Lavorare con la reflex...

AmphybiouS

Apprendista
Registrato
8 Maggio 2014
Messaggi
5
Sesso
Maschio
Ciao a tutti ragazzi..

Per carattere ogni mia passione deve ripagarsi nei suoi investimenti cercando di renderla disponibile agli altri.. ho fatto così per assemblaggio pc, riparazione cellulari, console ecc...
Adesso che sono entrato nel mondo della fotografia, grazie anche alla passione che mi ha tramandato il mio papà, vorrei provare a monetizzare, cercando di acquistare nuova attrezzatura che si ripaghi col suo utilizzo.

Stavo pensando a fare book, servizi a matrimoni, battesimi ecc... ma come fare per farsi conoscere? Come entrare nel giro?

Mi potete dare qualche suggerimento?

GRAZIE MILLE!!
 

DoppiaD

PRO
Registrato
21 Ottobre 2010
Messaggi
4.184
Località
Prov. di Monza e della Brianza
Corpo macchina
Canon EOS 7D
Sesso
Maschio
bhe innanzitutto potresti chiedere a qualche studio fotografico di fare da assistente (se cercano) chiaramente agli inizi non scatterai tu le foto, ma è un periodo che ti servirà per migliorare molto, soprattutto per quanto riguarda la tecnica fotografica. Scattare a degli eventi importanti è tutt'altro che semplice (vedi matrimoni, comunioni, cresime ecc ecc..bisogna avere un po' di esperienza e soprattutto un certo tipo di attrezzatura..specialmente nell'illuminazione).
 

AmphybiouS

Apprendista
Registrato
8 Maggio 2014
Messaggi
5
Sesso
Maschio
E' un casotto... qui in zona c'è qualcuno... ma mi scoccia andare a chiedere x altri motivi.. :p

E dove posso sentire se qualcuno vuol farsi un book? :)
 
Registrato
29 Dicembre 2010
Messaggi
7.651
Località
Castel San Giorgio, SA
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Canon 1000D
Sesso
Maschio
Fare le cerimonie è un lavoro di grandi difficoltà, semmai sbagli uno scatto è la fine. Oggi i book se li fanno fare anche chi non è modella. Per farti conoscere utilizza il web, fatti un sito metti annunci e via.
Ma per fare un book fotografico ci vuole una certa pratica con l'illuminazione.
 

AmphybiouS

Apprendista
Registrato
8 Maggio 2014
Messaggi
5
Sesso
Maschio
Beh si, cercherò di imparare facendoli.. i primi magari a gratis per farmi conoscere..
E quanto si può chiedere in € per un book? ^_^
 

Mark

Maestro
Registrato
25 Febbraio 2011
Messaggi
463
Sesso
Femmina
Ci manca solo che adesso si vada a svalutare pure questa professione, se già non lo è, dai su un po di serietà.
Fatti un esperienza degna di nota, solo così potrai sapere quanto poter chiedere.
La tua domanda denota tanta sana inesperienza, è quindi inutile che ti vada ad informare sui prezzari, tanto l'unica cosa che potrai fare è andare al ribasso tentando di velare la tua inesperienza, è già successo e continua a succedere con tante altre professioni (anche con questa probabilmente) e non mi sembra giusto svalutare un mercato lavorativo.

Non prenderla come offesa o ramanzina, ma è ciò che succede da un pò di tempo, quindi ragionaci su, e pensa che se mai diverrai un professionista che ci deve mangiare con questo lavoro, ripenserai a questa situazione e la vedrai dal mio punto di vista.

Quindi ti esorto a trattenerti da questa mentalità di professionista-arrangiato.
 
Registrato
29 Dicembre 2010
Messaggi
7.651
Località
Castel San Giorgio, SA
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Canon 1000D
Sesso
Maschio
Mark condivido il tuo pensiero, il fotogiornalismo è uno dei settori più colpiti causa cellulari e fotografi improvvisati.
Secondo me se proprio ci vuoi guadagnare qualcosa dei fare le foto in discoteca, lungo in cui non importa tanto la qualità delle foto.
 

Mark

Maestro
Registrato
25 Febbraio 2011
Messaggi
463
Sesso
Femmina
Ma certamente, antonio, è una delle possibili trampolini di lancio in cui imparare, l'importante è non fossilizzarsi.
anche perchè, ammettendo che il fotoamatore sia anche bravo, ma comunque senza esperienza, andrà al ribasso per forza di cose, in questo modo i potenziali clienti punteranno al ribasso anche con i Pro, andando a far collassare il mercato fotografico sicuramente inflazionato già di suo per via dei millemila fotografi occasionali.
Così il fotoamatore riuscirà a malapena a farsi pagare per una pizza per due con la ragazza, e il Pro dovrà chiudere i battenti.

Se invece si fanno le cose per gradi, si potrebbero aggiustare la situazione, anche lentamente, ma almeno sarebbe un inizio.
Parlo di questo campo ma potrei riferirmi tranquillamente anche al mio campo, che non si discosta da questo discorso.
 

AmphybiouS

Apprendista
Registrato
8 Maggio 2014
Messaggi
5
Sesso
Maschio
Condivido il vs. pensiero, ma scusate, per imparare che devo fare? Andare ad un costosissimo corso? Del resto tutto ciò che si fa si impara con l'esperienza.. ma se io mai inizio... No?
 

Mark

Maestro
Registrato
25 Febbraio 2011
Messaggi
463
Sesso
Femmina
Bè, prima si studia, poi si sperimenta poi ci si mette in gioco provando a frequentare qualche professionista del settore (oppure anche frequentando almeno un corso), così da crearsi un proprio portfolio (anche pagando modelle, come diceva antonio), ed infine ci si presenta nel mondo del lavoro retribuito.

Ma senza strumenti non bisognerebbe neanche sfiorare l'idea di proporsi come professionista del settore.

Tu invece vuoi iniziare al contrario...
 
Registrato
29 Dicembre 2010
Messaggi
7.651
Località
Castel San Giorgio, SA
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Canon 1000D
Sesso
Maschio
Secondo me è anche colpa della gente "comune", la gente quando mi vede con reflex pensa che io sia professionista e mi inizia a chiamare fotografo cosa che io preciso non sono fotografo, ma appassionato di fotografia. È come chi guida mica è pilota, guida solamente.
 

AmphybiouS

Apprendista
Registrato
8 Maggio 2014
Messaggi
5
Sesso
Maschio
Mica voglio fare il professionista... Ho già un lavoro. Ovvio che devo imparare, ovvio che i primi scatti li farò per prova (ho già iniziato a fare scatti, in locali, a parenti ecc, tutti a gratis), questa è una passione, e come scritto nelle prime righe mi piacerebbe arrivare a monetizzare... il percorso è lungo...
La mia domanda su quanto poteva costare un book serviva ad orientarmi quanto tutta la trafila da fare per diventare esperti (che non è il solo saper fotografare, ma anche avere un'attrezzatura adeguata) potesse valere la pena...
 

Mark

Maestro
Registrato
25 Febbraio 2011
Messaggi
463
Sesso
Femmina
Io penso che sbagli ragionamento, non penso proprio che lavorare come fotografo voglia dire pensare alla monetizzazione, anzi direi che sia un percorso di ambizioni e volontà, nonchè di passione assoluta che solo alla fine porta al campo lavorativo, proprio come capita per tutte le professioni artistiche sopratutto.
Altrimenti non avrebbe molto senso effettuare una qualunque professione solo per denaro, in quel caso mancherebbero tante di quelle spinte interiori che non si arriverebbe a fine anno.

Che tu chieda quanto si possa guadagnare da un book, possedendo già un lavoro tuo, e senza avere la minima idea di cosa ci sia dietro una foto non può che far notare che la tua è solo una ricerca di capitale, non di passione, (al massimo passione per il denaro).

Quando parlo di professionista, intendo solamente una persona che si fa pagare per un lavoro,niente più che questo.
Discorso diverso per quella che io denoto come "figura professionale".

Scusami la franchezza, ma di gente di questo tipo ne ho vista tanta ma tanta che ormai sono entrato perfettamente nella psicologia di questo genere di persone.
 

Wolf

PRO
Registrato
10 Agosto 2011
Messaggi
1.312
Sesso
Maschio
Condivido il pensiero di Antonio e Mark, per diversi motivi, purtroppo il discorso è molto ampio e non basterebbero 100 post per chiarirsi le idee, anche perchè chi ancora non ha le idee chiare (non per qualche motivo particolare, ma magari solamente per mancanza di informazioni) vorrebbe cominciare a fare foto "da professionista" (per professionista intendo il reale significato della parola, se ti pagano DEVI poter garantire il risultato, qualunque cosa ti sia chiesta), e magari non si ha ancora l'attrezzatura adeguata, ma allora la compro, ma se non guadagno qualche soldo con cosa la pago ? (il cane che si morde la coda) e si ritorna al punto di partenza, tralasciando la parte "etica" del discorso (se hai già un lavoro vuol dire che ti faresti pagare in nero) che non mi piace affrontare, ricordo ancora con terrore il mio primo matrimonio (in tutti i sensi visto che mi sono sposato 3 volte :)).... le mani che tremano e la paura di sbagliare che ti assale ( e all'epoca si lavorava in pellicola e con i formati canonici dei matrimonialisti 4,5x6 e 6x6), il sudore che ti cola sul pozzetto della zenza bronica ecc ecc. eppure avevo "lavorato" a decine di matrimoni con altri fotografi, ma li ero solo, era il MIO primo, e la responsabilità era solo mia, e si sa che chi paga ha diritto ( e spesso ne abusa) di chiedere il meglio e oltre (poi quando arrivi a oltre 300 dici basta perchè ne hai la nausea :morto:).
analogamente si potrebbe affrontare il discorso per altri campi e casistiche, esempio per un book .... bene se ci si mostra alle prime armi, con un'attrezzatura raffazzonata, inadeguata e non si è Oliviero Toscani, quindi i tempi per ogni shoot diventano biblici, l'immagine (del fotografo) va a picco anche se poi il risultato non è venuto male, e in un'ambiente dove il passaparola è importantissimo si sarà fatto il primo passo verso il fallimento.
 

S8un3no

GURU
Registrato
21 Aprile 2011
Messaggi
4.346
Località
Eboli (SA)
Sito Web
www.francescoagresti.com
Corpo macchina
Sony a900
Sesso
Maschio
Sono d'accordo anche io con quello che dicono i ragazzi. Bisogna studiare tanto, fare molta gavetta e poi, magari, un giorno si arriva a lavorare in questo campo! Ognuno deve saper stare al proprio posto. Solo così questo genere di mestiere non continuerà a perdere valore!

@Mark Il discorso, purtroppo, amico mio, è che oggi giorno già risulta bello che svalutato il lavoro del fotografo! :(
Con l'avvento del digitale e soprattutto negli ultimi periodi, sembra che tutti possano fare questo mestiere! :confuso:
Ormai i battesimi, le comunioni...non si fanno mica dal fotografo! Le si fa da soli...o tutt'al più ci pensa il cugino con la reflex (per fortuna non è sempre così però, qualcuno ancora ci tiene alla qualità del lavoro).
Che poi questo è n'altro punto fondamentale: ormai la reflex ce l'hanno TUTTI!!!
Io dopo anni passati a mettere da parte i soldi, a rimandare l'acquisto, a pensare "prima l'università, poi queste cose", a vedere na reflex come n'oggetto "professionale" e non ancora adatto a me, ecc..ecc...sono riuscito a regalarmi la mia prima canon (dopo anni di bridge) approfittando delle buone occasioni dei centri commerciali. Poi mi sono reso conto che di quelle offerte ne approfittano un po' tutti...e, soprattutto oggi che la fotografia sembra diventata una mania (sarà anche colpa dei social-network :D ), non possono mancare i ragazzini che la usano come fosse na compattina alla partita di calcetto o i nonni che la comprano per far le foto al compleanno del nipotino.
Adesso non voglio sembrare antipatico o eccessivamente critico (anche se forse lo sono stato) ma tutto quest'ambaradan era per sottolineare che oggi, purtroppo, il mestiere del fotografo è già bello che svalutato! (Qui dalle mie parti già han chiuso qualche studio...) :(
 

Wolf

PRO
Registrato
10 Agosto 2011
Messaggi
1.312
Sesso
Maschio
Come in quasi tutti i settori, non è l'avvento di una nuova tecnologia che porta questo problema (c'era gia 23 anni fa quando io avevo lo studio fotografico) ma sicuramente l'accentua, ti faccio un esempio che risale appunto a quell'epoca, una richiesta di una foto "particolare", una struttura di ponteggi innovativa attaccata ad un grattacielo, bene faccio un giro, guardo il tutto, faccio un prezzo e lo comunico, risultato ? "cosi caro ???? ma se hanno appena regalato una macchina "professionale" a mio figlio non posso usare quella ? (chiaramente per professionale molti intendevano una reflex normalissima) e il fatto che io gli facessi la foto con un banco ottico era considerato uno spreco ... tanto delle linee cadenti chi se ne frega !
 

Muiron

GURU
Registrato
4 Aprile 2011
Messaggi
5.016
Sesso
Maschio
concordo con quanto detto fino ad ora, ma se devo essere sincero anche io voglio cercare un lavoro (per ora direi più un lavoretto vista la mancanza di tempo) che includa la fotografia, con la differenza che, ora come ora, non mi metterei mai e poi mai a fare book, matrimoni...ecc. non ho le capacità, ne tantomeno la strumentazione adeguata e quindi pensavo più che altro a feste di amici e discoteche, prendendole come una sorta di gavetta e se poi mai mi sentirò in grado passerò oltre!
 
Alto