Tutorial - Fotografia infrarossi parte 2°

Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
Infrarosso digitale...fondamentalmente valgono i soliti concetti esposti nel topic dedicato all'infrarosso analogico ma comunque faccio un sunto delle nozioni base e poi passo alla post-produzione che,secondo me è un pò la "camera oscura" dell'infrarosso digitale perchè un RAW IR è come un bruco bruttino che ha bisogno di un pò di tempo per diventare una splendida farfalla (stasera c'ho la vena poetica attiva).

Per portare a casa degli scatti IR abbiamo due possibilità:

- usare un filtro infrarosso in coppia alla nostra reflex o altra fotocamera a patto che abbia un controllo dell'esposizione totale e naturalmente il cavalletto dato che dovremmo usare tempi lunghi;
- usare una reflex (o altra macchina digitale) modificata.

Per modificata intendo una macchina a cui è stato sostituito il filtro IR-CUT con uno specifico per l'infrarosso che può andare da circa 520nm a 1000nm.
Per un utilizzo generico la scelta migliore è quella di usare filtri tra 590 e 720nm perchè più si scende e più i colori sono reali mentre più saliamo è più diventa tutto bianco e nero.

La prima cosa che notiamo scattando foto infrarossi è che i nostri RAW sono tutti rossi,più o meno così:


questo è dovuto al fatto che il filtro usato è rosso scuro e la macchina non riesce a bilanciare il bianco in automatico ma niente paura perchè abbiamo due scappatoie per lavorarte tranquilli.
Scattando in RAW possiamo modificare il bilanciamento del bianco con camera raw e gestire la temperatura colore comodamente a casa oppure fare un bilanciamento del bianco usando la foto rossa come WB personalizzato...sembra una minchiata ma funziona,io di solito faccio uno scatto di prova cercando di inquadrare cielo/erba/edifici in modo da avere più informazioni a disposizione con cui lavorare successivamente e poi lo scelgo come WB personalizzato.
Molti sostengono che fare il bilanciamento del bianco in macchina o in camera raw sia la stessa cosa però io non sono d'accordo perchè ho notato che i risultati sono diversi oltre al fatto che richiede un tempo maggiore in fase di PP.
Il risultato che ottengo usando la foto rossa come WB personalizzato è più o meno questo (la foto è già ritoccata,ma solo sulle luci perchè canon tende a sovraesporre più del normale dopo la modifica):


Sinceramente trovo più leggibile la foto bilanciata di quella rossa ed è un punto di partenza migliore per il lavoro successivo dato che mi da già un'idea del risultato finale e soprattutto posso già capire se lo scatto è buono.
Ora abbiamo due strade,convertire la nostra foto in BN:



oppure aggiungere un pò di colore e per farlo la strada migliore è un inversione tra rosso e blu con chanel mixer,io mi sono creato un "preset" che uso come punto di partenza:

ROSSO : rosso 0 verde 0 blu 100
VERDE : rosso 0 verde 100 blu 0
BLU : rosso 100 verde 0 blu 0

con questa impostazione di base si ottiene un risultato come questo:

Lo swapping con chanel mixer è a gusto personale e in base alla curva usata si possono variare i colori,es esempio se sul canale BLU diminuiamo il rosso e aumentiamo il blu tutto quello che è bianco tende a diventare giallo (l'erba ad esempio) se invece facciamo la stessa cosa sul canale rosso comincerà a diventare viola,in pratica agendo su un colore caldo di "raffredda" la foto e viceversa.​
Io consiglio di cominciare con un ritocco standard e poi col tempo cominciare a sperimentare anche perchè non tutti gli scatti si prestano alla stessa modifica.​
In teoria il lavoro è finito però,c'è qualche cosa che non mi convince del tutto nella foto a colori...è tutto azzurro,troppo fredda e illeggibile come foto quindi che fare!?
Prendiamo la bacchetta magica di photoshop e isoliamo alcune zone (edifici,autovetture,persone o quello che volete),meglio farlo prima di chanel mixer cos' ci evitiamo di scambiare nuovamente i colori.
Il risultato è questo:


La foto usata nell'esempio non è delle migliori ma è l'unica di cui ho tutte le varianti e quindi si presta bene all'uso.
Naturalmente potete applicare tutte le correzioni che volte al vostro scatto,i passaggi che ho descritto sono quelli di base...ho lavorato anche 2 ore su una foto per creare un effetto particolare.
Le vostre foto potranno essere il classico IR digitale:


oppure una visione della realtà più alternativa:



opuure un'atmosfera particolarmente drammatica:



Queste ultime 3 foto sono state fatte in una giornata nuvolosa,niente di strano se non fosse per il fatto che generalmente lo scatto IR per "riuscire" richiede un clima favorevole,la buona regola è di scatter in primavera estate e nelle giornate do sole dove la radiazione infrarossa è più forte.
Ultimamente però ho scoperto che scattando in assenza di sole e,in giornate con cielo terso o da pioggia si possono ottenere effetti molto particolari che si addicono a soggetti alternativi come luoghi in abbandono o architettura dove magari un cielo azzurro o delle nuvole ben definite e contrastate potrebbero distrarre lo sguardo di chi osserva la foto dal soggetto principale.
Naturalmente anche un pò di BN non dispiace mai dato che si presta bene all'infrarosso anche se io solitamente non converto mai i miei scatti in BN dato che preferisco farlo con la pellicola.



Come sempre,tutti gli scatti sono miei e per ogni dubbio,curiosità o se mi sono dimenticato qualche cosa chiedete.​
 

iPol85

GURU
Registrato
24 Ottobre 2011
Messaggi
6.974
Località
Treviso
Sesso
Maschio
Sei un grande, sul serio!
Come costi per modificare la reflex? Conviene più una APSC o full frame? Incide in qualche modo la tecnologia del sensore?
 
Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
I costi sono variabili ma mediamente per una apsc si spendono dai 150 ai 200€,i laboratori si prendono 50-100€ e un filtro per APSC costa dai 70€ in su mentre per il FF il doppio!!!
In teoria una FF è migliore perchè ha un sensore più performante ma ho notato che conviene modificare una APSC,sia per i costi che per alcuni inconvenienti tecnici...le FF hanno una risoluzione e una gamma dinamica maggiore e quindi possono creare qualche problema e soprattutto sono inutlizzabili cn i grandangolo spinti dato che si accentua la perdita di definizione ai bordi.
Per quanto riguarda il sensore invece,se il lavoro è fatto come si deve non si nota nessuna differenza,i problemi maggiori di solito sono legati all'AF che potrebbe perdere un pò di precisione ma un laboratorio serio di solito effettua una ricalibrazione.Ovviamente piccoli difetti rimangono in quanto la luce visibile e quella infrarossa stanno su due piani focali differenti e quindi la precisione assoluta è impossibile...di solito gli obiettivi hanno la doppia scala delle distanze proprio per questo motivo.

Bellissimo tutorial e incantevoli scatti! :D
Grazie.
 
Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
Bene,ora che abbiamo visto la nozione base della PP andiamo vedere quali sono le possibilità di modifica.
La modifica classica si fa con un filtro da 720Nm che lascia passare quasi tutta la radiazione infrarossa e pochissima luce visibile.
Col 720Nm si ottengono le classiche foto "siderali" dai cieli azzurri e l'erba che sembra una distesa di neve e ghiaccio,se invece si vuole mantenere un pò di colore bisogna scendere con gli Nm.
In pratica 720Nm è il limite della luce visibile,dopo diventa tutto infrarosso e spariscono tutti i colori,con filtri come 850-900-1000Nm si possono ottenere solo foto in BN.
Sotto 720Nm i filtri più comuni sono il 670-600/590-530/520-470/450 che corrispondono al rosso scuro,rosso e arancio (il filtro da 720Nm è chiamato anche dark red,se lo si guarda in controluce si vede un pò di rosso mentre a prima vista sembra nero),scendendo ancora entriamo nel campo dell'ultravioletto.
In questa immagine possiamo vedere i vari risultati:

5672404850_f927b0e004_z.jpg

La modifica di una macchina è irreversibile e quindi bisogna valutare bene il tipo di risultato che cerchiamo e di conseguenza scegliere il filtro più adatto,un'alternativa potrebbe essere la conversione full spectrum di una reflex.
Una macchina full spectrum sul sensore invece che un filtro colorato ha un filtro neutro (nella foto è la Full Range) e in pratica scatta foto dove è presente luce visibile,infrarosso e ultravioletto,di solito viene usato un filtro UV sul sensore in moda da eliminare l'ultravioletto che può creare molte interferenze.
Una volta modificata la macchina in questo modo si andranno ad applicare i vari filtri direttamente sull'obiettivo ottenendo un campo di lavoro più ampio.Da un punto di vista pratico si risparmia pertchè si ha una sola macchina che può scattare in più gradazioni e che volendo può essere anche usata in modo convenzionale applicando un filtro UV-IR CUT esterno e bilanciando il bianco.
In realtà qualche inconveniente questa modifica ce l'ha,il primo è una lettura esposimetrica non molto precisa in quanto il sensore ha la stessa sensibilità indipendentemente dal filtro usato (che sia arancio o dark red) ma l'esposimetro andrà ad applicare il fattore filtro creando così dei RAW sovraesposti anche di 4-5 stop...con macchine recenti si può usare il live view e compensare ma con quelle più vecchie bisogna sarebbe corretto fare una lettura esterna,se la macchina lo consente si può fare una correzione EV di 4-5 stop,le reflex più datate però si fermano 3.
L'altro inconveniente è nella visibilità,più sarà scuro il filtro e meno si vedrà in fase di composizione,come prima si può aggirare il problema usando il live view.

Una modifica alternativa la si può fare con un filtro blu,solitamente per l'IR si usano le varie gradazioni del rosso ma il blu offre risultati interessanti,soprattutto perchè in fase di PP non c'è bisogno di invertire i canali dato che la macchina produrrà dei RAW con tonalità fredde.
Questo scatto è stato fatto con una 5D full spectrum e un filtro blu B+W KB12 mentre la seconda con un filtro rosso B+W 091 (630Nm),le foto non hanno subito inversione canali ma solo una normale PP:
 

VinX_83

Maestro
Registrato
12 Luglio 2012
Messaggi
107
Sesso
Maschio
Nel caso si vogliano utilizzare filtri da avvitare alle lenti qual'è la scelta migliore ??
So che c'è questa possibilità di scatto su treppiede , con tempi molto lunghi per avere una foto IR è possibile senza modificare la reflex ??
 
Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
@VinX_83,in quel caso un puoi usare un normale filtro IR che di solito è da 720Nm,non andrei su quelli più scuri perchè i tempi si allungherebbero troppo.
In caso di filtro esterno si possono avere tempi di qualche secondo in pieno sole quindi il cavalletto è d'obbligo e,i file ottenuti generalmente sono più gestibili se convertiti in BN perchè purtroppo i filtri IR-CUT delle moderne reflex sono molto forti e quindi anche se usi il filtro il risultato non è perfetto al 100%.
 

VinX_83

Maestro
Registrato
12 Luglio 2012
Messaggi
107
Sesso
Maschio
Dato che ci vogliono 100 Euro per un filtro hoya r72 da 77mm mi verrebbe voglia di lasciar perdere anche perché convertire in B& W proprio non mi piace

In questo link dando un occhiata agli obbiettivi che non davano problemi (ne ho 2 dell'elenco)ci avevo fatto un pensierino :
http://foto.paolo.pavan.name/ir.pdf

Aspetto qualcuno che faccia o abbia già provato
 
Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
Se devi fare degli scatti per provare e poi eventualmente decidere come andare avanti secondo me basta un filtro giappocinese da 10-15€,se poi vedi che la cosa ti piace allora puoi spendere anche di più anche se il mio consiglio è di comprare un filtro come il Cokin P007 che costa relativamente poco (30-40€) è di buona qualità e soprattutto non hai il problema del diametro filtri dato che è a lastra.
 

VinX_83

Maestro
Registrato
12 Luglio 2012
Messaggi
107
Sesso
Maschio
Cokin P007 che costa relativamente poco (30-40€) è di buona qualità e soprattutto non hai il problema del diametro filtri dato che è a lastra.
Già ma immagino ci si debba sommare il prezzo dell'adattatore che mantiene la lastra . . .
Tra i jappocinesi hai qualche nome così cerco su ebay se trovo qualcosa ??

Una cosa del genere andrebbe bene : http://www.ebay.it/itm/P007-Infrared-IR-720-Filter-Kit-for-Cokin-P-007-89B-/140500364400?pt=Camera_Filters&hash=item20b6796c70&_uhb=1 ???
 
Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
Tra filtro e adattatore spendi meno di 50€ e comunque l'adattatore lo puoi riutilizzare anche per altri filtri (io per esempio ci uso gli ND e i digradanti).
Nomi no,alla fine sono sempre i soliti con marchi diversi,tu metti "infrared filter 720Nm" e poi scegli il diametro che ti serve.
Troverai anche filtri da 850-900-950-1000 e da 680-650-600-590...vai sul classico 720Nm perchè più vai su e più è scuro il filtro mentre più scendi e più è chiaro (un 600Nm per esempio è rosso) 720Nm è il limite per avere sempre un pò di colore,oltre diventa tutto BN.
Io per esempio ieri ho acquistato questi 2:
http://www.ebay.com/itm/77mm-77-mm-Infrared-Infra-red-IR-Pass-X-Ray-Lens-Filter-720nm-720-Optical-Glass-/251336395691?
http://www.ebay.it/itm/261283235723?ssPageName=STRK:MEWNX:IT&_trksid=p3984.m1497.l2649
quando arrivano se sono dello spessore giusto li taglio per fare dei filtri interni da mettere nelle reflex che modifico.
 
Registrato
15 Settembre 2013
Messaggi
741
Località
bientina-pisa
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
konica hexar RF
Sesso
Maschio
Per la 600D ti rimando al mio ultimo intervento qui:
http://www.playerdue.com/forum/index.php?threads/diy-modifica-ir-di-una-reflex-dont-try-this-at-home.35853/
La modifica se non si ha manualità in queste cose (e una buona dose di sangue freddo e pazienza) è bene farla fare in un laboratorio,alcuni camera service lo fanno però non so quanto chiedono e se ti trovano il filtro.
Rispetto a tutte le altre macchine che ho modificato la 600D ha uno strano sistema di posizionamento del sensore che,invece di essere fisso sul telaio è su 3 molle ed è registrabile su 3 assi che ne determinano la posizione finale del fuoco...in pratica dopo averla fatta mi sono accorto che scazzava la MAF di qualche centimetro e spostata sulla destra quindi ho passato una mattina intera per metterla a posto e non è ancora perfetta.
Secondo me se vuoi modificare una macchina ti conviene prendere un usato da spendere il giusto,se poi la tua 600D è già un secondo corpo e la vuoi sacrificare il lavoro va fatto con cura.
Per me le macchine migliori sono le 350-400-450D e la 1000D che in pratica è una 450D alleggerita,per quanto riguarda la 500 e 550D non so se hanno già il sensore strutturato come la 600D quindi non mi esprimo...dovrei smontarne una!
 

Mediator82

Maestro
Registrato
11 Dicembre 2014
Messaggi
101
Corpo macchina
Canon 100D
Sesso
Maschio
Da provare sicuramente per ampliare i propri confini
 

tonyrigo

Amatore
Registrato
18 Settembre 2016
Messaggi
58
Sesso
Maschio
Attenzione al HOT SPOT ...

Moltissime lenti ne soffrono.

Ci sono molti DB a riguardo in giro.

Ecco alcuni link:

http://kolarivision.com/articles/lens-hotspot-list/

http://www.italiainfrared.com/start-here/hot-spot/

https://www.lifepixel.com/lens-considerations

Io vi posso dire, per chi ha ML che quindi possono montare grandangoli non retro focus, che in linea di massima queste lenti non RF quasi sempre non soffrono di HOT SPOT.

Per cui i vari VOIGTLAENDER 12, 15, 21 e 24 vanno benissimo, ad esempio.
 
Ultima modifica:

xyennio

PRO
Registrato
31 Gennaio 2012
Messaggi
416
Località
Palermo, Italy
Corpo macchina
Pentax K5
Sesso
Maschio
A me serve la fotografia infrarosso per fotografare dei quadri per restauro, All’ifrarosso si vedono gli strati sottostanti e si capisce se il pittore ha fatto delle modifiche...
Al momento ho un filtro da 720Nm con la mia reflex Pentax k5 non modificata riesco ad ottendere l’esposizio con tempi però molto lunghi anche illuminando bene il soggetto si parla di più di 30” , però per fortuna un quadro sta fermo :)
Mi / ti chiedo il filtro ir-cut mi sta togliendo la possibilità di vedere qualcosa in più?
Voglio dire con una reflex modificata potrei vedere più in “profondità”?
 

bobol

GURU
Registrato
14 Luglio 2014
Messaggi
6.620
Località
Monterotondo (Roma)
Corpo macchina
Nikon D7200
Sesso
Maschio
@xyennio è una vecchia discussione e chi l'ha aperta non si vede dal 2015.....spero ci sia qualcun'altro che possa intervenire ☺
 
Alto