1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.

    Scopri di più.

Topcor 58mm f1.4

Discussione in 'Obiettivi Analogici' iniziata da Zenit46, 23 Aprile 2018.

  1. Zenit46

    Zenit46 Esperto

    Registrato:
    5 Settembre 2017
    Messaggi:
    26
    "Mi Piace" ricevuti:
    6
    Sesso:
    Maschio
    Buongiorno a tutti,
    ho da poco comprato una TOPCON SUPER D corredata dal suo Topcor 58mm f1.4, ma ora ho due problemi di cui uno presumo irrilevante.

    Il primo è che smontando l'obbiettivo dalla Topcon Super D e agendo sulla ghiera dei diaframmi, questi permettono tranquillamente alle lame di aprirsi e chiudersi senza nessun problema.
    Il problema nasce quando l'obiettivo è montato sulla Super D non capisco per quale motivo agendo sulla ghiera dei diaframmi le lame non chiudano. Cos'è che sbaglio?

    Il secondo problema ben più "grave" è la pulizia dell'obbiettivo in questione. Sembra presentare condensa all'interno delle lenti per questo motivo dovrei aprirlo. Vorrei capire ma i diaframma quando si smonta l'obbiettivo deve essere tassativamente aperto o tassativamente chiuso?
    Inoltre la mia paura non è lo smontarlo ma rimontarlo. Non vorrei che si disallineasse il fuoco...Più che cosa devo fare vorrei capire cosa assolutamente non bisogna fare quando si smonta un obiettivo per evitare di disallineare fuoco o recare danno alle lame...

    Grazie in anticipo!!!
    P.s . vorrei evitare di portarlo a riparare perchè troppo oneroso.
    photo_2018-04-20_16-34-14.jpg photo_2018-04-20_16-34-49.jpg
     
  2. 49luciano

    49luciano PRO

    Registrato:
    28 Luglio 2014
    Messaggi:
    1.374
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.598
    Sesso:
    Maschio
    Home Page:
    La Topcon ai tempi, era una delle fotocamere molto all'avanguardia, e il diaframma era automatico, nel senso che quano lo montavi sulla fotocamera, restava aperto al massimo per permettere una visione chiara durante la messa a fuoco, poi al momento dello scatto si chiudeva sul valore che impostavi sulla ghiera dei diaframmi.
    le fotocamere moderne non hanno più nemmeno la ghiera dei diaframmi.....
    Smontare un obbiettivo non è un'operazione che si possa fare senza rischi, per prima cosa serve uno strumento che si possa regolare e che serve per svitare le ghiere delle lenti, una sorta di compasso che si blocca sulla misura scelta, nel tuo caso vedo "segni alieni" a parte le goccioline di umidità che si sono condensate, c'è però un particolare che non vorrei che fosse una lente scheggiata, e nel caso di smontaggio quella lente sarebbe inutilizzabile, secondo me, sempre se te ne vale la pena, valuterei un consiglio con un riparatore, l'ottica in perfetto stato, vale già poco di suo a causa dell'innesto che non ha adattatori per le fotocamere digitali attuali, poi sarebbe cmq di difficile utilizzo in manuale, o te lo tieni così e la tua Topcon la metti in vetrina e sarà la prima di una collezione oppure rischi di fare "il riparatore" ma devi tener conto che dopo un mezzo secolo le ghiere potrebbero essersi ossidate al punto di fondersi ferro/alluminio e potrebbero risultare inutilizzabili durante il rimontaggio, il diaframma durante lo smontaggio delle lenti non influisce se chiuso o aperto, meglio aperto perchè non rischi di toccarlo con gli strumenti che usi per smontare le lenti, ma, ripeto, non lo farei da solo.... ci sono persone che hanno anni di preparazione che sanno farlo e se ci sono un motivo ci sarà.
    ciao.;)
     
    A Aries Mu piace questo elemento.
  3. Zenit46

    Zenit46 Esperto

    Registrato:
    5 Settembre 2017
    Messaggi:
    26
    "Mi Piace" ricevuti:
    6
    Sesso:
    Maschio
    Un momento... In tanto grazie per la risposta...
    "...l'ottica in perfetto stato, vale già poco di suo a causa dell'innesto che non ha adattatori per le fotocamere digitali attuali..."C'è qualcosa che non mi torna...L'ottica vale non poco e parte il valore che non mi interessa quello che non capisco è l'innesto col quale dice non avere adattatori. Non è un semplice Exakta?Adattatori ce ne sono di ogni tipo nel mio caso Exakta-Eos o sbaglio?

    Per la pulizia valuterò uno esperto a questo punto...Grazie ancora per la disponibilità!!!
     
  4. 49luciano

    49luciano PRO

    Registrato:
    28 Luglio 2014
    Messaggi:
    1.374
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.598
    Sesso:
    Maschio
    Home Page:
    l'innesto è più o meno quello Exakta, nel senso che l'innesto della tedesca ha variato nel corso degli anni alcune peculiarità, nell'ottica aveva anche il pulsante di scatto che comandava il diaframma, poi si è "aggiornata" e quindi il diaframma era comandato da una leva interna, la Topcon ha a dottato la baionetta della tedesca ma solo dopo che i brevetti erano caduti, ( gli agganci della baionetta sono di misure diverse ma compatibili e quando l'ottica è agganciata e bloccata dal perno, non si muove) gli adattatori sono abbastanza difficili da trovare, intendo ovviamente adattatori che mantengano il fuoco all'infinito, e quelli hanno un costo non di pochi € mentre gli adattatori fatti artigianalmente, se li trovi, non sempre sono precisi, ma in genere sono con l'infinito oltre la ghiera, cioè mettono a fuoco oltre l'infinito e quindi potrebbero andar meglio degli "originali", poi ovviamente chi deve decidere sei tu, ci sono ottiche che sono lame di precisione, ma di difficile adattamento con le digitali, più che altro per comodità, se la riparazione dell'ottica ti costa relativamente poco e userai poi sicuramente la fotocamera allora cerca le soluzioni ma se pensi di mettere il Topcor su una digitale, beh, personalmente lo farei tanto per provare, preferisco la cpmodità di un'ottica che mi metta a fuoco, mi calcoli l'esposizione e che mi chiuda il diaframma al momento opportuno. ciao.
     
    A Aries Mu piace questo elemento.

Condividi questa Pagina