Perdita Segnale Trigger Yongnuo RF-602

Momix

GURU
Registrato
7 Febbraio 2012
Messaggi
6.514
Località
Cava de' Tirreni (SA)
Sito Web
simonedeiuliis.myportfolio.com
Sesso
Maschio
sku_229012_1.jpg


Buongiorno Popolani,
sto per porre una domanda molto tecnica, alla quale spero possano rispondermi i vari ingegneri del forum.

Da circa un mesetto ho acquistato dei flash da studio della Metz (BL-400). Li ho usati principalmente per lo still life ed adesso, da qualche giorno per dei ritratti in studio.

Ieri sera mentre scattavamo, mi sono accorto di una cosa strana:

Se utilizzo i trigger montando la trasmittente direttamente sull'hotshoe della reflex l'illuminazione restituita dai flash è quella reale.

QUI

EXIF: D700 - 50mm - f/8 - ISO100 - 1/125sec - Potenza Flash 1/6

In questo caso ho dovuto usare un diaframma chiuso ad f/8 per ottenere un'esposizione corretta.

Aumentando la potenza dei flash fino al massimo mantenendo queste impostazioni l'immagine chiaramente si brucia.

Se invece utilizzo la trasmittente come scatto remoto ed utilizzo la ricevente con questo cavo:

!C!l3bMQ!Wk~$(KGrHqV,!i0E0GpQq,Z0BNDomrpLtw~~_12.JPG

creando un vero e proprio scatto remoto che mi permette di effettuare anche la messa a fuoco a distanza, i flash non illuminano a dovere e anche usandoli al massimo della potenza 6/6 l'illuminazione risulta scarsa, costringendomi a scattare alzando gli ISO e aprendo maggiormente il diaframma:

QUA

EXIF: D700 - 50mm - f/3.2 - ISO800 - 1/50sec - Potenza flash 6/6

Non ci vuole una laurea per capire che utilizzando i trigger come scatto remoto vi è un maggior scambio di informazioni tra la trasmittente e la ricevente, ma non capisco come mai la reflex risponda in questo modo.

I flash durante lo scatto, "sparano" al massimo della potenza quindi 6/6, infatti poi il tempo di ricarica è di circa 2sec come indicato sul libretto delle istruzioni.

Non capisco perché sia costretto ad utilizzare una sensibilità ISO più alta, un tempo di scatto più lungo ed un diaframma più aperto aggiungendo anche una flashata 6 volte più potente.

Tecnicamente vi è una spiegazione?
Perchè la reflex non imprime, a parità di impostazioni, la stessa identica foto sia che scatti con lo scatto remoto, sia che scatti con la trasmittente sull'hotshoe?

Grazie a tutti per la risposta

Fearless giorgio90 devinde
 

Fearless

GURU
Registrato
20 Ottobre 2010
Messaggi
14.617
Località
Casavatore
Corpo macchina
Nikon D600
Sesso
Maschio
Prenesso che è la prima volta che sento parlare di potenza in questi termini. Cioè 6/6 sarebbe 1/1, e anche qui non ci vuole una laurea, ma da quello che ho capito la reflex non ha colpe, semplicemente qundo usi il trigger come scatto remoto, questi 6/6 non sono sincronizzati veramente con l'apertura delle tendine, ma magari succede che si sincronizzano con un ipotetico prelampo, che essendo di intensità molto inferiore ti costringe a sovraesporre in macchina. Non vedo altre spiegazioni.

Adesso tu mi dirai che non ci sono prelampi, e io ti anticipo che non conosco questi flash da studio, e che la digestione natalizia forse, non è ancora completata del tutto! :D
 

giorgio90

GURU
Registrato
18 Aprile 2011
Messaggi
7.690
Sesso
Maschio
Non ho una risposta, credo si tratti appunto di uno sfasamento di sincronizzazione. Se quando usi il trigger su hotshoe il segnale arriva diretto, quando lo usi come scatto remoto i vari passaggi di informazioni rallentano troppo il segnale (non so se alla fine sia così influenzante questa cosa) e quindi mandano il segnale leggermente in ritardo, facendo quindi perdere una fetta di illuminazione per strada, dato che le tendine si sono già chiuse. Quando parliamo di tempi molto rapidi anche un ritardo minimo ha un'importanza pazzesca sulla quantità di luce.
 

Fearless

GURU
Registrato
20 Ottobre 2010
Messaggi
14.617
Località
Casavatore
Corpo macchina
Nikon D600
Sesso
Maschio
Ma secondo me se fosse un normale ritardo avrebbe la classica banda nera, lui invece ha tutto il fotogramma esposto, ma di meno, quindi può essere solo un lampo meno potente.

Simone, ci sono o non ci sono i prelampi?
 

Momix

GURU
Registrato
7 Febbraio 2012
Messaggi
6.514
Località
Cava de' Tirreni (SA)
Sito Web
simonedeiuliis.myportfolio.com
Sesso
Maschio
Prenesso che è la prima volta che sento parlare di potenza in questi termini. Cioè 6/6 sarebbe 1/1, e anche qui non ci vuole una laurea, ma da quello che ho capito la reflex non ha colpe, semplicemente qundo usi il trigger come scatto remoto, questi 6/6 non sono sincronizzati veramente con l'apertura delle tendine, ma magari succede che si sincronizzano con un ipotetico prelampo, che essendo di intensità molto inferiore ti costringe a sovraesporre in macchina. Non vedo altre spiegazioni.

Adesso tu mi dirai che non ci sono prelampi, e io ti anticipo che non conosco questi flash da studio, e che la digestione natalizia forse, non è ancora completata del tutto! :D
Non ho una risposta, credo si tratti appunto di uno sfasamento di sincronizzazione. Se quando usi il trigger su hotshoe il segnale arriva diretto, quando lo usi come scatto remoto i vari passaggi di informazioni rallentano troppo il segnale (non so se alla fine sia così influenzante questa cosa) e quindi mandano il segnale leggermente in ritardo, facendo quindi perdere una fetta di illuminazione per strada, dato che le tendine si sono già chiuse. Quando parliamo di tempi molto rapidi anche un ritardo minimo ha un'importanza pazzesca sulla quantità di luce.
Ma secondo me se fosse un normale ritardo avrebbe la classica banda nera, lui invece ha tutto il fotogramma esposto, ma di meno, quindi può essere solo un lampo meno potente.

Simone, ci sono o non ci sono i prelampi?
Ragazzi non ci sono prelampi. La tesi della sincronizzazione sfasata è la più plausibile. È come se la luce catturata dalla reflex sia solo quella terminale del lampo dei flash quando uso o trigger come scatto remoto.

Non posso in nessun modo impostare il flash sincronizzato sulla seconda tendina perché tecnicamente essi sono comandati dalla trasmittente che non è posta sull'hotshoe della reflex.
 
Alto