Atom Heart Mother

Registrato
8 Ottobre 2012
Messaggi
2.388
Località
Addis Abeba
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Nikon d3100 (rubata)
Sesso
Maschio
la loro discografia , si riassume semplicemente in un unica suite audio visiva , spaziando in ogni singolo anfratto musicale con sperimentazioni allucinate , generando infiniti viaggi spaziali su altrettante melodie , tecniche atmosfere , evanescenti luci avvolgono e trasportano l'allucinato audio visivo spettatore

fin dagli esordi è stata una band futuristica basti pensare ai primi light show in cui proiettavano delle semplici diapositive in cui inchiostro veniva inserito tra i due vetrini , il calore della lampada creava strani effetti visto che tale inchiostro si scioglieva il tutto accompagnato dalla loro musica in quadrifonia , da qui in poi un crescendo di sperimentazioni tecnologiche sia audio che video basti pensare ai laser utilizzati per la ricerca nucleare riutilizzati per i loro light show , il famoso schermo circolare con le numerose teste mobili in cui proiettavano video e animazioni , durante i concerti questo gigantesco schermo cambiava posizione da verticale a orizzontale , per arrivare alla mastodontica scenografia di The Wall nel lontano 1980 con i suoi personaggi gonfiabili Algie il professore la madre..... , il surreale live acquatico a Venezia , per arrivare ai giorni nostri 1994 un tripudio di tecnologia multimediale sensoriale , da ricordare la gigantesca sfera a specchi rotante che appare in Comfortably Numb aprirsi come un arancia sbucciata , chi c'era come il sottoscritto sa di cosa parlo :devil::angelic:

questi sono i Pink Floyd in breve non ci saranno ne foto ne video ne parole per descrivere ciò che si prova ad un loro live

la carriera solista di Gilmour e Waters sono praticamente il continuo dei Pink Floyd in solitaria , ma si percepisce una mancanza quella genialità colettiva che ha reso unico il sound di questa immensa allucinata multimediale band

come più volte sentito dire come sarebbero i Pink Floyd oggi , cercate la nuova veste di The Wall resa ancor più teatrale e futuristica grazie a Roger Waters e alle nuove frontiere tecnologiche , altro tassello a loro favore nella sperimentazione audio visiva con proiezioni 3D

il mio primo concerto in assoluto.......Pink Floyd a Udine 15 settembre 1994 , ero in posizione centrale a circa 30-40 metri dal palco :rotfl: ho visto altrettanti concerti metal mai nessuno come loro , anzi la nuova veste di The Wall riportato ai massimi livelli supera di gran lunga i già visionari live dei Pink Floyd , ho visto questo impressionante muro per tre volte sia indoor che outdoor .:bash: :bash::bash:


Hai fatto una descrizione commovente, davvero!
Io li vidi a Modena, nel 94, e a volte, ancora oggi, mi domando se è stato vero o tutto un sogno....
Ineguagliabili, dal mio modestissimo punto di vista gli artisti più totali della storia della musica.
:birra:
 
Alto