Linee nella fotografia paesaggistica

McMartin

GURU
Registrato
18 Agosto 2011
Messaggi
8.652
Corpo macchina
Nikon D7000
Sesso
Maschio
Molte persone che si avvicinano alla fotografia paesaggistica sentono parlare i fotografi del paesaggio di linee d’entrata, di uscita, ampia, chiusa ecc... Rimanendo spaesati davanti a questo ciarlare e, non capendone affatto l’importanza, passano oltre, considerando l’argomento troppo difficile da comprendere.
Niente di più falso!
Quello che segue è un succinto lavoro di introduzione alla materia che via via e con i vari commenti spero si possa ampliare e completare di passo-passo.
Innanzi tutto chiariamo che le linee, in paesaggistica ma non solo, fanno parte della tecnica compositva.
Un paesaggista alle prime armi, davanti ad uno spettacolo della natura, cercherà di far rivivere in una fotografia la bellezza che egli vede, tuttavia, per quanto la foto avrà una giusta esposizione ed un’ottima nitidezza si accorgerà che, probabilmente, lascerà indifferente l’osservatore. Ma perchè?
Semplice, l’osservatore è abituato dalla quotidianità a vedere un albero maestoso circondato dal verde o una strada polverosa di campagna che sembra portare verso il nulla, quindi ciò che vede nella foto non accoglierà la sua voglia di scoprire e di bellezza!
L’occhio che guarda una foto va preso per mano, va accompagnato nel quadro e dopo un “tour” panoramico va aiutato ad uscire. Ma come?
Cercando composizioni innovative e linee guida invisibili all’osservatore ma che il fotografo ha ben in mente e vede con chiarezza.
Piccole strade all’interno della foto.
Una linea rappresenta una “strada” tra due punti, in fotografia potremmo dire un punto A di entrata ed un punto B di arrivo sul soggetto (e questa la definiremo linea d’entrata). Poi questa linea potrà collegarsi ad un’altra linea che va dal punto A2 di partenza dal soggetto al punto B2 di uscita dalla foto (e questa la definiremo linea d’uscita). Capirete da soli che durante il tragitto da A a B e da A2 a B2 l’occhio dell’osservatore guarderà tutto ciò che gli sta intorno e non si focalizzerà solo sul soggetto.
Attenzione però, tutte le foto dovrebbero avere per forza una linea (o più) d’entrata ma non è detto che debbano averne per forza una d’uscita, potendo l’autore ben scegliere di bloccare lo sguardo dell’osservatore sul soggetto e farlo tornare indietro dalla stessa linea usata per farlo entrare.
Ora vi faccio due esempi, uno semplice e di facile comprensione e l’altro più complesso, utilizzando due foto del noto fotografo paesaggista Carlo Flaminio.
over 1.jpg

In questa prima foto noterte che Carlo ha usato delle linee concentriche d’entrata (in rosso) -aiutato dalla scelta dello scatto verticale- per portare l’occhio sul soggetto e notate come naturalmente l’occhio si riporta sulla strada per uscire (linee gialle) come se rimbalazzase sul soggetto e carambolasse all’indietro.
Sembra una cosa semplice ma semplice non è, ci vuole un occhio allenato come quello di Carlo per scegliere il giusto punto di mira e comporre in questo modo.
****
Nel secondo esempio, invece, un uso molto più difficile ma molto più affascinante dell’utilizzo delle linee:
over2.jpg
In questa foto Carlo porta l’occhio sul soggetto con diverse linee d’entrata (rossa) per poi farlo uscire verso destra usando il terreno come linea d’uscita (gialla).
Notate come utilizza lo scorrere naturale della lettura (come se fosse uno scritto) da sinistra a destra (geniale!).
In sostanza un paesaggista non mette tutto nella foto come in un grosso calderone ma costruisce delle linee e intorno a queste costruisce altre cose che spero verrano ora trattate da voi tutti come prosieguo a questa breve introduzione (come per esempio il peso degli elementi nella foto).
Da ultimo vi dico solo che per puro spirito semplicistico ho usato linee rette ma le linee che potete utilizzare possono essere curve, a zig-zag ecc.....
Ripeto questa mia è una breve intorduzione spero solo che ora il tutto continui nei commenti e lascio la patata bollente o le risposte alle domande a

Achilles Teddi Fearless enzo over e tutti gli altri che (chi più chi meno) si occupano di fotografia paesaggistica e non posso taggare per le note limitazioni: AriesMu, Fedra, Hypereyed, Mr.Brownstone, Zero, Mr.Kaos, Salvoo, Pasticciere, ecc.... ... e tutti coloro che reputo importanti a contribuire al discorso.
Il post è stato creato per iniziare una discussione quindi ai nuovi arrivati che hanno voglia di partecipare e domandare chiedo solo di farlo e quelli sopra vi risponderanno :p . Grazie per la pazienza.
 

Fearless

GURU
Registrato
20 Ottobre 2010
Messaggi
14.617
Località
Casavatore
Corpo macchina
Nikon D600
Sesso
Maschio
Ottimo spunto di riflessione sulle linee.

E quando avrete scelto come entrare ed uscire da una scena, giunge il momento di capire come fissare l'orizzonte. Il punto verso il quale convergono tutte le prospettive.
Tipicamente il fotografo che non si pone domande e non cerca risposte pone la linea dell'orizzonte giusto al centro della foto, se nella migliore delle ipotesi l'orizzonte è dritto e non pende a destra o a sinistra la foto risulterà banale.

Dividere terra e cielo esattamente a metà non sempre è conveniente dal punto di vista compositivo. A volte la terrà è priva di informazione e conviene privilegiare un cielo carico di nuvole, altre volte accade il contrario e quindi conviene dare più spazio alla terra (che tipicamente contiene anche linee guida) che non al cielo.

1/3 e 2/3 o 2/3 e 1/3 è questa la regola. Di esempi ne è pieno il web ma anche il forum
 

Sasà

GURU
Registrato
29 Luglio 2011
Messaggi
6.012
Località
Messina Sicilia
Sito Web
www.flickr.com
Sesso
Maschio
Grande Mac hai detto benissimo....anzi hai detto tutto ciò che è essenziale....si focalizza su qualcosa qualcosa che magari altri nella quotidianità danno per scontata...ma quando una foto paesaggistica gira attorno a quella cosa, che possa essere un albero, una barca, le nuvole. un lago ecc...essa diventa il punto di partenza un po come la ciliegina sulla torta...e li che cade lo sguardo eppure la torta è grande ma la ciliegina attira...così come quel particolare che noi ognuno di noi mette in risalto....
Tutto sta nel trovare quel particolare e puntare tutto su di esso!!! ;)
 

Alessio70

GURU
Registrato
16 Maggio 2012
Messaggi
5.489
Località
Trieste
Sito Web
www.flickr.com
Sesso
Maschio
Questa è una mia foto molto "intima" di 3 anni fa...in quel periodo avevo due figli.
Il messaggio della foto era il seguente:

"L'albero sono io, grande e grosso, mentre osservo e proteggo i cammini dei miei due figli che oggi viaggiano paralleli ma che in futuro si divideranno."

4773153329_6232300aea_o.jpg





post-26549-1278663152.jpg


Come potete vedere in primo piano ci sono delle linee d'ingresso che portano lo sguardo in fondo, creando profondità.
Poi ci sono due diagonali che fungono da supporto alle due linee guida...la prima che s'incontra è quella creata dal profilo della collinetta, la seconda è creata dalle nuvole...tutto questo gioco di linee e diagonali fà in modo che lo sguardo sia portato in una certa zona...ossia il punto nodale della "storia" che vi ho raccontato.
 

maxuser

GURU
Registrato
29 Dicembre 2011
Messaggi
3.019
Località
Rimini
Corpo macchina
Sobny RX 100 iii
Sesso
Maschio
Questa è una mia foto molto "intima" di 3 anni fa...in quel periodo avevo due figli.
Il messaggio della foto era il seguente:

"L'albero sono io, grande e grosso, mentre osservo e proteggo i cammini dei miei due figli che oggi viaggiano paralleli ma che in futuro si divideranno."
:adora:
Grazie per la condivisione, ottimo spunto .... linee usate con grande maestria !
 
P

pasticciere

Ospite
socio sei una gran bella persona ,sempre disponibile ad aiutare tutti!! contribuiro' senz altro!!! ;)
 

giorgio90

GURU
Registrato
18 Aprile 2011
Messaggi
7.689
Sesso
Maschio
che aggiungere....martino ha espresso alla perfezione i concetti chiave...aggiungerei, essendo un profano in paesaggistica, che comunque le linee guida sono importanti in qualunque genere fotografico !!!
in qualunque genere infatti si andrà a scegliere un punto di fuga che attiri attenzione su un soggetto, o delle linee che siano più armoniose per mettere in evidenza un certo messaggio...
aggiungo ancora che come ha ben detto martino non dobbiamo guardare solo alle linee, ma a tutte le forme geometriche !
La geometria è una scienza che mira alla perfezione e alla simmetria, cosa che il nostro occhio gradisce particolarmente....quindi affidiamoci alle forme e alle figure geometriche per comporre !!
una regola molto diffusa in ambito ritrattistico (ma in genere in tutti) è quella della "golden ratio" detta "regola aurea" ....consiste appunto nel seguire e identificare una sorta di spirale che si avvolge con un andamento matematicamente mistico...che attira di brutto l'occhio e esalta da morire la lettura di una scena...qui un esempio di "spirale" della golden ratio...:
 

Marco

GURU
Registrato
26 Aprile 2012
Messaggi
5.786
Sesso
Maschio
Alessio70 senza parole...ce l'hai su flickr ? (capisco se non l'hai messa) perchè almeno così la metto tra i preferiti e non la perdo
Macmartin una richiesta...puoi mettere il link di flickr su sfondo nero delle foto di carlo, perchè dopo averle viste tutte scarabocchiate viene voglia di godersele per bene ;)
che aggiungere....martino ha espresso alla perfezione i concetti chiave...aggiungerei, essendo un profano in paesaggistica, che comunque le linee guida sono importanti in qualunque genere fotografico !!!
in qualunque genere infatti si andrà a scegliere un punto di fuga che attiri attenzione su un soggetto, o delle linee che siano più armoniose per mettere in evidenza un certo messaggio...
aggiungo ancora che come ha ben detto martino non dobbiamo guardare solo alle linee, ma a tutte le forme geometriche !
La geometria è una scienza che mira alla perfezione e alla simmetria, cosa che il nostro occhio gradisce particolarmente....quindi affidiamoci alle forme e alle figure geometriche per comporre !!
una regola molto diffusa in ambito ritrattistico (ma in genere in tutti) è quella della "golden ratio"detta "regola aurea" ....consiste appunto nel seguire e identificare una sorta di spirale che si avvolge con un andamento matematicamente mistico...che attira di brutto l'occhio e esalta da morire la lettura di una scena...qui un esempio di "spirale" della golden ratio...:
La sezione aurea non l'ho mai usata (tu ?), perchè la trovo di difficile applicazione e mi sta antipatica :p
 

McMartin

GURU
Registrato
18 Agosto 2011
Messaggi
8.652
Corpo macchina
Nikon D7000
Sesso
Maschio
Alessio70 senza parole...ce l'hai su flickr ? (capisco se non l'hai messa) perchè almeno così la metto tra i preferiti e non la perdo
Macmartin una richiesta...puoi mettere il link di flickr su sfondo nero delle foto di carlo, perchè dopo averle viste tutte scarabocchiate viene voglia di godersele per bene ;)
Basta che clicchi sul furgone flickr nella firma di Carlo ;)
 
Registrato
7 Maggio 2011
Messaggi
23.888
Località
Gattinara (VC)
Sito Web
www.StefanoMinella.com
Corpo macchina
Canon EOS 7D
Sesso
Maschio
Ripeto questa mia è una breve intorduzione spero solo che ora il tutto continui nei commenti e lascio la patata bollente o le risposte alle domande a

Achilles Teddi Fearless enzo over e tutti gli altri che (chi più chi meno) si occupano di fotografia paesaggistica e non posso taggare per le note limitazioni: AriesMu, Fedra, Hypereyed, Mr.Brownstone, Zero, Mr.Kaos, Salvoo, Pasticciere, ecc.... ... e tutti coloro che reputo importanti a contribuire al discorso.
Il post è stato creato per iniziare una discussione quindi ai nuovi arrivati che hanno voglia di partecipare e domandare chiedo solo di farlo e quelli sopra vi risponderanno :p . Grazie per la pazienza.
BRAV BRAVO!! ed io???????? :rant: :rotfl:
ti ringrazio di avermi condotto qui via PM, ma ti posso assicurare che io son qui come ALUNNO! :) personalmente la paesaggistica l'ho sempre fatta "ad intuito" senza pensarci troppo, a differenza del resto :)
quindi linee guida entranti,uscenti, non le ho mai cercate, scattavo semplicemente come mi garbava e forse a volte azzeccandoci... ma senza nessun "merito" :D
 

Mr.Kaos

GURU
Registrato
20 Settembre 2011
Messaggi
8.759
Località
Milano
Sito Web
www.facebook.com
Corpo macchina
Canon 600D / Canon 5D III
Sesso
Maschio
Grandioso Mac , Alessio ,Fearles, ottime spiegazioni , chiare e intuitive . Vorrei aggiungere solo una cosa , giusto la ciliegina sulla torta , nel frattempo che l'occhio segue una linea guida deve trovare un qualcosa di interessante se no rimane deluso , per esempio fotografiamo dei binari del treno , il lettore dice" va be sono dei banali binari del treno " se invece in mezzo ci mettiamo qualcosa che ci incuriosisce , una persona un'animale , un fiore ecc .. Il lettore rimarrà attratto da qualla cosa che poi sarà il soggetto della foto !!
 

diklog

PRO
Registrato
13 Febbraio 2012
Messaggi
973
Località
Davoli
Corpo macchina
Nikon D3100
Sesso
Maschio
Carissimo Martino, hai usato parole semplici per indirizzare le persone poco esperte come me in un mondo molto affascinante. Spero che questo topic diventi il punto di riferimento per tutti noi apprendisti. Grazie ancora...

Inviato dal mio Galaxy Nexus con Tapatalk 2
 

kemper

GURU
Registrato
23 Settembre 2011
Messaggi
4.085
Località
Milano, provincia est
Sito Web
andreadellatorre.wix.com
Corpo macchina
Canon 7D
Sesso
Maschio
Apporto anch'io il mio piccolo contributo a quanto è già stato spiegato dai sapienti soci prima di me
Un mio scatto di circa due mesi fa:

Ho evidenziato le linee di ingresso in rosso che dal basso salgono seguendo un torrente ed una sentiero verso il soggetto dello scatto cerchiato in giallo, soggetto ulteriormente valorizzato e definito dai bastioni rocciosi ai suoi lati che formano quasi una quinta teatrale (triangoli blu)
In questo caso non c'è una via d'uscita in quanto lo scopo è tenere l'osservatore sulle frastagliature della parete rocciosa
A voi

linee guida.jpg
 

Alessio70

GURU
Registrato
16 Maggio 2012
Messaggi
5.489
Località
Trieste
Sito Web
www.flickr.com
Sesso
Maschio
qui un esempio di "spirale" della golden ratio...:
La sezione aurea è bella tosta...per chi iniza a fotografare la cosa basilare è imparare bene la "regola dei terzi", la lettura da sinistra a destra, quindi dove mettere "il soggetto" nella composizione e tante altre cosucce semplici ma fondamentali.
Capite e assimilate queste regolette allora si può passare alla sezione aurea.
 

kemper

GURU
Registrato
23 Settembre 2011
Messaggi
4.085
Località
Milano, provincia est
Sito Web
andreadellatorre.wix.com
Corpo macchina
Canon 7D
Sesso
Maschio
Aggiungo un secondo esempio, molto più semplice e lineare del primo, con una linea guida di ingresso rossa che punta verso dei "soggetti vettore" (gli escursionisti) che con la loro posizione decentrata e postura conducono l'osservatore ad ammirare il panorama insieme a loro, seguendo così anche la linea di uscita gialla

linee guida2.jpg
 

Fearless

GURU
Registrato
20 Ottobre 2010
Messaggi
14.617
Località
Casavatore
Corpo macchina
Nikon D600
Sesso
Maschio
Io ho sempre un dubbio, quando ho un soggetto (oggetto o persona) e uno sfondo. Non so mai decidermi se mirare con la linea dell'orizzonte in sfondo che sovrasta il soggetto o con il soggetto che sovrasta. Trovo che nel primo caso la profondità ci perda un pò, mentre nel secondo caso pur essendoci più tridimensionalità si perda in gradevolezza
 

Alessio70

GURU
Registrato
16 Maggio 2012
Messaggi
5.489
Località
Trieste
Sito Web
www.flickr.com
Sesso
Maschio
Io ho sempre un dubbio, quando ho un soggetto (oggetto o persona) e uno sfondo. Non so mai decidermi se mirare con la linea dell'orizzonte in sfondo che sovrasta il soggetto o con il soggetto che sovrasta. Trovo che nel primo caso la profondità ci perda un pò, mentre nel secondo caso pur essendoci più tridimensionalità si perda in gradevolezza
Se il soggetto è una persona non credo ci siano problemi nel sovrapporlo all'orizzonte.
Nel caso il soggetto fosse una roccia (tipo le foto con lunghe esposizioni al mare) allora quest'ultima dev'essere sotto all'orizzonte per non "romperne" l'armonia.
 
Alto