[Tutorial] Il controluce

Achilles

GURU
Registrato
14 Novembre 2011
Messaggi
7.425
Località
Trieste
Sito Web
photopivo.net
Corpo macchina
Nikon D600
Sesso
Maschio
Cosa fare per ottenere un bel controluce? Molti pensano che sia impossibile gestire la luce. Troppo contrasto e troppa gamma dinamica da tenere sotto controllo. L’esposimetro diventa matto e il fotografo dietro al mirino lo segue e rinuncia quindi allo scatto. Ma perché? Perché in verità le cose da sapere sono molte e neanche troppo semplici. Quindi, cosa facciamo? Le scelte sono tante e dipende da cosa vogliamo ottenere.
I strada: Silhouette. Con questa tecnica si tiene una parte completamente nera e il resto viene invece correttamente esposto. Diciamo che non è difficilissimo, ma spesso presuppone comunque una certa postproduzione per “annerire” completamente la silhouette stessa. Quali sono i soggetti adatti alla silhouette? Tutti! Persone, animali, oggetti, palazzi, alberi, montagne. Davvero tutto può diventare una ricca silhouette!
II strada: HDR. Si scattano più fotografie a esposizioni diverse e si gestiscono poi in postproduzione. L’HDR fa questo: da la corretta esposizione di ogni parte di fotogramma
III strada: Doppia esposizione. Si espone correttamente sulla parte più scura, poi correttamente sulla parte più chiara. In postproduzione si fondono i 2 scatti. E’ dura! Specie quando ci sono alberi, antenne ecc…col pennello di Photoshop bisogna essere molto precisi e non sempre è semplice
IV strada: Filtri digradanti. Hard o soft che siano, i filtri digradanti sono degli ND che via via si schiariscono. Chiaramente la parte scura del filtro va messa contro la parte chiara dell'inquadratura. È la soluzione forse migliore, ma anche più costosa.
Non praticando abitualmente l’HDR e non possedendo filtri GND, mi soffermerò sulla I e III via, anche perché sono quelle che a me piacciono e soddisfano di più. Prima però parliamo dell’inquadratura. Punto primo: se facciamo una silhouette pura la parte nera dovrà esser limitata; in generale non dovrebbe coprire più di 1/3 del fotogramma, altrimenti sbilancia lo scatto. Oltre a ciò, il sole ce lo mettiamo o no? C’è chi lo vuole dentro, chi invece no. A me piacciono entrambe le scelte, ma metterci il sole è più soddisfacente; innanzitutto perché è più difficile gestire il tutto, secondo perché mi piace l’effetto stellina che genera se si chiude sufficientemente il diaframma. F/14-F/16 spesso bastano, ma dipende anche dall’ottica. Se includete il sole, occhio alla vostra retina e ai pixel; qualcosa si potrebbe danneggiare. A tal fine, usate il Live-view oppure fate come me: inquadrate senza guardare il sole direttamente: sapete dov’è, e questo basta. Io amo molto il sole incastonato (chi ha visto le mie foto lo sa); ma anche il sole messo in mezzo al cielo limpido è interessante. Se il sole sparisce dietro la foschia, addio effetto stellina! Per ottenerlo deve esserci il cielo limpido o quasi.
Bisogna sempre sottoesporre, altrimenti addio silhouette! Se usate l’esposizione matrix ovviamente. In definitiva, prendete l’esposizione sul cielo, ricomponete e scattate. A volte si può anche non volere una silhouette pura e qualche dettaglio in più nel terreno può piacere. In questo caso, non vi resta che provarci; per farlo però dovete cambiare un po’ l’esposizione. Se esponete sul cielo, il resto verrà tutto nero quasi sempre.
Vi consiglio di provare prima al tramonto, è più facile.
Per quanto riguarda la doppia esposizione, beh, il termine dice tutto. Qui poi è solo questione di pazienza in postproduzione.
Parliamo infine dei flare: io odio i flare, li evito e li combatto. Se guardate nell’inquadratura quasi sempre li scovate e, spostandovi, li eliminerete quasi sempre; in parte dipende dalla lente, da quanto è resistente ai flare. Ma anche in questo caso moltissimo dipende da voi. Io ho scattato molto col Tokina 12-24 f4, ottica nota per la scarsa resistenza ai flare; eppure, riuscivo ad evitarli. Alcuni invece li usano come linee guida, come ad esempio il nostro Carlo, over. Se poi compaiono, allora vi “divertirete” in postproduzione
Ora qualche esempio di ciò che si può ottenere:

Controluce innevato di Achilles80, su Flickr

Ti racconterò del sole di Achilles80, su Flickr

L'albero dove cresce il sole di Achilles80, su Flickr

Se ne volete altre, andate qui.

Nella speranza di aver detto qualcosa di utile, chiedo sostegno agli amici iPol85, Teddi, Macmartin.
Ora il giusto ringraziamento/riconoscimento a theboss, è merito suo se mi sono messo a scrivere sta cosa.
 

theboss

GURU
Registrato
11 Luglio 2011
Messaggi
5.122
Località
Quistello
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Nikon D3100
Sesso
Maschio
Innanzi tutto grazie per i ringraziamenti ma io non ho fatto niente! Cmq dalla tua spiegazione non dovrebbe essere estremamente difficile farlo in un unico scatto il problema sta nel trovare l' equilibrio giusto tra la forte luce del cielo e quella normale della terra, quasi come fare una media delle due esposizioni e poi giù di PP a correggere le mancanze! Almeno io capisco cosi?:)
 

Achilles

GURU
Registrato
14 Novembre 2011
Messaggi
7.425
Località
Trieste
Sito Web
photopivo.net
Corpo macchina
Nikon D600
Sesso
Maschio
Diciamo che in linea di principio hai ragione. Io spesso faccio proprio così, anche se in realtà rischi di bruciare il cielo a volte! Insomma, bisogna fare tentativi...mentre la doppia esposizione o l'hdr necessitano più scatti, cavalletto ecc ecc...
 

theboss

GURU
Registrato
11 Luglio 2011
Messaggi
5.122
Località
Quistello
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Nikon D3100
Sesso
Maschio
Se bruci, abbassi i tempi, è meglio avere più silhouette e poi apri in PP! Pero devi avere un istogramma che più o meno copra tutta la gamma seno rischi di avere del rumore aprendo le ombre, o sbaglio?
 

iPol85

GURU
Registrato
24 Ottobre 2011
Messaggi
6.971
Località
Treviso
Sesso
Maschio
Ottimo contributo Marco!
Il controluce, questo arcano. Non ho moltissimo da dire al momento, è da poco tempo che mi cimento seriamente in questa tecnica per cui non godo di moltissima esperienza in merito. Posso comunque condividere le mie prime impressioni maturate sul campo.

Sulle tecniche fotografiche da adottare Marco ci ha già dato un assaggio. Solitamente io evito gli HDR, non che deprechi questo approccio, ma ottenere un risultato pulito non è sempre facile, la presenza di artefatti è sempre dietro l'angolo: probabilmente Salvooo.O potrebbe dirci qualcosina in più.
La doppia esposizione, che per approccio è molto vicina alla tecnica HDR, ha un unico inghippo: se state fotografando un soggetto i cui bordi sono ben delimitati e puliti, durante la fusione delle due foto dovreste andare abbastanza lisci, altrimenti in casi più difficili, tipo le fronde di un bosco sullo sfondo o bordi più caotici, in post produzione si richiede un lavoro certosino e buona conoscenza del programma.
Per ovviare a questo problema si possono sfruttare i filtri GND, scelta che ho abbracciato poco tempo fa. Non è che sono la panacea di tutti i mali eh, anzi anche questi vanno saputi utilizzare e domare. Se non vengono posizionati correttamente la loro presenza diventa chiaramente tangibili ed artefatta, in più nei controluce in cui viene incluso il sole tendono ad accentuare molto la vignettatura o scurire parte del cielo in maniera non troppo uniforme.

Se avete un soggetto che ben si presta ad una silhoutte il gioco è anche abbastanza semplice. Metodo di misurazione post, esponete sul cielo o comunque sulle alte luce, bloccate l'esposizione ed il gioco è fatto; poi in post produzione potrete accentuare o meno il nero, in questo caso va a gusti o in base al soggetto/atmosfera che si vuole restituire.

Sull'effetto stellina direi che Marco si è espresso egregiamente. Anche sui flare, anche se a me piacciono in alcuni casi, ma vanno sfruttati sapientemente. Ecco magari quando si scatta includendo il sole nel fotogramma, ho notato che è più facile gestirlo nelle ore in cui è ancora relativamente basso (mattino preso o primo pomeriggio) piuttosto che nelle ore centrali della giornata. Decentrandolo inoltre mi sembra introduca meno flare e permetta di ottenere una gamma dinamica più ampia, però poi dipende molto anche dal sensore e dall'obiettivo utilizzato.
 

Achilles

GURU
Registrato
14 Novembre 2011
Messaggi
7.425
Località
Trieste
Sito Web
photopivo.net
Corpo macchina
Nikon D600
Sesso
Maschio
Se bruci, abbassi i tempi, è meglio avere più silhouette e poi apri in PP! Pero devi avere un istogramma che più o meno copra tutta la gamma seno rischi di avere del rumore aprendo le ombre, o sbaglio?
Si, dipende da quanto bruci...di regola è sempre meglio chiudere i neri che aprirli, sennò esce rumore. la gamma dinamica è fondamentale...
grandissimo!! Grazie davvero di aver postato questi preziosissimi consigli!!

edit: come hai realizzato la prima foto di quelle che hai postato ad esempio? giusto per fare esempi pratici :p
grazie Moni! Spero ti sarà utile.
quanto all'esempio, quella è l'ultima di una serie di scatti fatti in quella zona. Innanzitutto, c**o! per beccare le condizioni giuste di luce ci vuole un po' fattore c...in più qui c'era la neve, la luce calda delle 8 del mattino in inverno...insomma, tutte le condizioni adatte...per mettere il sole dove lo volevo, ho girato un po' e ho cercato la giusta angolazione. in pp credo di aver chiuso ulteriormente i neri e aperto le ombre un pochino... l'ho scaldata anche un poco, aumentando la temperatura colore. poi le solite maschere di contrasto, ma nulla di particolare...in verità mi ha aiutato l'esperienza, averne già fatte diverse da buttare in passato aiuta di sicuro...sapessi quanti flare mi hanno causato mal di pancia su controluce che meritavano!!!
Ah, una cosa che dimenticavo: non usate mai il polarizzatore in questi scatti: aumenta la possibilità di flare e soprattutto non serve a nulla col sole in faccia
 

McMartin

GURU
Registrato
18 Agosto 2011
Messaggi
8.652
Corpo macchina
Nikon D7000
Sesso
Maschio
Da aggiungere nulla, i complimenti tanti. Bel contributo, ora sono l'iPad stasera va in elenco delle tecniche ;)
 

Sasà

GURU
Registrato
29 Luglio 2011
Messaggi
6.012
Località
Messina Sicilia
Sito Web
www.flickr.com
Sesso
Maschio
Ottimo contributo Marco!
Il controluce, questo arcano. Non ho moltissimo da dire al momento, è da poco tempo che mi cimento seriamente in questa tecnica per cui non godo di moltissima esperienza in merito. Posso comunque condividere le mie prime impressioni maturate sul campo.

Sulle tecniche fotografiche da adottare Marco ci ha già dato un assaggio. Solitamente io evito gli HDR, non che deprechi questo approccio, ma ottenere un risultato pulito non è sempre facile, la presenza di artefatti è sempre dietro l'angolo: probabilmente Salvoo:confuso: potrebbe dirci qualcosina in più.
La doppia esposizione, che per approccio è molto vicina alla tecnica HDR, ha un unico inghippo: se state fotografando un soggetto i cui bordi sono ben delimitati e puliti, durante la fusione delle due foto dovreste andare abbastanza lisci, altrimenti in casi più difficili, tipo le fronde di un bosco sullo sfondo o bordi più caotici, in post produzione si richiede un lavoro certosino e buona conoscenza del programma.
Per ovviare a questo problema si possono sfruttare i filtri GND, scelta che ho abbracciato poco tempo fa. Non è che sono la panacea di tutti i mali eh, anzi anche questi vanno saputi utilizzare e domare. Se non vengono posizionati correttamente la loro presenza diventa chiaramente tangibili ed artefatta, in più nei controluce in cui viene incluso il sole tendono ad accentuare molto la vignettatura o scurire parte del cielo in maniera non troppo uniforme.

Se avete un soggetto che ben si presta ad una silhoutte il gioco è anche abbastanza semplice. Metodo di misurazione post, esponete sul cielo o comunque sulle alte luce, bloccate l'esposizione ed il gioco è fatto; poi in post produzione potrete accentuare o meno il nero, in questo caso va a gusti o in base al soggetto/atmosfera che si vuole restituire.

Sull'effetto stellina direi che Marco si è espresso egregiamente. Anche sui flare, anche se a me piacciono in alcuni casi, ma vanno sfruttati sapientemente. Ecco magari quando si scatta includendo il sole nel fotogramma, ho notato che è più facile gestirlo nelle ore in cui è ancora relativamente basso (mattino preso o primo pomeriggio) piuttosto che nelle ore centrali della giornata. Decentrandolo inoltre mi sembra introduca meno flare e permetta di ottenere una gamma dinamica più ampia, però poi dipende molto anche dal sensore e dall'obiettivo utilizzato.
ahahah il segreto di un HDR senza artefatti sta nella quantità di scatti che si decide di usare...meno sono gli scatti più probabilità c'è che un HDR abbia degli artefatti non facili da gestire...mentre con un numero maggiore di scatti i dati che il programma leggera saranno maggiori quindi maggior dettaglio degli oggetti soggetti in ombra e luce...questo eviterà la presenza di artefatti...ovviamente poi se si calca la mano verranno sempre fuori ;)

Ritornando al discorso del controluce io uso la I e II ovviamente sono un'amante degli HDR ben gestiti e quando si tratta di controluce che rende il tutto più difficile la cosa mi entusiasma....però la via del controluce in silhouette è sempre affascinante!!! ;)
 

Teddi

GURU
Registrato
30 Ottobre 2011
Messaggi
5.910
Località
Bologna
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Canon Eos 5D mark III
Sesso
Maschio
wow! non sai che mano mi dai per gli HT amico mio!
 

Mako

Maestro
Registrato
5 Gennaio 2013
Messaggi
476
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Canon 600D
Sesso
Maschio
Grazie per la guida, inoltre è sempre un piacere vedere i tuoi controluce
 
Registrato
30 Novembre 2011
Messaggi
2.920
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
CANON EOS 5D MARKIII
Sesso
Maschio
gran bella guida! complimenti ad Ak per l'idea e per la spiegazione! Io solitamente non possedendo al momento alcun filtro, uso indistintamente le prime tre strade, dipende da quello che voglio ottenere! Per quanto riguarda hdr e doppie esposizioni, premetto che con me porto quasi semre il treppiedi, ma capita a volte, che per forza di cose non possa portarlo con me...in questi casi impostando il bracketing automatico nella reflex riesco ad avere hdr di 3 scatti o doppie esposizioni di tutto rispetto ugualmente!
 

maaanuel

PRO
Registrato
8 Dicembre 2011
Messaggi
1.130
Località
Milano
Corpo macchina
7d
Sesso
Maschio
Grazie in ritardo visto che e' stata letta piu volte! Ho imparato molto dai tuoi controluce
 

Achilles

GURU
Registrato
14 Novembre 2011
Messaggi
7.425
Località
Trieste
Sito Web
photopivo.net
Corpo macchina
Nikon D600
Sesso
Maschio

angierada

PRO
Registrato
13 Giugno 2012
Messaggi
1.528
Località
Varese Provincia
Corpo macchina
Nikon D7100
Sesso
Femmina
Guida molto utile grazie ;)
 
Alto