Esposizione a destra: ecco un chiaro articolo

jNash

Maestro
Registrato
17 Settembre 2013
Messaggi
530
Località
Asti
Corpo macchina
5D
Sesso
Maschio

Momix

GURU
Registrato
7 Febbraio 2012
Messaggi
6.514
Località
Cava de' Tirreni (SA)
Sito Web
simonedeiuliis.myportfolio.com
Sesso
Maschio
La cosa è interessante, ma lui parla solo dei dettagli sulle ombre!
E delle alte luci bruciate??

Non c'è un minimo accenno a come recuperarle e se ci riesca o meno.
Nel dubbio preferisco perdere dettaglio sulle ombre, che bruciare un cielo ad es.

Penso che la sottoesposizione garantisca un minimo di mobilità in più per recuperare lo scatto.
 

jNash

Maestro
Registrato
17 Settembre 2013
Messaggi
530
Località
Asti
Corpo macchina
5D
Sesso
Maschio
M
La cosa è interessante, ma lui parla solo dei dettagli sulle ombre!
E delle alte luci bruciate??

Non c'è un minimo accenno a come recuperarle e se ci riesca o meno.
Nel dubbio preferisco perdere dettaglio sulle ombre, che bruciare un cielo ad es.

Penso che la sottoesposizione garantisca un minimo di mobilità in più per recuperare lo scatto.
Dice chiaramente:
Il valore di +2/3 nel mio caso era il limite massimo per non arrivare a toccare la parte destra dell’istogramma e quindi bruciare le alte luci.
Quindi le alte luci le controlli prima dello scatto.
In ogni caso il discorso è sicuramente da approfondire, ma ritengo questo articolo un buon punto di partenza.
 

Momix

GURU
Registrato
7 Febbraio 2012
Messaggi
6.514
Località
Cava de' Tirreni (SA)
Sito Web
simonedeiuliis.myportfolio.com
Sesso
Maschio
M
Dice chiaramente:

Quindi le alte luci le controlli prima dello scatto.
In ogni caso il discorso è sicuramente da approfondire, ma ritengo questo articolo un buon punto di partenza.
Si ma quello che vorrei farti capire è che sfortunatamente in determinati generi fotografici non puoi star lì a guardare l'istogramma.

Se si tratta di foto in studio, allora il discorso è anche giusto: fai il primo scatto sottoesponendo, ne fai un secondo con esposimetro a 0 e poi un terzo sovraesposto. (Anche io quando scatto in studio controllo la foto sull'istogramma per avere l'esposizione migliore)

Ma se siamo in street, la scena è veloce, i soggetti saranno, il più delle volte, una sola volta nella posizione ideale, allora a quel punto preferisco scattare con una sottoespozione di -1/3 o -2/3 di stop e amen, almeno campo tranquillo :)
 

lugeta

Maestro
Registrato
9 Marzo 2012
Messaggi
557
Località
Provincia di Varese
Corpo macchina
Sony A55
Grazie della segnalazione. In effetti il vantaggio degli evf è che lo puoi vedere prima di scattare. Così esponi a destra ma non bruci.

Inviato da un telefono
 

jNash

Maestro
Registrato
17 Settembre 2013
Messaggi
530
Località
Asti
Corpo macchina
5D
Sesso
Maschio
Ma se siamo in street, la scena è veloce, i soggetti saranno, il più delle volte, una sola volta nella posizione ideale, allora a quel punto preferisco scattare con una sottoespozione di -1/3 o -2/3 di stop e amen, almeno campo tranquillo :)
Chiaro ciò che dici e lo dice anche l'autore nell'articolo:
Voglio concludere dicendo che questa tecnica è molto valida ma non è sempre applicabile
 

enzo

GURU
Registrato
2 Gennaio 2011
Messaggi
15.337
Località
Napoli
Sesso
Maschio
La cosa è interessante, ma lui parla solo dei dettagli sulle ombre!
E delle alte luci bruciate??

Non c'è un minimo accenno a come recuperarle e se ci riesca o meno.
Nel dubbio preferisco perdere dettaglio sulle ombre, che bruciare un cielo ad es.

Penso che la sottoesposizione garantisca un minimo di mobilità in più per recuperare lo scatto.
Io al contrario penso che recuperi molto piú dettaglio nelle zone chiare rispetto alle zone scure ( come tra l'altro cerca di dimostrare anche lui in quell'esempio abbastanza poco pratico)
Se recuperi una zona molto scura avrai un bel po di rumore . Diciamo che diversi referiscono recuperare le luci alle ombre. Nelle alte luci hai cmq un minimo di informazione in piú .
 

Ramon

PRO
Registrato
11 Dicembre 2011
Messaggi
427
Località
Italia
Sito Web
www.sdoganareinrussia.com
Corpo macchina
Leica monochrome
Sesso
Maschio
Io al contrario penso che recuperi molto piú dettaglio nelle zone chiare rispetto alle zone scure ( come tra l'altro cerca di dimostrare anche lui in quell'esempio abbastanza poco pratico)
Se recuperi una zona molto scura avrai un bel po di rumore . Diciamo che diversi referiscono recuperare le luci alle ombre. Nelle alte luci hai cmq un minimo di informazione in piú .

Come tutti, o gran parte, anche io cercavo meno recupero possibile nelle ombre lavorando "a destra".
Passando da Canon a Leica però mi sono accorto che non è una "legge della fotografia" ma un semplice rimedio in corsa a difetti (o limiti) delle macchine fotografiche digitali più diffuse. Oggi lavoro "a sinistra" e mi preoccupo soltanto di non bruciare i bianchi.
Questo passaggio solo per dire: tutto dipende dalla sistema-macchina.
 

enzo

GURU
Registrato
2 Gennaio 2011
Messaggi
15.337
Località
Napoli
Sesso
Maschio
Come tutti, o gran parte, anche io cercavo meno recupero possibile nelle ombre lavorando "a destra".
Passando da Canon a Leica però mi sono accorto che non è una "legge della fotografia" ma un semplice rimedio in corsa a difetti (o limiti) delle macchine fotografiche digitali più diffuse. Oggi lavoro "a sinistra" e mi preoccupo soltanto di non bruciare i bianchi.
Questo passaggio solo per dire: tutto dipende dalla sistema-macchina.
Bhe...stai parlando del sistema Leica peró eheheh
Cmq non so se dipenda proprio dalla qualitá del sensore o è una legge ben precisa ma è ovvio che ogni sistema reagisce in modo differente . diciamo che non ho mai approfondito il discorso piú di tanto...tanto il mio sensore fa schifo sia a destra che a sinistra eheh
 

Fearless

GURU
Registrato
20 Ottobre 2010
Messaggi
14.617
Località
Casavatore
Corpo macchina
Nikon D600
Sesso
Maschio
Bhe...stai parlando del sistema Leica peró eheheh
Cmq non so se dipenda proprio dalla qualitá del sensore o è una legge ben precisa ma è ovvio che ogni sistema reagisce in modo differente . diciamo che non ho mai approfondito il discorso piú di tanto...tanto il mio sensore fa schifo sia a destra che a sinistra eheh
ahahhahahahaha da tatutaggio questa!

Secondo me, non esiste: è meglio esporre a desta, è meglio esporre a sinistra..In primis biognerebbe capire a seconda delle scene quale lettura esposimetrica utilizzare, poi leggendo la scena uno si rende conto.
Se c'è 1/4 di terra scura e 3/4 di cielo luminoso che senso ha esporre sinistra? Bruciare 3/4 della foto, per poi provare a recuperarli. Idem al contrario.

La cosa migliore alla fine è scattare, guardare l'istogramma, riscattare, guardare l'istogramma, riscattare...

Ovvio che se fai street, anche io la vedo alla Momix, almenochè non ti chiami dude e fai un determinato progetto!
 

enzo

GURU
Registrato
2 Gennaio 2011
Messaggi
15.337
Località
Napoli
Sesso
Maschio
ahahhahahahaha da tatutaggio questa!

Secondo me, non esiste: è meglio esporre a desta, è meglio esporre a sinistra..In primis biognerebbe capire a seconda delle scene quale lettura esposimetrica utilizzare, poi leggendo la scena uno si rende conto.
Se c'è 1/4 di terra scura e 3/4 di cielo luminoso che senso ha esporre sinistra? Bruciare 3/4 della foto, per poi provare a recuperarli. Idem al contrario.

La cosa migliore alla fine è scattare, guardare l'istogramma, riscattare, guardare l'istogramma, riscattare...

Ovvio che se fai street, anche io la vedo alla Momix, almenochè non ti chiami dude e fai un determinato progetto!
Certo....ma si faceva un discorso generale...del resto ci rimane poco da fare...se no...compriamo tutte d800 ed esponiamo dove c***o ci pare e piace senza troppi calcoli cit.fam. hihihi
 

Artal

Maestro
Registrato
21 Agosto 2011
Messaggi
554
Sesso
Maschio
Il discorse è che se si espone a destra a causa della quantizzazione digitale si hanno più informazioni recuperabili che non esponendo a sinistra, in pratica è più facile recuperare le alte luci che le ombre, e questo vale anche per ridurre il rumore visto che sottoesponendo un po' lo scatto in post questo si attenua, quindi di fatto è meglio pure per le ombre, viceversa il contrario.
I sensori digitali funzionano così, tutti, poi non tutti allo stesso modo preciso, e qui sta al fotografo competente decidere dove e come esporre a seconda delle caratteristiche dei suoi strumenti, delle sue necessità e delle possibilità del momento.
Secondo me come tutti gli aspetti tecnici questa è una cosa che chi vuole fare foto di un certo livello deve conoscere, poi è chiaro che va applicato caso per caso e (per fortuna!) non c'è mai una regola precisa, però serve per non avere brutte sorprese e dare la colpa alla "macchina di me**da!" :p
 

MatB

PRO
Registrato
26 Agosto 2011
Messaggi
2.073
Sito Web
www.flickr.com
Sesso
Maschio
Il discorse è che se si espone a destra a causa della quantizzazione digitale si hanno più informazioni recuperabili che non esponendo a sinistra, in pratica è più facile recuperare le alte luci che le ombre, e questo vale anche per ridurre il rumore visto che sottoesponendo un po' lo scatto in post questo si attenua, quindi di fatto è meglio pure per le ombre, viceversa il contrario.
I sensori digitali funzionano così, tutti, poi non tutti allo stesso modo preciso, e qui sta al fotografo competente decidere dove e come esporre a seconda delle caratteristiche dei suoi strumenti, delle sue necessità e delle possibilità del momento.
Secondo me come tutti gli aspetti tecnici questa è una cosa che chi vuole fare foto di un certo livello deve conoscere, poi è chiaro che va applicato caso per caso e (per fortuna!) non c'è mai una regola precisa, però serve per non avere brutte sorprese e dare la colpa alla "macchina di me**da!" :p

quoto, il succo del discorso è questo:
dei 4000 e passa livelli di sensibilità registrabili dal sensore il 50% copre le alte luci..


l'importante è sapere questo e sfruttarlo quando possibile.

Fonte, primo sito trovato..
http://www.school-of-digital-photography.com/2012/10/using-the-digital-camera-histogram-as-a-light-meter.html
 

dude

GURU
Registrato
27 Luglio 2011
Messaggi
6.253
Sito Web
www.flickr.com
Sesso
Maschio
Il discorse è che se si espone a destra a causa della quantizzazione digitale si hanno più informazioni recuperabili che non esponendo a sinistra, in pratica è più facile recuperare le alte luci che le ombre, e questo vale anche per ridurre il rumore visto che sottoesponendo un po' lo scatto in post questo si attenua, quindi di fatto è meglio pure per le ombre, viceversa il contrario.
I sensori digitali funzionano così, tutti, poi non tutti allo stesso modo preciso, e qui sta al fotografo competente decidere dove e come esporre a seconda delle caratteristiche dei suoi strumenti, delle sue necessità e delle possibilità del momento.
Secondo me come tutti gli aspetti tecnici questa è una cosa che chi vuole fare foto di un certo livello deve conoscere, poi è chiaro che va applicato caso per caso e (per fortuna!) non c'è mai una regola precisa, però serve per non avere brutte sorprese e dare la colpa alla "macchina di me**da!" :p
Bravo! e questa era una cosa che non sapevo tecnicamente ma che avevo già intuito scattando...
 

jNash

Maestro
Registrato
17 Settembre 2013
Messaggi
530
Località
Asti
Corpo macchina
5D
Sesso
Maschio
Quoto Artal :)
Devo dire che non ho mai approfondito tecnicamente la questione.
Mi sono però trovato spesso di fronte a foto un pò sottoesposte e devo dire che si tira fori molto poco. Sono dell'idea che si deve conoscere la teoria per cercare in pratica di sbagliare di meno :bleh:.
Ho letto anche che molti scattano sempre "a destra" e si trovano bene così.
La fotografia è bella anche per questo...
 

Bigphil

GURU
Registrato
28 Dicembre 2011
Messaggi
3.340
Località
Napoli
Sesso
Maschio
Mah secondo me tutto dipende da esperienza e conoscenza del mezzo a disposizione...per la mia poca pratica anche io noto che si recuperano meglio le luci...così come è vero però che se le bruci troppo dopo la foto in molti casi la devi buttare... almeno a mio gusto...mentre invece recuperando le ombre al massimo ti tieni il rumore...

detto questo secondo me dipende molto da quello che si sta' fotografando...io uso lo schermino lcd della mia reflex quasi esclusivamente per controllare l'istogramma...e non nascondo che ogni volta che cambia la luce del mio set spesso faccio anche uno scatto di prova per controllare come si comporta l'esposimetro nelle varie situazioni e nel caso correggere il tiro (sia verso destra che verso sinistra a seconda della situazione)...proprio per evitare di "perdere" qualche foto...alla fine ci si mette 2 secondi...e in tal modo si è quasi sempre coperti...a meno che non si fa' street a mezzogiorno e si passa da soggetti in piena ombra a quelli in piena luce....:p:D
 

MatB

PRO
Registrato
26 Agosto 2011
Messaggi
2.073
Sito Web
www.flickr.com
Sesso
Maschio
Personalmente contesto.
Abbiamo sensori CCD, CMOS, superCCD e via discorrendo.
Tecnologie diverse, funzionamento diverso, rese e "recuperi" (sx/dx) assai diversi.

Solo per precisare CCD e CMOS sono entrambi sensori lineari e la teoria esposta sopra vale per entrambi.. ovvero nel primo stop (alte luci) vengono registrati il 50% dei valori tonali di cui è capace il sensore.
Poi in pratica bisogna acquisire dimestichezza con il proprio mezzo, Ramon ha perfettamente ragione.
Es. alzare gli ISO per stare a destra è quasi certamente controproducente.

Altra fonte
http://www.luminous-landscape.com/tutorials/expose-right.shtml
 
Alto