al sito da dove le aveva fatte!

Il suo nome è Mauro Cantini e con lui abbiamo lavorato per buttare giù queste righe. Assieme a Mauro Cantini ci siamo completati.Nella nostra associazione,oltre che me e lui ci sono molti astrofotografi,e assidui osservatori,tutti però abituati a recarsi nei nostri siti migliori per l’osservazione e fotografia.

Mauro, per la prima volta lo invitai a fare una fotografia a 1400 mt con cielo terso e limpido, lui invece mi ha portato per la prima volta nel suo balcone di casa, pieno di lampioni a fotografare. Nel primo momento mi veniva da ridere, e non lo nascondo, lo davo quasi per pazzo, ma poi dopo avere visto l’anello di Barnard attorno a Orione uscito fuori già alla prima foto con tutto quel cielo giallo, rimasi letteralmente a bocca aperta. Feci conoscere Mauro a tutta l’associazione facendogli organizzare dei suoi meeting suoi personali e portando le sue esperienze in campo astrofotografico dal balcone.Da ora è un socio attivissimo.

Certo,non lo nascondo,quando possiamo prendiamo il tutto e facciamo come ai vecchi tempi,andiamo dove il cielo ha ancora la sua bellezza visiva,ma sapete tutti quanto sia divertente fotografare comodamente da casa. Magari con le pantofole. Quindi il consiglio che vi posso dare e di trovare un angolo della vostra casa con una porzione di cielo libera. State attenti ai riflessi che possono uscire fuori nelle vostre foto,dovute dai lampioni più fastidiosi. Se state pensando di costruirvi un angolino nella vostra abitazione “inquinata” optate per un riflettore,avendo lo specchio in fondo al tubo avrete meno problemi di riflessi,che invece si possono proporre con i rifrattori.Inoltre se non vedete la polare per stazionare,nessuno problema,ci sono altri sistemi di puntamento,quali il sitema di bigourdan o con i nuovi dispositivi eletronici presenti nelle moderne montature.Sul web ci sono tantisssimi siti per documentarsi.

Dopo vari anni all’interno del sito di arezzoastrofili abbiamo creato un progetto,chiamato AFC (astrophotography From City) dove invitiamo tutti a mettere i risultati ottenuti da siti inquinati.

Nel cammino della realizzazione cercheremo,anche grazie al vostro contributo,di ampliare i tutorial e le foto all’interno del progetto. Basta mandare una mail a presidente@arezzoastrofili.it con foto e didascalia per vedere la foto pubblicata all’interno del sito.Potete anche riportare le vostre esperienze,saremo grati nel pubblicarle immediatamente.Si accettano oltre che le immagini anche dei brevi consigli da pubblicare come articolo sul sito.................... continua qui
CLICCA QUI PER IL TUTORIAL COMPLETO
 
Ultima modifica:

eli3b

GURU
Registrato
15 Febbraio 2011
Messaggi
6.503
Sesso
Femmina
Vorrei modificare una 350D, nell'articolo parli di fullspectrum, un negozio di cui sono cliente fa la modifica fullrange, sono la stessa cosa?
 

eli3b

GURU
Registrato
15 Febbraio 2011
Messaggi
6.503
Sesso
Femmina
no! Manda tutto ad Artesky e di che ti manda lorenzo di Arezzo
Grazie! ho visto ora la tua risposta.
Non ho più preso la 350D non avevo considerato che non ha il liveview e che per backyardeos c'è qualche problema, anche solo i driver che vanno su 32bit mi causano altre spese su un vecchio portatile per l'alimentatore da sostituire. In questi giorni ho visto su artesky una 40d già modificata, oppure ci sono a buon prezzo, intorno le 200€, le 500d da modificare ovviamente. Un'altra idea che mi era saltata in testa era di far modificare la 60D, ma ogni tanto qualche foto "normale" ce la faccio, quindi ho escluso la cosa. Tra l'altro quest'inverno tra mali di stagione, nuvole e luna piena non ho combinato niente in astrofotografia mi sarebbe piaciuto fare qualcosa di buono su orione ma ... nulla :doh:
 
Alto