• Ciao Ospite, fino al 15 aprile puoi partecipare al 29° Concorso P2L - Fotografia a casa! Unisciti alla sfida insieme a noi, in palio ci sono premi tantissimi premi offerti dalla LighPix Labs, Onnik.it e K&F Concept!

What I'm reading

chicco

PRO
Registrato
20 Febbraio 2012
Messaggi
797
Località
Jesi - Roma
Sesso
Maschio

giorgio90

GURU
Registrato
18 Aprile 2011
Messaggi
7.689
Sesso
Maschio
daidaidai!
e mi raccomando: sangue freddo all'inizio!
Finito di leggere inferno... Devo dire che sinceramente mi è piaciuto, ma stavolta l'ho trovato un po noioso... Ci sono (secondo me) troppe troppe deviazioni nello spiegare questo o quel monumento, praticamente mi sono fatto una cultura su Firenze... L'inizio era abbastanza scarso, poco il mordente, e molto molto scarsi gli elementi della trama narrativa in quanto tutto ripercorreva il (trito e ritrito) filone del buono perseguitato dai cattivi perchè possiede l'oggetto tanto ambito... mentre il finale è stato davvero bello, e degno dell'autore... Tutto sommato gli darei un 4 stelle su 5 :)

Inviato con il mio piccione viaggiatore Paul
 

chicco

PRO
Registrato
20 Febbraio 2012
Messaggi
797
Località
Jesi - Roma
Sesso
Maschio
Finito di leggere inferno... Devo dire che sinceramente mi è piaciuto, ma stavolta l'ho trovato un po noioso... Ci sono (secondo me) troppe troppe deviazioni nello spiegare questo o quel monumento, praticamente mi sono fatto una cultura su Firenze... L'inizio era abbastanza scarso, poco il mordente, e molto molto scarsi gli elementi della trama narrativa in quanto tutto ripercorreva il (trito e ritrito) filone del buono perseguitato dai cattivi perchè possiede l'oggetto tanto ambito... mentre il finale è stato davvero bello, e degno dell'autore... Tutto sommato gli darei un 4 stelle su 5 :)

Inviato con il mio piccione viaggiatore Paul
sono totalmente d'accordo.
Secondo me tutta la prima parte del libro e la parte centrale sono "sul filo della noia", nel senso che diverse volte sono arrivato ad un passo dal dire "vabè, famo na pausa, tanto chiacchiera de roba inutile". e questo è assai strano per i lbiri di Dan Brown!!
a dire il vero credevo fosse una scelta dettata dalla necessità di "allungare il brodo", però avendolo visto in libreria (l'ho comprato su ipad) ho notato che è più lungo degli altri, o cmq siamo li, quindi boh!
Cmq, nel finale si merita tutte le 4 stelle!
 

Petrella

PRO
Registrato
7 Settembre 2011
Messaggi
1.720
Località
Milano
Sito Web
www.lilstonerecords.altervista.org
Corpo macchina
Canon EOS 500D
Sesso
Maschio
Anche io l'ho finito, ieri sera proprio.

Condivido le opinioni sulla noia centrale, anche se non la definirei noia ma piuttosto un "minor coinvolgimento" rispetto agli altri libri.
L'idea finale è sicuramente sottile nonché raffinata, io non ci sarei mai arrivato.

Poi concordo che è sempre il buono inseguito dai cattivi... ma d'altronde come altro si può fare?
Nel complesso piacevole :)

4 su 5 anche per me.
 

Giemme82

Esperto
Registrato
2 Dicembre 2012
Messaggi
51
Sesso
Maschio
Finito ieri sera.
Non posso fare altro che confermare quello che avete già scritto relativamente alla prima metà del libro, ma secondo me il finale non basta per portarlo alle 4 stelle, secondo me si ferma a 3; ho preferito sia il Codice che Angeli e Demoni, questo secondo me è uno scalino sotto.
 

Fedra

GURU
Registrato
9 Ottobre 2011
Messaggi
9.004
Corpo macchina
40D
Sesso
Femmina
Io ieri sera ho finito "Il linguaggio segreto dei fiori" di Vanessa Diffenbaugh.. un romanzo che mi è piaciuto veramente tanto :)
E' un libro che ho scoperto per caso, quando un ragazzo mi ha fermato per strada per chiedermi se volevo la tessere di una libreria, sono entrata e ho scovato questo libro! Era un po' che non leggevo romanzi, soprattutto scritti ai giorni d'oggi, e lo consiglio a chi si volesse distaccare da saggistica o cercasse qualcosa di più leggero ;)
 

Liliana

PRO
Registrato
9 Luglio 2012
Messaggi
929
Località
Savona
Corpo macchina
Canon Eos 400D
Sesso
Femmina
Stasera finirò di leggere "La solitudine dei numeri primi" di Paolo Giordano.
Qualcun'altro lo ha letto o visto il film?
 

giorgio90

GURU
Registrato
18 Aprile 2011
Messaggi
7.689
Sesso
Maschio
Stasera finirò di leggere "La solitudine dei numeri primi" di Paolo Giordano.
Qualcun'altro lo ha letto o visto il film?
io iniziai a leggerlo, ma sinceramente non mi colpi più di tanto, così lo misi da parte per leggere ora non ricordo più cosa, mi sa la biblioteca dei morti....
intanto ieri ho finito di leggere "il socio" di grisham, consigliato proprio in questa discussione e devo dire che mi è piaciuto parecchio...il buon vecchio grisham non delude facilmente...:D
 

Pinku

GURU
Registrato
27 Marzo 2012
Messaggi
5.927
Località
Casasco d'Intelvi
Sito Web
www.flickr.com
Corpo macchina
Canon EOS 80D
Sesso
Maschio
io iniziai a leggerlo, ma sinceramente non mi colpi più di tanto, così lo misi da parte per leggere ora non ricordo più cosa, mi sa la biblioteca dei morti....
intanto ieri ho finito di leggere "il socio" di grisham, consigliato proprio in questa discussione e devo dire che mi è piaciuto parecchio...il buon vecchio grisham non delude facilmente...:D
Mah, l'unico che ho letto di Grisham non ricordo il titolo, forse l'eredità o qualcosa del genere, l'ho trovato banale e noioso, infatti non ho più letto nulla di suo. :rolleyes:

Inviato dal mio A700 con Tapatalk 2
 

giorgio90

GURU
Registrato
18 Aprile 2011
Messaggi
7.689
Sesso
Maschio
Mah, l'unico che ho letto di Grisham non ricordo il titolo, forse l'eredità o qualcosa del genere, l'ho trovato banale e noioso, infatti non ho più letto nulla di suo. :rolleyes:

Inviato dal mio A700 con Tapatalk 2
io non li ho letti tutti...ne avrò letti forse un 5 ... però solo un paio li ho trovati debolucci su alcuni punti, ma pur sempre carini...certo capita sempre il libro più "traballante" in uno che ne ha scritti parecchi, quindi magari hai beccato quello più scarsotto, o più semplicemente non ti piace proprio il suo stile...:D
Io scelsi "il socio" proprio perchè nelle pagine di questo topic lo consigliavano come il suo migliore, e in effetti è uno tra i migliori che ho letto di lui...
 

Elhaym

Esperto
Registrato
15 Maggio 2013
Messaggi
44
Località
Catania
Corpo macchina
Nikon D90 - Fujifilm Finepix SL300
Sesso
Femmina
In questi giorni ho letto alcuni dei famosi "libriccini" a 0,99 cent.
Come si fa a non divorarli? Finora nessuno di quelli che ho preso mi ha delusa.L'ultimo che ho letto è stato 'I dolori del giovane Werther',l'eroe romantico di Goethe che offre ottimi spunti di riflessione.Certi passaggi mi sono rimasti impressi :)
 

Hypereyed

GURU
Registrato
22 Agosto 2011
Messaggi
8.138
Località
Lisboa, Portugal
Sesso
Femmina
Mi riprometto sempre di frequentare più spesso questa discussione, fallendo miseramente nella prassi per poi frenarmi, pena un lungo elenco di libri mangiati... Sì, sospetto d'essere clinicamente pazza :svitato:

Comunque, sono tornata ad Henry Miller. Adesso sto rileggendo il suo volume dai "Meridiani" Mondadori (goduria), ed ho appena concluso questo qui, APPASSIONATAMENTE CONSIGLIATO.
 

Giemme82

Esperto
Registrato
2 Dicembre 2012
Messaggi
51
Sesso
Maschio
Attualmente in lettura: La verità sul caso Harry Quebert.

Trama: Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d’America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell’oceano. Convinto dell’innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent’anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo. La verità sul caso Harry Quebert è un fiume in piena, travolge il lettore e lo calamita dalla prima all’ultima pagina. è il giallo salutato come l’evento editoriale degli ultimi anni: geniale, divertente, appassionante, capace di stregare prima la Francia, poi il mondo intero.

Sono praticamente a metà e per ora devo dire che il libro merita, uno stile che scorre velocemente e appassiona il lettore, la trama sembra buona e la voglia di scoprire chi abbia ucciso davvero la giovane Nola aumenta ad ogni pagina.

 

Petrella

PRO
Registrato
7 Settembre 2011
Messaggi
1.720
Località
Milano
Sito Web
www.lilstonerecords.altervista.org
Corpo macchina
Canon EOS 500D
Sesso
Maschio
Attualmente in lettura: La verità sul caso Harry Quebert.

Trama: Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d’America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell’oceano. Convinto dell’innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent’anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo. La verità sul caso Harry Quebert è un fiume in piena, travolge il lettore e lo calamita dalla prima all’ultima pagina. è il giallo salutato come l’evento editoriale degli ultimi anni: geniale, divertente, appassionante, capace di stregare prima la Francia, poi il mondo intero.

Sono praticamente a metà e per ora devo dire che il libro merita, uno stile che scorre velocemente e appassiona il lettore, la trama sembra buona e la voglia di scoprire chi abbia ucciso davvero la giovane Nola aumenta ad ogni pagina.
Grazie, metto in lista!
 
Alto