Inventario – Sensori laser: Cactus LV5

Pubblicato il 21 maggio 2013 - 10:03

L'argomento dell'Inventario di oggi sono i Cactus LV5, dei sensori laser prodotti dalla Cactus, che permettono di scattare delle fotografie nel momento stesso in cui viene interrotto il fascio laser tra i due sensori. Oggi in esclusiva italiana li proviamo per fare degli scatti in high-speed photography!

Gli LV5 sono acquistabili attraverso il negozio online della Cactus a un prezzo di circa 100 euro. All'interno del Cactus Store è possibile acquistare, oltre ai prodotti della Cactus, anche kit e accessori per l'illuminazione da studio.

Per approntare all'utilizzo i Cactus LV5 bisogna accendere l'emettitore (a sinistra) e puntare il fascio laser verso il ricevitore acceso (a destra), da questo momento ogni volta che il laser viene interrotto, verrà mandato un segnale per far scattare la propria macchina fotografica o i propri flash.

 All'interno della confezione degli LV5 troviamo un emettitore, il ricevitore, un paraluce da agganciare al ricevitore, il manuale di istruzioni e quattro batterie mini stilo. Nella confezione non sono incluse le basette per poggiare i sensori senza stativi o cavalletti.

Il vano delle batterie è collocato dietro i sensori e ha quattro fessure per batterie AAA, ma ogni unità può funziona anche solamente con due batterie, purché vengano posizionate entrambe a destra o a sinistra.

L'emettitore si accende premendo il tasto nella parte superiore. Di lato c'è il selettore per gli Hz del laser, che si possono lasciare a 500Hz salvo situazioni particolari. Nella parte frontale invece troviamo un piccolo sportello che permette, quando si scatta in interni, di abbassare la potenza del fascio laser.

Il ricevitore è l'unità con più impostazioni. Oltre il tasto di accensione nella parte superiore, sul lato troviamo il pulsante per la scelta della modalità di delay e freeze, il pulsante per lo scatto singolo e lo scatto continuo e infine il jack per collegare il ricevitore a una macchina fotografica o a un trasmettitore radio esterno.

Per i possessori dei Cactus V5 c'è un'ottima notizia, essendo entrambi prodotti della stessa società, gli LV5 mandando nativamente un segnale radio compatibile con i Cactus V5. In questo modo già con un solo transceiver Cactus V5 è possibile far scattare la reflex o i flash, senza ulteriori collegamenti con gli LV5.

La ghiera sull'altro lato del ricevitore consente di seleziona la frequenza da utilizzare per chi possiede i Cactus V5 e una volta acceso regola i tempi delle opzioni di delay e freeze.

E' possibile regolare l'angolazione delle unità utilizzando la manopola sul lato. In questo modo il fascio laser può essere allineato comodamente anche in diagonale tra i due sensori.

I Cactus LV5 possono essere avvitati su un normale attacco da cavalletto, oppure sugli snodi (i cold-shoe) utilizzati per gli stativi.

Di seguito trovate i tre scatti fatti nella parte finale di questo episodio dell'Inventario. La luce nella stanza al momento dello scatto era spenta, così da poter utilizzare un tempo di scatto prolungato. Gli LV5 erano impostati sia con 2 secondi di freeze che con alcuni millesimi di secondo di delay.

L'illuminazione consiste in due flash posizionati dietro al pannello diffusore utilizzato come sfondo. Il ripiano diventa anch'esso bianco riflettendo lo sfondo, mentre il bicchiere e il liquido rosso (acqua con colorante da cucina) vengono delineati dai contorni più scuri a destra e a sinistra.

In postproduzione è stato sostituito l'appoggio del bicchiere. Nella foto originale si vedeva la colla che lo teneva incollato al ripiano, per risolvere questo problema è bastato fare uno scatto aggiuntivo al bicchiere, staccando attentamente la colla, senza modificare la posizione degli elementi o l'illuminazione.