Anello di inversione meglio sul 24 mm o sul 50 mm (modelli nuovi)

germandowski

Appassionato
Registrato
12 Gennaio 2017
Messaggi
18
Sesso
Maschio
ciao!
Secondo voi in che obiettivo è meglio metterlo al 24mm o al 50mm ? (per meglio intendo un buon compromesso tra distanza messa a fuoco, ingrandimento,ecc) Che distanze di messa a fuoco hanno?
O addirittura avrei risultati migliori se montassi uno sopra l'altro? (ammesso che si possa fare)
Grazie a chi risponderà
 

49luciano

PRO
Registrato
28 Luglio 2014
Messaggi
1.477
Località
Bergamo
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
D7100
Sesso
Maschio
gli anelli di inversione sono degli ottimi palliativi agli anelli di prolunga, hanno però dei compromessi che non sono certo comodi, uno è il diaframma che va chiuso al momento dello scatto, a meno che non si cerchi il dispositivo che simula la parte interna della fotocamera e comanda il diaframma con uno scatto flessibile, che, comunque deve essere comandato a mano, il secondo punto è quello della messa a fuoco, troppo vicino al soggetto e quindi difficile da gestire, gli anelli d'inversione sono ottimi quando tu hai la fotocamera su uno stativo/cavalletto e fotografi un oggetto fermo e senza difficoltà a mettre a fuoco, ad esempio riproduzione di, (francobolli, medaglie, cartamoneta ecc ecc) oggetti bidimensionali, mentre per gli oggetti aerei, (fiori, insetti o modellini) sono difficoltosi da gestire e se hai qualche desiderio di avvicinarti alla fotografia ravvicinata, tipo macro, sicuramente dopo i primi tentativi non vai oltre, mettere invece due ottiche, la prima normalmente agganciata e la seconda invertita stai sicuramente entrando nel mondo della microfotografia, calcola che agganciare un 50mm su un altro 50 è come mettere una lente addizionale di 20 diottrie su un obbiettivo normale, calcola la perdita di luminosità, il coefficente di calcolo dell'esposizione e la qualità.... queste situazioni sono destinate a un tipo specifico di fotografia, che sarebbe sicuramente difficile da fare anche con i tubi, poi, facciamo banalmente i conti, l'anello costa poco, ma i risultati non ci sono, ma se poi devi prendere anelli vari perchè hai diverse ottiche, allora passa senza dubbio a anelli di prolunga, o meglio piangi un pochino con moglie/madre/padre e pregali per il tuo compleanno di regalarti un bel macro, automatico, arrivi al rapporto 1/1 e non ci pensi più, inoltre con tale vetro fai anche diverse altre cose, ritratti e uso normale, ciao.
 

germandowski

Appassionato
Registrato
12 Gennaio 2017
Messaggi
18
Sesso
Maschio
gli anelli di inversione sono degli ottimi palliativi agli anelli di prolunga, hanno però dei compromessi che non sono certo comodi, uno è il diaframma che va chiuso al momento dello scatto, a meno che non si cerchi il dispositivo che simula la parte interna della fotocamera e comanda il diaframma con uno scatto flessibile, che, comunque deve essere comandato a mano, il secondo punto è quello della messa a fuoco, troppo vicino al soggetto e quindi difficile da gestire, gli anelli d'inversione sono ottimi quando tu hai la fotocamera su uno stativo/cavalletto e fotografi un oggetto fermo e senza difficoltà a mettre a fuoco, ad esempio riproduzione di, (francobolli, medaglie, cartamoneta ecc ecc) oggetti bidimensionali, mentre per gli oggetti aerei, (fiori, insetti o modellini) sono difficoltosi da gestire e se hai qualche desiderio di avvicinarti alla fotografia ravvicinata, tipo macro, sicuramente dopo i primi tentativi non vai oltre, mettere invece due ottiche, la prima normalmente agganciata e la seconda invertita stai sicuramente entrando nel mondo della microfotografia, calcola che agganciare un 50mm su un altro 50 è come mettere una lente addizionale di 20 diottrie su un obbiettivo normale, calcola la perdita di luminosità, il coefficente di calcolo dell'esposizione e la qualità.... queste situazioni sono destinate a un tipo specifico di fotografia, che sarebbe sicuramente difficile da fare anche con i tubi, poi, facciamo banalmente i conti, l'anello costa poco, ma i risultati non ci sono, ma se poi devi prendere anelli vari perchè hai diverse ottiche, allora passa senza dubbio a anelli di prolunga, o meglio piangi un pochino con moglie/madre/padre e pregali per il tuo compleanno di regalarti un bel macro, automatico, arrivi al rapporto 1/1 e non ci pensi più, inoltre con tale vetro fai anche diverse altre cose, ritratti e uso normale, ciao.
Ciao! Grazie per la risposta!

Si conosco le complicanze degli anelli di inversione e ho pensato che magari per qualche insetto morto usando la tecnica del focus stacking qualche cosa l'avrei tirato fuori. Altrimenti dici che il minimo è usare tubi di prolunga? Quelli economici della neewer ad esempio andrebbero bene?
(che mi dici invece dei moltiplicatori? costano più cari? oltre che se non sbaglio dare alla fine una maggiore perdita di luminosità)
Soldi per un obiettivo macro non li ho proprio aimè...
 

49luciano

PRO
Registrato
28 Luglio 2014
Messaggi
1.477
Località
Bergamo
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
D7100
Sesso
Maschio
gli anelli di prolunga sono di due tipi, economici e carissimi, i primi vanno bene per uso amatoriale e saltuario, i secondi quando li usi spesso, sotto ogni intemperia e li sbatti da tutte le parti, quelli con i contatti elettrici mantengono sia l'autofocus, (entro certi limiti) ma soprattutto chiudono il diaframma al momento dello scatto.
I duplicatori di focale erano in voga negli anni '70, quando un'ottica costava uno stipendio e il duplicatore ti permetteva di "duplicare" tutte le poche ottiche che avevi, questo a scanzo di perdita di luminosità, (2 stop) e di qualità, cmq i duplicatori sono la soluzione meno indicata, la qualità dell'immagine è paragonabile a un "crop" digitale con un obbiettivo scadente...... risparmia e cerca un buon Tamron 90 macro che nell'usato ne trovi e ti fai un bel regalo, ciao.
 

Erik.torino84

Maestro
Registrato
10 Marzo 2016
Messaggi
134
Località
Torino
Corpo macchina
Canon eos1200d
Sesso
Maschio
Ciao ti rimando a una pagina.... premetto che ero molto agli inizi, ora reputo il post un po' banale comunque ti da l idea degli effetti di un inversione ecc sempre con la stessa posa a f8 con indicato la distanza dalla lente http://www.playerdue.com/forum/index.php?threads/test-lenti-fd-per-macroeconomico.49583/#post-652170


Ad oggi uso solo il 35 nel mio piccolo set a casa, ad ogni modo qui sul forum c è chi tira fuori foto bellissime con tubi di prolunga ma li c è del manico.... personalmente quando potrò farò proprio come ti ha consigliato Luciano un bel tamron90 economico e dalla bella resa che ad uso amatoriale e quel che serve

Ciao
 

germandowski

Appassionato
Registrato
12 Gennaio 2017
Messaggi
18
Sesso
Maschio
ok quindi dite di lasciare stare e di mettere i soldi da parte per almeno il tamron 90 mm. capito, grazie per le risposte!
 
Alto