• Ciao Ospite, non dimenticare di partecipare al 27° Concorso P2L - La mia estate! Per i primi tre classificati ci sono in palio filtri fotografici ND della K&F Concept!

Sigma 35mm 1.4 Art problemi sottoesposizione 5D MIII

49luciano

PRO
Registrato
28 Luglio 2014
Messaggi
1.503
Località
Bergamo
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
D7100
Sesso
Maschio
Però non sarebbe meglio imparare davvero a fotografare, piuttosto che affidarsi agli automatismi delle macchine moderne?
Domanda così tanto per lanciare uno spunto di riflessione...
Concordo.
............... magari come era 50anni fa, una fotocamera, l'ottica "normale", un esposimetro che misurava più o meno, scarpe comode per andare avanti e indietro (zoom) e tanta cautela nello scattare, (non c'erano raffiche e ogni scatto erano lirette), e quando vedevi le fotografie stampate, (minimo quattro giorni) ti tiravi calci nel c**o da solo perchè non tutte erano "buone", oggi invece scatti e poi scegli fra le centinaia e quella che ti pare buona ti fa sentire il "mago della fotografia", ma quella buona nella maggior parte dei casi è "capitata per caso", datemi pure del rompiballe ma la fotografia è "pensarla, immaginarla e ottenerla come la vuoi tu"
;) :timido: :pace:
 

Andrea85

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
31 Luglio 2014
Messaggi
8.845
Località
Grosseto
Corpo macchina
Sony alpha A7 Miii
Sesso
Maschio
Però non sarebbe meglio imparare davvero a fotografare, piuttosto che affidarsi agli automatismi delle macchine moderne?
Domanda così tanto per lanciare uno spunto di riflessione...
Nessun automatismo...decide il fotografo. Solo un aiuto che la tecnologia, fortunatamente, ci concede. Poi sulla A7 muovo le stesse manopole che muovo sulla Dynax 7 o la X700...quindi nessunissima differenza. Vedo nel mirino l'esposizione, aggiusto diaframmi, tempi...regolo l'esposizione...finito.
 

d.franco

Maestro
Registrato
20 Ottobre 2014
Messaggi
126
Località
Floridia (SR)
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Canon 6D
Sesso
Maschio
@Andrea85 il punto è proprio questo: regoli l'esposizione in base a quello che vedi nel mirino, ignorando completamente perché in quella determinata situazione, con quella determinata accoppiata macchina+lente, l'esposizione risultante è corretta.
Con una reflex si ragiona in modo opposto: regolo l'esposizione perché so, o perlomeno posso immaginare, quali potrebbero essere i valori corretti, facendomi guidare dall'esposimetro o ignorandolo completamente. Scatto e DOPO vedo il risultato. A mio avviso è il modo più corretto di imparare quantomeno la tecnica, un apprendimento con una mirrorless lo vedo molto meno indicato.
 

Andrea85

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
31 Luglio 2014
Messaggi
8.845
Località
Grosseto
Corpo macchina
Sony alpha A7 Miii
Sesso
Maschio
@Andrea85 il punto è proprio questo: regoli l'esposizione in base a quello che vedi nel mirino, ignorando completamente perché in quella determinata situazione, con quella determinata accoppiata macchina+lente, l'esposizione risultante è corretta.
Con una reflex si ragiona in modo opposto: regolo l'esposizione perché so, o perlomeno posso immaginare, quali potrebbero essere i valori corretti, facendomi guidare dall'esposimetro o ignorandolo completamente. Scatto e DOPO vedo il risultato. A mio avviso è il modo più corretto di imparare quantomeno la tecnica, un apprendimento con una mirrorless lo vedo molto meno indicato.
In realtà non mi fermo a guardare solo l'immagine nel mirino...che non sempre è rispondente all'immagine finale, e in alcuni casi, tipo il controluce, se mi affidassi solo al mirino brucerei molte foto. Nel mirino ci sono anche esposimetro e istogramma che guardo SEMPRE in ogni foto che abbia condizioni un po' più difficili dello standard. Quindi in definitiva direi che l'approccio è molto simile...e lo dice uno che comunque usa anche analogico di ogni tipo, anche senza esposimetro.
 

Alkimista101

Maestro
Registrato
6 Maggio 2013
Messaggi
475
Località
Londra
Sito Web
www.facebook.com
Corpo macchina
Canon EOS R
Sesso
Maschio
affidarsi agli automatismi delle macchine moderne?
Domanda così tanto per lanciare uno spunto di riflessione...
Comprendo il tuo punto di riflessione, ma qui nessuno ha parlato della mirrorless come un valido strumento per una buona educazione sulla tecnica fotografica, qui si parlava di comodità.

magari come era 50anni fa, una fotocamera, l'ottica "normale", un esposimetro che misurava più o meno, scarpe comode per andare avanti e indietro (zoom) e tanta cautela nello scattare, (non c'erano raffiche e ogni scatto erano lirette), e quando vedevi le fotografie stampate, (minimo quattro giorni) ti tiravi calci nel c**o da solo
La tua risposta è molto romantica e mi piace, ma ai tempi di oggi, con i tempi sempre più veloci (lavoro, casa, commissioni ecc) quanto tempo riusciremo a dedicare alla foto con il vecchio stile di fotografare? Sicuramente molto meno di quello che ora dedichiamo

A mio avviso è il modo più corretto di imparare quantomeno la tecnica, un apprendimento con una mirrorless lo vedo molto meno indicato.
Nel mio caso, vengo da 6 anni di Reflex più da piccolo giocherellavo con una reflex analogica

In realtà non mi fermo a guardare solo l'immagine nel mirino...che non sempre è rispondente all'immagine finale
Mi hai Anticipato :)


Poi c'è chi si passa la mano per la coscienza e invece della reflex digitale decide di usare solo l'analogico, da ottiche con messa a fuoco automatiche passa a quelle totalmente manuali, da inviare mail da computer a scriverle a mano, chi dalla macchina passa alla bicicletta, ma di una cosa sono certo, quando i tempi sono stretti e le condizioni difficili, nessuno rinuncia nell'affidarsi alle nuove tecnologie. Questo è il progresso, non riusciamo a fermarlo.
 
Alto