Lightroom CC – Lo strumento ritaglia e raddrizza (crop and straighten tool)

Pubblicato il 17 ottobre 2017 - 13:43

Dopo la panoramica generale delle lezioni precedenti siamo pronti per parlare nel dettaglio di ogni aspetto di Adobe Lightroom CC, cominciando con lo strumento "Ritaglia e raddrizza".

Se volete dare il vostro supporto al Corso di Lightroom CC organizzato da Playerdue Lighting e avete intenzione di abbonarvi al pacchetto per fotografi di Adobe Creative Clouds, potete cliccare sul banner qui sopra. Accedendo al sito Adobe da questo link, il progetto P2L riceverà una piccola percentuale da ogni acquisto, senza nessuna variazione al costo dell'abbonamento.

Se volete dare il vostro supporto al Corso di Lightroom CC organizzato da Playerdue Lighting e avete intenzione di abbonarvi al pacchetto per fotografi di Adobe Creative Cloud, potete cliccare sul banner qui sopra. Accedendo al sito Adobe da questo link, il progetto P2L riceverà una piccola percentuale da ogni acquisto, senza nessuna variazione al costo dell'abbonamento.

Conosciuto anche come "Sovrapposizione ritaglio" o in inglese "Crop and straighten tool", con questo strumento abbiamo la possibilità di cambiare la composizione delle nostre fotografie, ritagliandone via alcune parti, cambiando il rapporto tra altezza e larghezza o ruotandole.

Il menu Sovrapposizione ritaglio.

Possiamo accedere al menu di ritaglio e raddrizzamento delle fotografie, cliccando l'apposita icona (la prima sotto l'istogramma) oppure premendo il tasto R.

Ridimensionando dagli angoli la selezione che si forma sulla nostra fotografia possiamo scegliere come ritagliarla. Se clicchiamo e teniamo premuto al centro della selezione invece possiamo spostarla. Tenendo premuto il tasto ALT (o OPZIONE su Mac) si può ridimensionare la selezione dal centro.

Lo strumento di ritaglio su una fotografia.

La selezione del ritaglio mostra anche delle griglie con le principali regole di composizione, la griglia predefinita è la regola dei terzi. Premendo il tasto O possiamo scorrere le altre visualizzazioni che includono la sezione aurea, le diagonali e una griglia più fitta per allineare con maggiore precisione le fotografie.

I diversi tipi di griglie.

Per ruotare la griglia dobbiamo premere il tasto MAIUSC+O, questa scorciatoia è utile per esempio per orientare la diagonale nella direzione che ci serve per la fotografia che stiamo lavorando.

Ruotare le griglie.

Per applicare il ritaglio che abbiamo scelto possiamo cliccare su "Chiudi" oppure premere nuovamente il tasto R. In qualsiasi momento possiamo premere il tasto Ripristina per tornare alla versione originale della fotografia.

Strumento ritaglia cornice

Con lo strumento ritaglia cornice disegnamo la zona da ritagliare direttamente sulla fotografia invece che modificare la dimensione del riquadro dai bordi.

Esistono tre modi per ruotare o raddrizzarte le nostre fotografie. Se clicchiamo e teniamo premuto al di fuori della selezione del ritaglio, possiamo ruotare l'immagine con il mouse.

Raddrizzamento di una foto

In alternativa nel menu dello strumento "Ritaglia e raddrizza" possiamo muovere l'indicatore sulla barra degli angoli o immettere direttamente una rotazione tra i -45° e i 45°. Per ruotare le fotografie di 90° invece possiamo cliccare con il tasto destro sull'immagine e selezionare la rotazione in senso orario o antiorario.

Raddrizzamento con gli angoli.

Infine cliccando sull'icona dello "Strumento raddrizza", rappresentato da una piccola livella, possiamo raddrizzare la fotografia tirando una linea su un punto della fotografia che dovrebbe essere orizzontale o verticale, come per esempio l'orizzonte o il fianco di un palazzo. Lightroom automaticamente ruoterà l'immagine per far sì che sia livellata rispetto alla retta di riferimento.

Raddrizza

Il rapporto tra altezza e larghezza nel ritaglio viene gestito dal menu "Aspetto" e con il lucchetto possiamo bloccare la proporzione corrente, così da poterne modificare la dimensione senza influenzare l'aspetto.

Il menu degli aspetti.

L'aspetto originale mostra la proporzione del file RAW, mentre la voce "Come scattato" mostra il rapporto scelto al momento dello scatto nella macchina fotografica.

Il rapporto Come scattato.

Se per esempio abbiamo scattato con il rapporto 1:1 sulla macchina fotografica, su Lightroom vedremo al momento dell'importazione la fotografia quadrata, ma in realtà ai lati c'è il resto della fotografia con il rapporto 2:3 del sensore.

Proporzioni personali

Abbiamo anche la possibilità di inserire un rapporto personalizzato, questo può tornare particolarmente utile nel caso dobbiamo rispettare linee guida da seguire per l'esportazione di una fotografia, per esempio per concorsi o stampe.

La voce Vincola a immagine.

Nelle ultime versioni di Lightroom è stata aggiunta l'opzione di "Vincola a immagine", da utilizzare per non avere bordi bianchi quando utilizziamo la correzione della distorsione.

Esempio di vincola a immagine.

Le copie virtuali possono essere un ottimo sistema per esportare la stessa fotografia per diversi scopi. In questo modo il file originale non viene modificato e non ci sono copie reali che occupano spazio sul disco rigido.

Creare copie virtuali.

Lo strumento di ritaglio e raddrizzamento delle fotografie su Lightroom ci consente con grande rapidità di fare modifiche alla composizione delle nostre fotografie, sapendo che in qualsiasi momento possiamo tornare sui nostri passi e ricominciare da capo nel ritagliare le immagini.