Valore del diaframma in rapporto alla distanza con il soggetto

Franz

Esperto
Registrato
18 Novembre 2012
Messaggi
75
Località
Matera
Corpo macchina
Sony Alpha A7 III
Sesso
Maschio
ciao a tutti, mentre riflettevo casualmente su cose teoriche e non potendo fare delle prove al momento
... di getto vi pongo questa domanda ( potrebbe essere una domanda scema ma ho questo pallino serale ) :

Il valore del diaframma può variare con la distanza da dove si sta fotografando il soggetto ?


mi spiego meglio con un esempio:
- Poniamo che debba fare un ritratto
- Lente 85 mm
- diaframma 1.4
- distanza dal soggetto 80 cm

= risultato = occhi del soggetto nitidi ed i naso leggermente sfocato

ma se io volessi mantenere il soggetto con il viso completamente a fuoco e nitido
senza rinunciare al diaframma 1.4 ( che mi permette di materne un bel bokeh )
secondo voi allontanarsi dal soggetto di altri 10 cm
mi può garantire che il soggetto possa essere completamente a fuoco ?

Sto facendo un ragionamento sbagliato ?

messa a fuoco.jpg
 

Aries Mu

Amministratore
Membro dello Staff
Registrato
9 Gennaio 2011
Messaggi
8.413
Località
Giovenzano (PV)
Corpo macchina
Canon EOS 1D Mk III
Sesso
Maschio
per quel poco che ne so, il tuo non mi sembra un ragionamento sbagliato, infatti so che più ci si avvicina al soggetto e più la profondità di campo diminuisce... spero di non aver detto inesattezze! :rolleyes:
 

bobol

GURU
Registrato
14 Luglio 2014
Messaggi
6.620
Località
Monterotondo (Roma)
Corpo macchina
Nikon D7200
Sesso
Maschio
Perchè c'è una relazione matematica che lega distanza dal soggetto/apertura diaframma/focale utilizzata/macchina utilizzata che puoi facilmente verificare con qualsiasi app per il calcolo della PDC/DOF (profondità di campo/depth of field) tipo questo
 

Andrea85

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
31 Luglio 2014
Messaggi
8.888
Località
Grosseto
Corpo macchina
Sony alpha A7 Miii
Sesso
Maschio
Comunque il ragionamento ovviamente è corretto...tuttavia non starei a fare troppi calcoli matematici, dì al soggetto di spostarsi un po’ più indietro e prova. La pratica è la migliore insegnante, con l’esperienza conoscerai la tua lente e saprai già come piazzare i soggetti. Occhio solo che al variare della distanza del soggetto tra fotocamera e sfondo, potrebbe variare non solo la profondità di campo, ma anche il bokeh: più allontani il soggetto dalla fotocamera e lo avvicini allo sfondo più lo sfondo apparirà dettagliato anche a parità di diaframma.
 

Franz

Esperto
Registrato
18 Novembre 2012
Messaggi
75
Località
Matera
Corpo macchina
Sony Alpha A7 III
Sesso
Maschio
Perchè c'è una relazione matematica che lega distanza dal soggetto/apertura diaframma/focale utilizzata/macchina utilizzata che puoi facilmente verificare con qualsiasi app per il calcolo della PDC/DOF (profondità di campo/depth of field) tipo questo

ho consultato il sito ma non l'ho ben capito. :confuso:

Comunque il ragionamento ovviamente è corretto...tuttavia non starei a fare troppi calcoli matematici, dì al soggetto di spostarsi un po’ più indietro e prova. La pratica è la migliore insegnante, con l’esperienza conoscerai la tua lente e saprai già come piazzare i soggetti. Occhio solo che al variare della distanza del soggetto tra fotocamera e sfondo, potrebbe variare non solo la profondità di campo, ma anche il bokeh: più allontani il soggetto dalla fotocamera e lo avvicini allo sfondo più lo sfondo apparirà dettagliato anche a parità di diaframma.

hai pienamente ragione. La mia era una domanda buttata li sul momento.
 
Alto